testata inforMARE

17 agosto 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 16:35 GMT+2



4 agosto 2022

Il porto di New York imporrà una tassa per l'eccessivo stazionamento dei container vuoti sulle banchine

Verrà applicata dal primo settembre

Da tempo già introdotta nei principali porti container della West Coast statunitense di Los Angeles e Long Beach, ora anche il porto di New York - New Jersey, che è il principale scalo container della East Coast, ha deciso di imporre una tassa per il prolungato stazionamento dei container vuoti sulle banchine del porto al fine di incentivare le compagnie di navigazione a prelevare questi contenitori e riutilizzarli nella supply chain marittima riducendo così la congestione della catena logistica. La nuova imposta trimestrale entrerà in vigore il prossimo primo settembre.

La port authority dello scalo newyorkese ha stabilito che, su base trimestrale, i volumi di container pieni e vuoti in partenza dal porto sulle navi delle compagnie di navigazione dovrà essere uguale o superiore al 110% del volume di container pieni e vuoti in entrata. Se ciò non accadrà verrà applicata una tassa di 100 dollari per ciascun container.

«Mentre continuiamo a gestire volumi record di carichi e a collaborare con i nostri concessionari e gli altri operatori portuali per la rimozione tempestiva dei container vuoti - ha spiegato il presidente della port authority, Kevin O'Toole - invitiamo tutte le parti interessate del settore a trovare soluzioni sostenibili e a lungo termine ad un problema diffuso in tutto il settore che colpisce molti porti statunitensi».

Bethann Rooney, direttore del Dipartimento Portuale della port authority, ha evidenziato che «il porto di New York - New Jersey sta facendo fronte a volumi di importazione record, che determinano l'accumularsi di container vuoti dentro e attorno al complesso portuale e che ora sta interessando la catena di approvvigionamento regionale che è già sotto stress per pressioni che giungono da ogni parte del Paese. Incoraggiamo vivamente le compagnie di navigazione a intensificare i loro sforzi per rimuovere i container vuoti più rapidamente e in quantità più consistenti al fine di liberare la capacità assolutamente necessaria per le importazioni in arrivo e al fine di mantenere in movimento i commerci attraverso il porto e la regione».

ADSP Tirreno Centrale
PSA Genova Pra

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail