testata inforMARE

10 agosto 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 19:54 GMT+2



3 agosto 2022

Nel secondo trimestre il traffico delle merci nel porto di Taranto è aumentato del +3,8% grazie alla crescita delle rinfuse secche

Il traffico dei container è stato pari a soli 2.899 teu

Nel primo semestre di quest'anno il porto di Taranto ha movimentato 7,70 milioni di tonnellate di merci, con un calo del -9,5% rispetto alla prima metà del 2021 che è stato generato dalla flessione del -21,1% dei volumi di carichi movimentati nel primo trimestre del 2022 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno ( del 4 maggio 2022) che è stata parzialmente compensata dall'aumento del +3,8% registrato nel periodo aprile-giugno scorso.

Delle 4,10 milioni di tonnellate movimentate complessivamente nel secondo trimestre del 2022 le merci allo sbarco sono ammontate a 2,32 milioni di tonnellate (+0,7%) e quelle all'imbarco a 1,78 milioni di tonnellate (+8,0%). Il rialzo globale del +3,8% dei volumi segnato nel periodo rispetto al secondo trimestre del 2021 è stato determinato esclusivamente dall'aumento del +13,6% delle rinfuse solide che si sono attestate a 2,29 milioni di tonnellate. Le rinfuse liquide sono invece diminuite del -6,2% scendendo a 1,04 milioni di tonnellate. Le merci in container, con sole 26mila tonnellate movimentate, hanno registrato sì un incremento del +149,6% sul periodo aprile-giugno dello scorso anno, ma sono nettamente ridiscese rispetto al pur limitato volume di 231mila tonnellate movimentato nei primi tre mesi del 2022. In termini di contenitori da 20 piedi movimentati, nel secondo trimestre di quest'anno il traffico containerizzato è stato pari a soli 2.899 teu (+69,4%), a testimoniare la difficoltà della San Cataldo Container Terminal (SCCT), la società del gruppo turco Yilport che gestisce la piattaforma container al Molo Polisettoriale del porto pugliese, di inserire il proprio terminal in flussi di traffico containerizzato più consistenti rispetto ai limitati volumi di carichi che le poche navi portacontenitori feeder che attualmente scalano a Taranto possono assicurare. Nel secondo trimestre di quest'anno, inoltre, il porto ha movimentato 747mila tonnellate di altre merci varie (-8,6%).

Delle 7,70 milioni di tonnellate di merci movimentate nel primo semestre del 2022, 4,36 milioni di tonnellate erano costituite da carichi allo sbarco (-9,6%) e 3,34 milioni di tonnellate da carichi all'imbarco (-9,4%). Il totale delle rinfuse solide è stato di 4,20 milioni di tonnellate (-9,1%) e quello delle rinfuse liquide di 1,75 milioni di tonnellate (-19,9%). Il traffico dei container è stato pari a 257mila tonnellate (+537,5%) con una movimentazione di contenitori pari a 21.308 teu (+448,8%). Le altre merci varie hanno totalizzato 1,49 milioni di tonnellate (-10,4%).





Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail