testata inforMARE

17 agosto 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 15:23 GMT+2



17 settembre 2020

L'americana FMC sta analizzando la reazione alla crisi dello shipping containerizzato

Accertamento per accertarsi che non siano stati posti in atto accordi di cartello

Ieri i commissari dell'agenzia federale statunitense Federal Maritime Commission (FMC) si sono riuniti per avviare un esame sulla risposta agli effetti della pandemia di Covid-19 delle compagnie di navigazione che operano nel segmento dei container e delle alleanze costituite da questi vettori marittimi. La FMC ha reso noto che la propria Commissione ha ricevuto rapporti dettagliati sull'andamento dei noli spot e sui trend delle tariffe dei contratti a lungo termine, sulla programmazione delle blank sailing pianificate dalle compagnie per ridurre la capacità offerta, sui trend dei ricavi registrati dalle compagnie nel periodo e su altri elementi che consentano di valutare qual è stata la reazione dello shipping containerizzato alle circostanze e alle sfide eccezionali create dalla pandemia.

L'agenzia federale ha precisato che sta monitorando attivamente qualsiasi potenziale effetto sulle rate di nolo e sui livelli di servizio utilizzando una varietà di fondi e indicatori, incluse le esaustive informazioni che le parti di un contratto di trasporto devono presentare alla FMC. Se vi sarà qualche indicazione di comportamenti dei vettori che potrebbero violare le norme sulla concorrenza di cui alla sezione 6 dello Shipping Act – ha spiegato l'agenzia – la Commissione affronterà immediatamente queste problematiche con i vettori e, se necessario, si rivolgerà al tribunale federale per chiedere un'ingiunzione che vieti loro di condurre ulteriori attività nell'ambito di accordi di alleanza non leciti.

ADSP Tirreno Centrale
PSA Genova Pra

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail