testata inforMARE
31 January 2023 - Year XXVII
Independent journal on economy and transport policy
04:32 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 15 SETTEMBRE 2019

LEGISLAZIONE

L'UNIONE EUROPEA STUDIA LA RIFORMA DELLE "OBSOLETE" TASSE SULL'ENERGIA: IMPOSTE PIÙ ALTE PER IL TRASPORTO MARITTIMO ED AEREO

L'Unione Europa ha allo studio una riforma delle tasse sull'energia per allinearle agli obiettivi sul clima, come mostra un documento dell'Unione Europea che elenca quali possibili misure aliquote fiscali minime più elevate, imposte sui carburanti fossili e la fine delle deroghe per i settori del trasporto aereo e marittimo.

Il documento, visto dalla Reuters, è stato predisposto dalla presidenza finlandese dell'Unione Europea in vista di una riunione dei ministri delle finanze del blocco sabato prossimo a Helsinki, nel corso della quale si discuterà della questione.

Le regole dell'Unione Europea sulla tassazione dell'energia non sono state mutate da oltre 15 anni ed appaiono "obsolete e scarsamente adatte alle problematiche del cambiamento climatico ed agli sviluppi della politica energetica a livello dell'Unione Europea" si legge nel documento.

Nell'ultimo decennio, i paesi dell'Unione Europea hanno determinato il passaggio globale all'energia rinnovabile ed istituito il maggiore sistema mondiale di scambio delle emissioni per stabilire il prezzo del carbonio e ridurre l'affidamento su carburanti più inquinanti.

Ma le loro tasse non hanno rispecchiato questi cambiamenti, poiché la tassazione esistente "non distingue fra fonti di elettricità rinnovabili e quelle ad alta densità di carbonio" si dichiara nel documento.

Il documento riservato, che non vincola le autorità dell'Unione Europea, sollecita una revisione delle aliquote fiscali per i prodotti energetici, che attualmente sono diverse nei vari stati dell'Unione Europea e non gratificano le fonti energetiche a seconda della loro efficienza.

"Le aliquote minime per l'elettricità ed i carburanti per riscaldamento, ad esempio, sono troppo basse per rivolgere un adeguato segnale tariffario agli utenti dell'energia" scoraggiando l'investimento in efficienza energetica, afferma il documento.

Esso chiede altresì la fine delle esenzioni dalle tasse per l'energia a favore dei settori dell'aviazione e del trasporto marittimo nell'Unione Europea, dal momento che esse "non sono in linea con gli obiettivi di decarbonizzazione delle politiche di trasporto dell'Unione".

Mediante l'aumento delle tasse su un numero maggiore di prodotti energetici, l'Unione Europea potrebbe contribuire più efficacemente alla lotta contro il cambiamento climatico, affermano i sostenitori del piano.

Gli ambiziosi obiettivi per la riduzione delle emissioni di carbonio di almeno il 50% entro il 2030 fanno parte dell'agenda della nuova Commissione Europea che entrerà in carica a novembre.

Tuttavia, l'opposizione da parte di alcuni dei 28 stati dell'Unione Europea ha in passato bloccato le riforme inerenti alle tasse sull'energia.

Un piano dell'esecutivo dell'Unione Europea finalizzato a rivedere le tasse sull'energia è stato stroncato nel 2015, poiché gli stati dell'Europa orientale che fanno affidamento sul più conveniente carburante al carbonio temevano costi più alti, mentre i paesi occidentali erano desiderosi di proteggere alcune delle proprie industrie di trasporto dalla concorrenza globale.

È probabile che l'opposizione al cambiamento delle regole esistenti, che risale al 2003, resti forte, ma la presidente designata della Commissione Europea Ursula von der Leyen ha promesso grandi cambiamenti e ci si aspetta che investa molto del proprio capitale politico nella riforma.

"È stato più volte ripetuto che occorre tassare di più l'uso delle risorse e meno il lavoro.

È il momento di farlo.

Speriamo che la futura revisione della direttiva sulle tasse sull'energia supporti questo obiettivo" afferma John Barros, dirigente per le politiche fiscali presso la Accountancy Europe, un'associazione di categoria.

Le revisioni fiscali dell'Unione Europea sono rese più difficili dalle disposizioni che richiedono il supporto unanime da parte di tutti gli stati membri al fine di poterle attuare.

La von der Leyen richiede la fine di tali disposizioni ed una decisione a maggioranza.

Un programma di lavoro riservato preparato da funzionari della Commissione prima della nomina della von der Leyen a luglio ipotizza proposte legislative finalizzate ad eliminare le esenzioni fiscali per il trasporto aereo e marittimo entro i primi del 2020 e la revisione delle aliquote fiscali minime per i prodotti energetici entro la fine del prossimo anno.

In entrambi i casi, a detta del documento, le revisioni dovrebbero essere decise a maggioranza.
(da: hellenicshippingnews.com/reuters.com, 10 settembre 2019)



New appeal of Grimaldi Euromed against the ok to the Moby's pre-emptive plan
Milan
It was approved by the General Court in Milan last November 24
Artificial intelligence and autonomous navigation
Tokyo
They are the fields of activity in which the Japanese NYK and Ghelia will cooperate
The Romanian port of Constance has handled a record annual traffic
Constancy
The Romanian port of Constance has handled a record annual traffic
The containers were equal to 772,046 teu (+ 22.2%)
Confitweapon's satisfaction with the EU parliamentary committee's approval of the provisions on naval credit
Rome
For many years, it has been for many years to strive to ensure that, for bank regulatory purposes, the naval credit is gradually assimilated to infrastructure.
SAILING LIST
Visual Sailing List
Departure ports
Arrival ports by:
- alphabetical order
- country
- geographical areas
Investing in the Blue Economy to create jobs, raise income levels, and reduce emissions
Losanne
This suggests a scientific study published in "Frontiers in Marine Science"
Inaugurated in Arenzano the new School of High Training for Doctors of Bordo
Arenzano
Messina (Assshipowners) : It is a concrete response to the real and compelling need to ensure the health and safety of those navigating
Last year, freight traffic in South Korean ports decreased by -2.3%
Seoul
The containers were equal to 28.8 million teu (-4.1%)
Initiative to activate Livorno an ITS path dedicated to logistics and transport
Livorno
To Noghere a new productive cluster integrated at the port of Trieste
Trieste
The Port System Authority of the Eastern Adriatic Sea has purchased an area of 350,000 square meters
Monday in Rapallo will be held in the first edition of "Shipping, Transport & Intermodal Forum"
Genoa
The current situation and prospects of the maritime and logistics sector will be analyzed.
In Livorno a three days of Assoports to deepen the aspects of urban transformation in the port city
Livorno
Two of the association's technical groups will meet : the one specialized on the theme of port-city relations and that of urban planners.
Corsica Sardinia Ferries participates in Neoline's project to realize a ro-ro sailing ship
Corsica Sardinia Ferries participates in Neoline's project to realize a ro-ro sailing ship
Go Ligure
Will be employed on a transatlantic route
On Thursday in Milan a conference of Fedespedi on "The logistics digitalization and the PNRR"
Milan
Since 2020 the Federation has made its contribution to the construction of the Plan
RINA bought American Patrick Engineering
Genoa
It is an active engineering consulting firm primarily in the fields of infrastructure, transport and renewable energy
PORTS
Italian Ports:
Ancona Genoa Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Leghorn Taranto
Cagliari Naples Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venice
Italian Interports: list World Ports: map
DATABASE
ShipownersShipbuilding and Shiprepairing Yards
ForwardersShip Suppliers
Shipping AgentsTruckers
MEETINGS
In Livorno a three days of Assoports to deepen the aspects of urban transformation in the port city
Livorno
You will meet two technical groups ...
On Thursday in Milan a conference of Fedespedi on "The logistics digitalization and the PNRR"
Milan
Since 2020 the Federation has made its contribution to the construction of the Plan
››› Meetings File
PRESS REVIEW
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Press Review File
FORUM of Shipping
and Logistics
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› File
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genoa - ITALY
phone: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
VAT number: 03532950106
Press Reg.: nr 33/96 Genoa Court
Editor in chief: Bruno Bellio
No part may be reproduced without the express permission of the publisher
Search on inforMARE Presentation
Feed RSS Advertising spaces

inforMARE in Pdf
Mobile