testata inforMARE

13 agosto 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 03:02 GMT+2



28 giugno 2022

Il Global Shippers Forum propone un indicatore più accurato per valutare il grado di concentrazione del mercato dello shipping containerizzato

Hookham: gli attuali indicatori vedono solo una parte del quadro

Il Global Shippers Forum, l'organizzazione internazionale a cui fanno capo le associazioni degli spedizionieri di oltre 25 nazioni, ritiene che gli attuali indicatori di competitività utilizzati per valutare il grado di concorrenza nel settore mondiale del trasporto marittimo di linea siano incompleti e perciò imprecisi e, secondo il GSF, non terrebbero pienamente conto del grado di cooperazione tra i vettori marittimi containerizzati che - ha denunciato l'organizzazione - si traduce in un settore assai concentrato a grave discapito dei caricatori di tutto il mondo.

Con riferimento ai risultati dell'ultima revisione del mercato del trasporto marittimo containerizzato elaborata dalla società di consulenza MDS Transmodal in collaborazione con il GSF, il Global Shippers Forum ha pertanto presentato un indicatore modificato basato su indicatori alternativi suggeriti da un recente studio (“Alternative approaches to measuring concentration in liner shipping”, Olaf Merk (ITF) e Antonella Teodoro (MDS Transmodal), Maritime Economics & Logistics, 2022) che - ad avviso del GSF - riflettono meglio il grado di cooperazione tra le compagnie di navigazione containerizzato che avviene non solo nell'ambito delle tre principali grande alleanze tra questi vettori, ma anche tramite accordi in base ai quali le compagnie appartenenti a diverse alleanze operano servizi in maniera condivisa.

«Sinora le autorità garanti della concorrenza - ha rilevato il GSF riferendosi implicitamente all'analisi su questo mercato condotte dalla Commissione Europea e dalla statunitense Federal Maritime Commission - si sono affidate a strumenti tradizionali ma incompleti per valutare il livello di concentrazione nei traffici, in particolare all'Herfindahl-Hirschman Index (HHI). Tuttavia questo indicatore non prende in considerazione la portata complessiva della cooperazione tra le compagnie di navigazione consentita dall'esenzione per categoria e da altre disposizioni sull'immunità antitrust. Quando questi consorzi inter-alleanze vengono inclusi - ha osservato il Global Shippers Forum - la concentrazione del mercato, misurata dall'HHI modificato, è assai più elevata».

Il Global Shippers Forum, in base a queste considerazioni, ha rilevato che a suo avviso il recente “Fact Finding Investigation 29 - Final Report”, che è stato pubblicato dalla Federal Maritime Commission e che assolve le compagnie di navigazione dall'aver condotto pratiche che avrebbero determinato una concentrazione del mercato ( del 1° giugno 2022), «non fornisce ancora un quadro completo, in quanto il rapporto sostiene che i traffici di linea che servono gli Stati Uniti possono essere valutati come evidenzianti una “sostenuta concorrenza” in quanto il loro HHI è stato calcolato al di sotto di 2.500 punti», che è la soglia oltre la quale un settore è ritenuto “altamente concentrato” dalla maggior parte delle autorità antitrust.

Il Global Shippers Forum ha quindi invitato la statunitense FMC e le altre autorità garanti della concorrenza ad utilizzare l'indicatore MHHI che l'associazione ritiene essere più accurato per valutare le concentrazioni nell'ambito del mercato del trasporto marittimo containerizzato. «Questa rivoluzionaria analisi - ha sottolineato il direttore del GSF, James Hookham - rivela il grado di predominio che molte compagnie di navigazione hanno sulle principali rotte di traffico globali. Gli attuali indicatori di concentrazione del mercato vedono solo una parte del quadro. Non solo ci sono operazioni di consorzio nell'ambito delle tre principali alleanze, ma è significativo anche il numero di consorzi autonomi esistenti che sono costituiti da compagnie di differenti alleanze».



Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail