testata inforMARE

12 agosto 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 07:08 GMT+2



19 luglio 2022

Maersk avverte i clienti che i soprannoli per l'EU ETS saranno sostanziosi

Verrebbero applicati a partire dal primo trimestre del prossimo anno

La compagnia di navigazione containerizzata danese Maersk Line ha nuovamente fatto il punto su quello che, in termini economici, potrà essere l'impatto dell'inclusione del trasporto marittimo nel sistema di scambio delle quote di emissione (ETS) dell'Unione Europea, come proposto un anno fa dalla Commissione Europea ( del 14 luglio 2021). Lo scorso 22 giugno la proposta è stata approvata con modifiche dal Parlamento europeo, con il Consiglio dell'UE che il successivo 29 giugno ha adottato la propria versione della normativa ETS ( del 22 e 29 giugno 2022). A queste delibere seguiranno i negoziati di trilogo tra le tre istituzioni dell'Unione Europea al fine di raggiungere un accordo presumibilmente entro la fine di quest'anno.

Illustrando cosa ciò significherà per i propri clienti, Maersk Line ha confermato, come già in passato, che il costo per conformarsi all'ETS «probabilmente sarà significativo, con un impatto sul costo del trasporto marittimo». La compagnia ha specificato che, «al fine di garantire la trasparenza, prevediamo di applicare questi costi con specifico soprannolo a partire dal primo trimestre del 2023».

Maersk Line prevede che, relativamente alle spedizioni marittime dal Nord Europa all'Estremo Oriente, questo surcharge ammonterà a 99 euro per ciascun container da 40' (feu) per carichi secchi e a 149 euro per ciascun container feu frigo. Per le spedizioni dal Far East al Nord Europa il soprannolo sarà pari a 170 euro per contenitore feu per carichi secchi e a 255 euro per contenitore feu reefer.

La compagnia ha anticipato i valori di altri surcharge che potrebbero essere introdotti per le spedizioni tra altri mercati. Il soprannolo, assai oneroso, per i trasporti dalla costa orientale del Sud America all'Europa si attesterebbe a 213 euro/dry container feu e a 319 euro/reefer container feu. Rilevante anche il surcharge per le spedizioni dal Medio Oriente al Nord Europa, pari a 106 euro/dry e 150 euro/reefer, così come quello per i trasporti dal Nord Europa agli USA, pari a 184 euro/dry e a 276 euro/reefer.


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail