testata inforMARE

3 luglio 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 23:42 GMT+2



6 giugno 2022

Settimo trimestre consecutivo di ricavi record per CMA CGM

Nuovi valori massimi registrati anche dalle altre principali voci del conto economico. Volumi trasportati dalla flotta in calo del -2,8%

Così come nei sei trimestri precedenti, anche nei primi tre mesi del 2022 il gruppo armatoriale francese CMA CGM ha innalzato nuovamente il record dei ricavi trimestrali avendo totalizzato un volume d'affari di 18,22 miliardi di dollari, con un incremento del +69,9% sullo stesso periodo dello scorso anno, valore che è stato raggiunto grazie al fatturato record registrato sia dalle attività di trasporto marittimo containerizzato operate dal gruppo che si è attestato a 14,85 miliardi di dollari (+73,2%) sia dalle attività logistiche che è ammontato a 3,39 miliardi di dollari (+57,2%).

Per le altre principali voci del conto economico, i valori segnati nel primo trimestre del 2022 hanno anch'essi raggiunto nuovi record così avvenuto come nei cinque trimestri precedenti. Ciò è accaduto pure ai costi operativi che nei primi tre mesi di quest'anno sono risultati pari a 9,34 miliardi di dollari (+24,0%), di cui 2,76 miliardi di oneri per i trasporti feeder e inland (+51,0%), 2,15 miliardi di spese per la movimentazione e lo stoccaggio dei carichi (+7,3%), 1,35 miliardi di benefit per i dipendenti (+16,1%), 1,30 miliardi di spese per i combustibili e per gli altri prodotti di consumo (+45,2%), 436,4 milioni di spese per l'acquisto e il noleggio di slot (-2,5%), 431,0 milioni di spese generali e amministrative (+7,3%), 410,3 milioni di diritti portuali e di transito (+0,4%) e 370,8 milioni di dollari di spese per le attrezzature containerizzate e per il loro riposizionamento (+29,2%).

Il margine operativo lordo è stato di 8,87 miliardi di dollari (+178,6%), con un apporto di 8,54 miliardi dallo shipping containerizzato (+187,0%) e 250,1 milioni dalle attività logistiche (+45,7%). L'utile operativo è ammontato a 7,62 miliardi di dollari (+209,6%), con apporti rispettivamente di 7,50 miliardi (+210,2%) e 103,4 milioni (+162,4%) dai principali segmenti di business del gruppo. L'utile ante imposte è stato di 7,34 miliardi di dollari (+244,0%) e l'utile netto di 7,21 miliardi di dollari (+245,3%).

Se nei primi tre mesi del 2022 le performance finanziarie hanno segnato nuovi record, l'attività operativa del gruppo ha invece mostrato, così come nei due trimestri precedenti, una contrazione: i volumi di carichi containerizzati trasportati, infatti, sono risultati pari a 5,30 milioni di teu, con una diminuzione del -2,8% sul primo trimestre dello scorso anno.

Al 31 marzo scorso la flotta del gruppo CMA CGM era costituita da 580 navi per una capacità di carico complessiva pari a circa 3,3 milioni di teu che è la terza nella graduatoria mondiale delle compagnie di navigazione containerizzate. Si tratta di 205 navi di proprietà, 340 a noleggio e 35 non iscritte nell'attivo patrimoniale della società. Il gruppo ha un portafoglio ordini che include altre 69 navi portacontenitori, incluse 44 di proprietà.





Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail