testata inforMARE

2 luglio 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 06:53 GMT+2



19 maggio 2022

Concordato il nuovo livello del salario minimo dei marittimi qualificati

Il prossimo primo gennaio salirà a 658 dollari, quindi a 666 dollari dal primo gennaio 2024 e a 673 dollari dal primo gennaio 2025

La sottocommissione della Joint Maritime Commission (JMC), l'organismo di consulenza dell'International Labour Organization (ILO) sulle questioni marittime, ha concordato l'aumento del salario minimo dei marittimi qualificati, stabilendo che a partire dal prossimo primo gennaio il livello minimo del salario sarà di 658 dollari, paga che sarà elevata a 666 dollari a partire dal primo gennaio 2024 e quindi a 673 dollari dal primo gennaio 2025. La Convenzione sul Lavoro Marittimo adottata nel febbraio 2006 ed entrata in vigore il 20 agosto 2013 e le successive modifiche prevedono che la retribuzione minima mensile di un marittimo qualificato non debba essere inferiore all'importo fissato periodicamente dalla JMC o da un altro organismo autorizzato dal direttivo dell'ILO.

Ricordando che quello del trasporto marittimo è l'unico settore con un salario minimo a livello internazionale che è formalmente riconosciuto dal 1958, Charles Darr, rappresentante dell'associazione degli armatori svizzeri e portavoce della parte armatoriale ai negoziati sul salario dei marittimi, ha evidenziato che «questo nuovo accordo è vincente sia per gli armatori che per i marittimi. Rappresenta - ha spiegato - un punto di equilibrio tra una gratifica ai marittimi che hanno dato un contributo eccezionale all'economia globale e, nel contempo, assicura che le società di navigazione siano in grado di continuare ad essere sostenibili e commercialmente redditizie alla luce delle numerose sfide che attualmente stiamo affrontando e di quelle che ci attendono».

In rappresentanza dei marittimi, Mark Dickinson del sindacato Nautilus International ha osservato che «l'accordo riconosce gli enormi sacrifici e la professionalità degli uomini e delle donne che lavorano in mare ed è una testimonianza dei risultati collettivi che il partenariato sociale tra marittimi e armatori ha storicamente conseguito, soprattutto negli ultimi anni».


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail