testata inforMARE

9 agosto 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 03:15 GMT+2



12 luglio 2022

Avviato il S.U.Do.Co., lo Sportello Unico Doganale e dei Controlli

Giovannini: ci permetterà di riguadagnare competitività nei confronti di altri Paesi che hanno investito prima di noi in questa direzione

Oggi a Roma, nella sede dell'Agenzia delle Accise, Dogane e dei Monopoli a piazza Mastai, si è insediato il Comitato di coordinamento e monitoraggio permanente dello Sportello Unico Doganale e dei Controlli (S.U.Do.Co.), un'interfaccia unica al servizio degli operatori e degli amministratori il cui scopo è di consentire il coordinamento dei controlli delle merci e quindi di limitare i tempi di stazionamento dei carichi in entrata o in uscita nel territorio nazionale, oltre a fornire un punto unico di accesso agli operatori per la gestione dei documenti a supporto delle operazioni doganali e per il loro tracciamento. Lo Sportello Unico Doganale e dei Controlli permetterà di adeguare il sistema italiano alle raccomandazioni emanate a livello internazionale. Nello specifico, verrà applicato il principio del “once only”, secondo cui la trasmissione delle informazioni da parte degli operatori deve avvenire una sola volta, attraverso un'interfaccia unica.

Il S.U.Do.Co. consentirà agli addetti ai lavori di monitorare l'intero processo dell'operazione doganale, dall'entrata e uscita delle merci dal territorio nazionale alla tracciabilità dello stato di avanzamento dei controlli, passando per la verifica dell'avvenuta conclusione dei procedimenti. Di conseguenza sarà possibile concentrare le attività istruttorie, anche di competenza di amministrazioni diverse, in un unico strumento. Inoltre il sistema metterà a disposizione un portale attraverso il quale gli operatori gestiranno le procedure per il rilascio delle certificazioni, controllandone lo stato di avanzamento.

«Con l'avvio di questo Comitato di coordinamento per la realizzazione e l'estensione dello Sportello Unico Doganale - ha sottolineato, a margine della conferenza di presentazione del Comitato, il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili Enrico Giovannini - passiamo a una nuova fase di integrazione tra le amministrazioni che ci permetterà di riguadagnare competitività nei confronti di altri Paesi che hanno investito prima di noi in questa direzione. Il Comitato assicurerà una velocizzazione dello sviluppo, ma soprattutto dell'utilizzo di questo nuovo strumento da parte di tutto il cluster marittimo».

«Se consideriamo che, sul totale delle merci, il 60% circa passa dai porti - ha evidenziato Maria Teresa Di Matteo, vice capo di gabinetto - direttore generale per la vigilanza sulle Autorità di sistema portuale, il trasporto marittimo e per vie d'acqua interne del MiMS, nel corso della conferenza - subito ci rendiamo conto di quanto il S.U.Do.Co. sia uno strumento indispensabile».


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail