testata inforMARE
30 November 2022 - Year XXVI
Independent journal on economy and transport policy
15:12 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 15 FEBBRAIO 2019

TRASPORTO INTERMODALE

IL SETTORE DEL TRASPORTO COMBINATO CRESCE RAPIDAMENTE MA CON UN PARCO MEZZI OBSOLETO

Il parco mezzi di trasporto combinato europeo è obsoleto e, nel giro di dieci anni, dovrà essere aggiornato.

Tuttavia, con le odierne specifiche tecniche dei carri, questo sarà problematico.

Si tratta di una delle conclusioni contenute nel "Combined Transport in Europe report 2018" pubblicato dalla BSL Transportation Consultants e dalla UIC.

Il rapporto è stato presentato il 30 gennaio nella sede centrale della UIC a Parigi.

Ogni due anni, i due partner effettuano una valutazione del mercato del trasporto combinato.

Per la prima volta quest'anno, il rapporto include un'informativa sul parco carri.

Più di 64.000 carri hanno un'età media di 20 anni.

Le cifre

I volumi di trasporto combinato sono in stabile aumento, nonostante i volumi generali di trasporto merci combinato siano stati quasi gli stessi negli ultimi dieci anni.

Dal 2005 i volumi di traffico di trasporto combinato si sono incrementati del 50%.

Rispetto al 2015, le cifre sono salite del 7,2%.

Ed il futuro appare roseo: l'aspettativa è nel senso che nei prossimi due anni i volumi si incrementino di quasi il 10%.

La parte del leone nel trasporto combinato in Europa l'ha fatta il trasporto non accompagnato ed il fattore essenziale per la crescita è stato il traffico internazionale.

Le movimentazioni transfrontaliere sono cresciute dell'81% dal 2005 e del 12% dal 2015.

I volumi complessivi di traffico del trasporto combinato sono ammontati a 22,5 milioni di TEU nel 2017.

La tratta ferroviaria è in media lunga 800 km.

Le problematiche

Queste cifre sono in linea con le aspettative pronunciate due anni fa.

Il settore assiste ad una stabile crescita e questo è un fatto positivo perché il trasporto combinato è in effetti la risposta alle preghiere per il clima, sostiene Ralf-Charley Schultze, amministratore delegato della UIRR.

"Il trasporto combinato è un frutto maturo che serve per conseguire gli obiettivi climatici fissati dal settore dei trasporti" sottolinea.

Ma, come dimostra il rapporto, guardando avanti esistono anche problematiche.

L'età media dell'attuale parco mezzi dedicato al trasporto combinato è di 20 anni.

I carri hanno un ciclo vitale di circa 40 e talvolta 45 anni.

Pertanto, nel giro di 10-15 anni sarà richiesto un aggiornamento epocale.

Tuttavia, è molto difficile soddisfare le mutevoli condizioni di mercato al momento, sostiene la BSL.

Dal lato positivo, il parco di carri tascabili è relativamente giovane ed è qui che ci si aspetta la maggior parte degli investimenti, aggiunge.

Il supporto

La maggior parte dei paesi europei mostra un qual certo supporto al settore del trasporto combinato, conclude il rapporto.

Diciotto paesi potrebbero definirsi come promotori dell'adozione di qualche provvedimento favorevole al settore, sebbene sei paesi non abbiano alcun programma di finanziamento nazionale.

Questi paesi sono la Norvegia, la Spagna, la Slovacchia, la Slovenia, la Lettonia e l'Estonia.

Sebbene il supporto a livello nazionale sia importante, lo è ugualmente - se non più importante - l'armonizzazione fra gli stati membri europei, sottolinea Schultze.

"Quello a cui assistiamo attualmente è una tendenza verso il nazionalismo in Europa che riguarda il settore del trasporto combinato.

Sul tavolo c'è una modifica della Direttiva sul Trasporto Combinato, ma attualmente alcuni stati membri hanno proposto un'altra versione dell'articolo di legge che potrebbe annullare l'armonizzazione in Europa.

E si tratta di qualcosa di veramente preoccupante".
(da: railfreight.com, 31 gennaio 2019)



Il Propeller Club di Salerno ha sviscerato le problematiche e le opportunità offerte dal cold ironing
Salerno
Il PNRR destina 700 milioni a 34 porti per l'elettrificazione delle banchine
Lloyd's Register ha ottenuto l'autorizzazione ad ispezionare il naviglio italiano adibito a viaggi nazionali
Londra
Il gruppo britannico potrà agire in qualità di ente tecnico ed organismo tecnico riconosciuto
Il BIMCO prevede che il trend di indebolimento del mercato dello shipping containerizzato si protrarrà nel 2023 e nel 2024
Bagsværd
I carrier, pur di riempire le navi, potrebbero innescare una spirale di discesa dei noli
Hupac incrementerà la frequenza del servizio intermodale Rotterdam-Pordenone
Chiasso
Salirà da tre a cinque rotazioni a settimana
Assarmatori, le tempistiche di applicazione dell'ETS per il trasporto marittimo, in particolare per le Autostrade del Mare, e per il trasporto stradale devono essere allineate
Roma
Messina: è necessario prevenire pericolosi, e potenzialmente irreversibili, fenomeni di trasferimento modale
MSC ha preso in consegna il proprio primo aereo cargo
Ginevra
Verrà impiegato tra Cina. USA, Messico ed Europa
La russa Uralchem sta realizzando un terminal portuale a Taman, in Crimea, per l'esportazione di ammoniaca
Mosca
Dovrebbe diventare operativo entro la fine del 2023
L'indiana Allcargo Logistics acquisisce il 75% del consolidatore tedesco Fair Trade
Mumbai
Investimento di circa 12 milioni di euro
Grimaldi potenzierà i collegamenti con la Grecia
Bari
La frequenza della linea Venezia - Bari - Patrasso diverrà giornaliera
Progetto per la produzione a bordo delle navi di idrogeno pulito e carbonio solido dal metano
Helsinki
Accordo tra le finlandesi Wärtsilä e Hycamite
Bucchioni: SNAM ha diritto di sviluppare la sua attività, ma il porto della Spezia ha il diritto di decidere come utilizzare le proprie infrastrutture
La Spezia
I terminal ex art.16 e art.18 - ha ricordato il presidente degli agenti marittimi - sono le imprese titolate a svolgere le operazioni di imbarco-sbarco merci
Nel terzo trimestre il traffico delle merci nel porto marocchino di Tanger Med è cresciuto del +19%
Ksar El Majaz
Nei primi nove mesi del 2022 l'incremento è stato del +11%
Progetto per realizzare un nuovo porto franco nel Galles
Londra
È stato presentato da Associated British Ports, da Port of Milford Haven e dalle contee di Neath Port Talbot e Pembrokeshire
SAILING LIST
Visual Sailing List
Departure ports
Arrival ports by:
- alphabetical order
- country
- geographical areas
Nel 2021 il traffico delle merci nei porti dell'UE è aumentato del +4,1% (-3,5% sul 2019)
Bruxelles
Nel segmento dei container, il traffico in Italia è rimasto stabile mentre è cresciuto nelle altre principali nazioni marittime
DATABASE
ShipownersShipbuilding and Shiprepairing Yards
ForwardersShip Suppliers
Shipping AgentsTruckers
PORTS
Italian Ports:
Ancona Genoa Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Leghorn Taranto
Cagliari Naples Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venice
Italian Interports: list World Ports: map
MEETINGS
Genova, workshop “Nuove energie ai porti”
Genova
Si terrà venerdì a Palazzo San Giorgio
Interporto di Nola, convegno su ZES e logistica
Nola
Si terrà il 3 novembre
››› Meetings File
PRESS REVIEW
More than 80 injured as Indian police clash with Adani port protesters
(Reuters)
Unye Port Opened to the World
(Raillynews)
››› Press Review File
FORUM of Shipping
and Logistics
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› File
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genoa - ITALY
phone: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
VAT number: 03532950106
Press Reg.: nr 33/96 Genoa Court
Editor in chief: Bruno Bellio
No part may be reproduced without the express permission of the publisher
Search on inforMARE Presentation
Feed RSS Advertising spaces

inforMARE in Pdf
Mobile