testata inforMARE

28 giugno 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 13:35 GMT+2



9 giugno 2022

Multa negli USA ad Hapag-Lloyd per violazione delle norme sui costi di demurrage e detention

La compagnia dovrà versare due milioni di dollari al Dipartimento del Tesoro

La compagnia di navigazione tedesca Hapag-Lloyd dovrà pagare al Dipartimento del Tesoro USA una multa di due milioni di dollari per presunte violazioni relative alla pratiche di applicazione dei costi di controstallia per la giacenza dei container nei porti americani, cifra che è esito di un accordo transattivo con l'agenzia federale statunitense Federal Maritime Commission (FMC). L'accordo fa seguito ad una decisione dello scorso 22 aprile del giudice di diritto amministrativo della FMC che ha ritenuto che la compagnia tedesca abbia violato la legge omettendo consapevolmente e volontariamente di stabilire, osservare e far rispettare regolamenti e pratiche relative alla ricezione, movimentazione, stoccaggio e consegna di beni, secondo il giudice rifiutandosi immotivatamente di rinunciare alle spese di demurrage/detention.

«Per ripristinare la piena fiducia nel nostro sistema di trasporto marittimo - ha commentato il presidente della FMC, Daniel Maffei - è necessaria una rigorosa applicazione delle regole della FMC. In particolare, dobbiamo assicurare che i potenti vettori carrier oceanici rispettino lo Shipping Act quando trattano con importatori ed esportatori americani. Il caso che si è concluso oggi (ieri, ndr) rappresenta solo una parte di uno sforzo in corso per indagare su qualsiasi condotta attuata in violazione delle norme della FMC e, in particolare - ha precisato Mafferi - la norma interpretativa sugli oneri di controstallia e di attesa straordinaria».


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail