testata inforMARE
31 January 2023 - Year XXVII
Independent journal on economy and transport policy
04:13 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 31 MARZO 2019

LOGISTICA

QUALI SONO I PRINCIPALI DIECI RISCHI PER LE FILIERE DISTRIBUTIVE QUEST'ANNO?

I principali dieci rischi per la filiera distributiva quest'anno comprendono la carenza di materie prime, il cambiamento climatico e gli incendi sulle navi portacontainer, unitamente ad altre più ovvie preoccupazioni, come le guerre commerciali e l'economia.

Un rapporto sulla capacità di recupero della filiera distributiva, pubblicato questa mattina dalla DHL, esamina i maggiori rischi e dove le filiere distributive sono più vulnerabili.

La preoccupazione principale consiste nel fatto che le guerre commerciali comporteranno la ristrutturazione delle filiere distributive: la decisione della Harley Davidson di spostare la produzione dagli Stati Uniti al Brasile ed alla Tailandia viene citata come esempio.

Gli autori della Resilience360 della DHL affermano "di aspettarsi che questa tendenza acceleri nel 2019".

Ma, cosa forse più interessante, la domanda in crescita e la più scarsa offerta di materie prime rappresentano la seconda maggiore minaccia, con la produzione di molte materie ancora "assai globalizzate" mentre le imprese guardano sempre di più a strategie produttive locali o regionali.

La DHL suggerisce che le materie di primaria importanza sono assai vulnerabili ai picchi della domanda o ai colli di bottiglia produttivi e sottolinea le attuali carenze di alcuni poliammidi, dovute alla bassa offerta di un prodotto chimico necessario - realizzato in soli cinque posti al mondo - mentre anche il cobalto, una componente delle batterie agli ioni di litio, potrebbe subire penurie, "un settore di sempre maggiore preoccupazione a lungo termine".

Afferma il rapporto: "Le imprese dei settori automobilistico, tessile, elettronico e del confezionamento potrebbero essere costrette a passare ad altri prodotti, almeno temporaneamente, sebbene questo possa non essere sempre possibile".

Anche il richiamo alle questioni della conformità e della sicurezza personale sono in cima alla lista.

I richiami relativi ai prodotti farmaceutici da parte della FDA degli Stati Uniti sono quasi raddoppiati fra il 2017 ed il 2018; i produttori in relazione ad un numero maggiore di sostanze si stanno approvvigionando nei paesi in via di sviluppo che hanno standard diversi di controllo.

Il cambiamento climatico - ed il suo rimedio costituito da regole ambientali più rigorose - sono posizionati ai numeri quattro e cinque della classifica.

Quest'anno potrebbe essere il più caldo a livelli da record, dato che ci si aspetta anche che El Niño si formi nei primissimi mesi.

Un'atmosfera più calda contribuisce alla siccità, a piogge copiose, a tempeste tropicali ed a incendi, sebbene l'impatto diretto sulle filiere distributive sia difficile da prevedere.

L'anno scorso si sono visti i fiumi in Europa ridursi a livelli tanto bassi che ne è stato perturbato il trasporto fluviale.

Allo scopo di mitigare ciò, e di migliorare la qualità dell'aria, i regolatori stanno imponendo limiti ancora più restrittivi alle imprese.

L'IMO 2020 è un fattore ovvio, ma in Asia l'elevato livello di inquinamento atmosferico ha indotto chiusure temporanee delle fabbriche e le emissioni regionali sono sotto esame.

L'incertezza economica e il fermento nell'industria potrebbero essere le successive maggiori minacce, praticamente i rischi standard nella maggior parte degli anni.

Gli incendi sulle portacontainer sono stati un sicuro problema già quest'anno e, malgrado l'impegno delle linee di navigazione containerizzate, potrebbero continuare a minacciare le filiere distributive.

Le ultime due minacce sottolineate nel rapporto sono i problemi alle frontiere ed i droni: gli spostamenti dei migranti in Europa occidentale e negli Stati Uniti hanno comportato chiusure o congestione delle frontiere, mentre la Brexit potrebbe indurre una seria congestione nel Regno Unito ed in Europa.

"Anche se le chiusure delle frontiere nei porti d'ingresso resteranno estremamente rare, la Resilience360 prevede un incremento della frequenza di questi eventi a grande impatto nel 2019" nota il rapporto.

Le perturbazioni all'aviazione causate dai droni costituiscono un problema che è notevolmente aumentato, segnatamente nel Regno Unito, e che dovrebbe essere regolamentato.

Il rapporto cita quasi-incidenti avvenuti in diversi paesi ed ulteriori sette paesi che hanno imposto regole rigorose o divieti.

È interessante notare come gli attacchi informatici non siano elencati fra i primi 10 rischi, nonostante siano stati un grosso problema nel 2018.

"Nel 2018, la Resilience360 ha registrato complessivamente 65 attacchi informatici che hanno comportato direttamente conseguenze sulle risorse della filiera distributiva; a novembre è stato sperimentato il più alto numero di incidenti, nella misura di 20".

Altre questioni che l'anno scorso erano nell'elenco e quest'anno non lo sono comprendono l'alto prezzo del carburante, la congestione portuale ed i furti.

Il rapporto della DHL prosegue col disaggregare i rischi a livello regionale.
(da: theloadstar.com, 25 marzo 2019)



New appeal of Grimaldi Euromed against the ok to the Moby's pre-emptive plan
Milan
It was approved by the General Court in Milan last November 24
Artificial intelligence and autonomous navigation
Tokyo
They are the fields of activity in which the Japanese NYK and Ghelia will cooperate
The Romanian port of Constance has handled a record annual traffic
Constancy
The Romanian port of Constance has handled a record annual traffic
The containers were equal to 772,046 teu (+ 22.2%)
Confitweapon's satisfaction with the EU parliamentary committee's approval of the provisions on naval credit
Rome
For many years, it has been for many years to strive to ensure that, for bank regulatory purposes, the naval credit is gradually assimilated to infrastructure.
SAILING LIST
Visual Sailing List
Departure ports
Arrival ports by:
- alphabetical order
- country
- geographical areas
Investing in the Blue Economy to create jobs, raise income levels, and reduce emissions
Losanne
This suggests a scientific study published in "Frontiers in Marine Science"
Inaugurated in Arenzano the new School of High Training for Doctors of Bordo
Arenzano
Messina (Assshipowners) : It is a concrete response to the real and compelling need to ensure the health and safety of those navigating
Last year, freight traffic in South Korean ports decreased by -2.3%
Seoul
The containers were equal to 28.8 million teu (-4.1%)
Initiative to activate Livorno an ITS path dedicated to logistics and transport
Livorno
To Noghere a new productive cluster integrated at the port of Trieste
Trieste
The Port System Authority of the Eastern Adriatic Sea has purchased an area of 350,000 square meters
Monday in Rapallo will be held in the first edition of "Shipping, Transport & Intermodal Forum"
Genoa
The current situation and prospects of the maritime and logistics sector will be analyzed.
In Livorno a three days of Assoports to deepen the aspects of urban transformation in the port city
Livorno
Two of the association's technical groups will meet : the one specialized on the theme of port-city relations and that of urban planners.
Corsica Sardinia Ferries participates in Neoline's project to realize a ro-ro sailing ship
Corsica Sardinia Ferries participates in Neoline's project to realize a ro-ro sailing ship
Go Ligure
Will be employed on a transatlantic route
On Thursday in Milan a conference of Fedespedi on "The logistics digitalization and the PNRR"
Milan
Since 2020 the Federation has made its contribution to the construction of the Plan
RINA bought American Patrick Engineering
Genoa
It is an active engineering consulting firm primarily in the fields of infrastructure, transport and renewable energy
PORTS
Italian Ports:
Ancona Genoa Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Leghorn Taranto
Cagliari Naples Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venice
Italian Interports: list World Ports: map
DATABASE
ShipownersShipbuilding and Shiprepairing Yards
ForwardersShip Suppliers
Shipping AgentsTruckers
MEETINGS
In Livorno a three days of Assoports to deepen the aspects of urban transformation in the port city
Livorno
You will meet two technical groups ...
On Thursday in Milan a conference of Fedespedi on "The logistics digitalization and the PNRR"
Milan
Since 2020 the Federation has made its contribution to the construction of the Plan
››› Meetings File
PRESS REVIEW
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Press Review File
FORUM of Shipping
and Logistics
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› File
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genoa - ITALY
phone: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
VAT number: 03532950106
Press Reg.: nr 33/96 Genoa Court
Editor in chief: Bruno Bellio
No part may be reproduced without the express permission of the publisher
Search on inforMARE Presentation
Feed RSS Advertising spaces

inforMARE in Pdf
Mobile