testata inforMARE

28 giugno 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 08:14 GMT+2



16 giugno 2022

Lo scorso mese il traffico delle merci nei porti marittimi cinesi è diminuito del -1,9%

Il solo volume di carichi scambiati con l'estero è calato del -1,6%

Lo scorso mese i porti cinesi hanno movimentato complessivamente 1,35 miliardi di tonnellate di merci, con una diminuzione del -2,8% sul maggio 2021 che rappresenta il terzo dato percentuale negativo consecutivo. I soli porti marittimi hanno movimentato 862,9 milioni di tonnellate di carichi (-1,9%) e gli inland port 483,2 milioni di tonnellate (-4,4%). Il solo traffico internazionale delle merci movimentato a maggio 2022 dai porti cinesi è ammontato a 395,2 milioni di tonnellate (-1,8%), di cui 351,2 milioni di tonnellate passate attraverso i porti marittimi (-1,6%) e 44,0 milioni di tonnellate attraverso i porti interni (-3,4%).

Lo scorso mese il più consistente volume di traffico è stato movimentato dal porto di Ningbo-Zhousan con 115,4 milioni di tonnellate (+3,9%), di cui 51,4 milioni di tonnellate di merci internazionali (+7,3%), seguito dai porti di Tangshan con 61,0 milioni di tonnellate (+0,1%) di cui 20,8 milioni di tonnellate di merci internazionali (+1,8%), Qingdao con 57,8 milioni di tonnellate (+3,2%) di cui 39,6 milioni di tonnellate di carichi internazionali (+1,2%), Guangzhou con 52,5 milioni di tonnellate (-2,3%) di cui 13,7 milioni di tonnellate di merci internazionali (+3,8%), Tianjin con 50,3 milioni di tonnellate (+6,1%) di cui 27,0 milioni di tonnellate di merci internazionali (+9,7%), Rizhao con 47,3 milioni di tonnellate (+6,5%) di cui 26,1 milioni di tonnellate di merci internazionali (-10,0%) e Shanghai con 46,8 milioni di tonnellate (-21,8%) di cui 27,5 milioni di tonnellate di carichi internazionali (-18,0%). Relativamente al porto di Shanghai, particolarmente colpito dagli effetti del recente lockdown per contenere la nuova ondata di pandemia di Covid-19, la riduzione a due cifre del volume di traffico a maggio 2022 segue quella altrettanto accentuata del mese precedente che mostrava un calo del -27,1% del dato complessivo e del -18,0% delle sole merci internazionali.

Lo scorso mese il solo traffico dei container movimentato dai porti cinesi è stato pari a 25,4 milioni di teu (+4,3%), di cui 22,3 milioni di teu movimentati dai porti marittimi (+3,8%) e 3,2 milioni di teu dagli inland port (+8,2%). I più rilevanti volumi di traffico containerizzato sono stati movimentati dai porti di Shanghai con 3,4 milioni di teu (-10,3%), Ningbo-Zhoushan con 3,4 milioni di teu (+18,7%), Shenzhen con 2,7 milioni di teu (+14,5%), Qingdao con 2,2 milioni di teu (+10,5%), Tianjin con 2,0 milioni di teu (+0,5%), Guangzhou con 2,0 milioni di teu (-0,5%) e Xiamen con 1,0 milioni di teu (-1,9%).

Nei primi cinque mesi di quest'anno il traffico globale delle merci movimentato dai porti cinesi è stato di 6,25 miliardi di tonnellate, con una flessione del -0,5% sul corrispondente periodo del 2021, di cui 4,10 miliardi di tonnellate movimentate dai porti marittimi (+0,1%) incluse 1,69 miliardi di tonnellate di merci internazionali (-2,8%) e 2,15 miliardi di tonnellate dai porti interni (-1,6%) incluse 190,5 milioni di tonnellate di merci internazionali (-10,9%).

Nel periodo gennaio-maggio del 2022 i più consistenti volumi di merci sono stati movimentati dai porti di Ningbo-Zhousan con 529,7 milioni di tonnellate (+4,0%) incluse 192,8 milioni di tonnellate di carichi internazionali (+1,1%), Tangshan con 297,8 milioni di tonnellate (+1,2%) incluse 82,1 milioni di tonnellate di merci internazionali (-12,4%), Qingdao con 270,3 milioni di tonnellate (+3,3%) incluse 157,5 milioni di tonnellate di merci internazionali (+2,6%), Shanghai con 259,5 milioni di tonnellate (-8,8%) incluse 132,7 milioni di tonnellate di carichi internazionali (-1,0%), Guangzhou con 250,2 milioni di tonnellate (-2,9%) incluse 47,00 milioni di tonnellate di merci internazionali (-7,3%), Rizhao con 231,9 milioni di tonnellate (+6,0%) incluse 107,6 milioni di tonnellate di merci internazionali (-5,3%) e Tianjin con 225,9 milioni di tonnellate (+2,5%) incluse 98,6 milioni di tonnellate di merci internazionali (+1,8%).

Il solo comparto del traffico dei contenitori ha chiuso i primi cinque mesi del 2022 con un totale di 116,5 milioni di teu (+2,3%), di cui 102,9 milioni di teu nei porti marittimi (+2,3%) e 13,6 milioni di teu nei porti interni (+2,1%). La maggiore attività è stata registrata al porto di Shanghai con 18,7 milioni di teu (-0,5%) seguito da Ningbo-Zhoushan con 14,3 milioni di teu (+8,2%), Shenzhen con 11,8 milioni di teu (-1,1%), Qingdao con 10,3 milioni di teu (+7,9%), Guangzhou con 9,5 milioni di teu (-1,4%), Tianjin con 8,5 milioni di teu (+2,3%) e Xiamen con 4,9 milioni di teu (+0,8%).





Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail