testata inforMARE

12 agosto 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 07:02 GMT+2



11 luglio 2022

Strategia concordata dalla Nigeria e dalle associazioni dello shipping per debellare la pirateria nel Golfo di Guinea

Anche se lo scorso anno c'è stata una diminuzione degli indicenti, tuttavia la regione continua ad essere un'area ad elevato rischio

Il governo della Nigeria e le principali associazioni armatoriali mondiali hanno concordato una strategia con lo scopo di contrastare ed eliminare il problema della pirateria contro le navi nel Golfo di Guinea, una strategia che è rivolta a tutte le parti interessate e che stabilisce un meccanismo per valutare periodicamente l'efficacia delle iniziative e degli impegni posti in atto per combattere il fenomeno e individuerà le aree di miglioramento e di potenziamento delle misure di contrasto. Per la parte armatoriale, partner dell'iniziativa sono l'International Chamber of Shipping (ICS), il Bimco, l'Intertanko, l'Intercargo e l'Oil Companies International Marine Forum (OCIMF), mentre la parte nigeriana vede coinvolte la Marina Nigeriana e l'Agenzia Nigeriana per la Sicurezza Marittima (NIMASA) nell'ambito del Nigerian Industry Working Group (NIWG).

Nel 2020 il 40% di tutti gli attacchi dei pirati a livello mondiale sono stati effettuati nel Golfo di Guinea e il 95% dei rapimenti degli equipaggi delle navi si sono verificati nella regione. Anche se lo scorso anno è stata registrata una diminuzione degli assalti, tuttavia il Golfo continua ad essere un'area nella quale i livelli di minaccia rimangono molto elevati ( del 13 gennaio 2022). La riduzione degli incidenti verificatisi lo scorso anno è stata determinata dall'avvio di Deep Blue, il progetto anti-pirateria della Marina Nigeriana e della NIMASA, e dall'intensificarsi delle attività internazionali di lotta alla pirateria nella regione.


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail