testata inforMARE

30 giugno 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 04:17 GMT+2



23 maggio 2022

Obbligatoria l'adozione di uno sportello unico per lo scambio di dati nei porti di tutto il mondo

Lo impongono gli emendamenti alla Convenzione FAL adottati dal Comitato sulla Facilitazione dell'IMO

Il Comitato sulla Facilitazione dell'International Maritime Organization (IMO) ha adottato emendamenti alla Facilitation Convention (FAL Convention) che renderanno obbligatoria l'adozione di uno sportello unico per lo scambio di dati nei porti di tutto il mondo, con l'obiettivo di imporre un'accelerazione della digitalizzazione nel trasporto marittimo. La Convenzione sulla facilitazione, che è stata adottata nel 1965, presenta standard, pratiche e regole raccomandate per semplificare le formalità, le procedure e i requisiti documentali per l'arrivo, la sosta e la partenza delle navi nei porti. Gli emendamenti approvati dal Comitato riunitosi dal 9 al 13 maggio scorsi dovrebbero entrare in vigore il primo gennaio 2024.

In particolare, le nuove modifiche alla Convenzione FAL impongono alle autorità pubbliche di istituire, mantenere e utilizzare sistemi a sportello unico per lo scambio elettronico delle informazioni e dati richiesti in occasione dell'arrivo, sosta e partenza delle navi nei porti. Inoltre le autorità dovranno combinare o coordinare la trasmissione elettronica dei dati al fine di assicurare che tali informazioni siano trasmesse o fornite e riutilizzate una sola volta nel modo più ampio possibile.


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail