testata inforMARE
31 January 2023 - Year XXVII
Independent journal on economy and transport policy
20:23 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 31 OTTOBRE 2019

PORTI

MINACCIA AL MASSIMO LIVELLO DI SEMPRE RIGUARDO ALLA CRESCITA DEI RISULTATI PRODUTTIVI DEI PORTI CONTAINERIZZATI GLOBALI

Secondo un nuovo rapporto, gli operatori di terminal container devono affrontare i rischi più alti di qualsiasi altro momento nella storia del settore.

Ed il "Container Terminals: Paths to Profitability" suggerisce che i futuri investimenti da parte degli operatori ed investitori avranno bisogno di essere considerati più attentamente di quanto non sia mai accaduto prima.

Il rapporto di 221 pagine redatto dai veterani del settore Remco Stenvert e Andrew Penfold afferma che molti dei rischi che il settore si trova di fronte sono "al di là del controllo degli operatori".

"Le attività inerenti ai porti e terminal containerizzati sono di fronte a grandi incertezze come mai avvenuto prima da quando è iniziata la rivoluzione containerizzata alla fine degli anni '70" vi si legge.

"Tali incertezze presentano rischi sistemici ed intrinsechi che potrebbero comportare un considerevole impatto sulle prospettive della domanda, sulla redditività e sugli investimenti portuali nei prossimi 10 anni.

Occorre che tutti gli investimenti adottino una chiara visione di questi rischi, visto che sono passati i giorni in cui si poteva fare affidamento sulla domanda in espansione di contenitori per salvare i progetti marginali" scrivono gli autori.

Lo studio tratteggia una gamma di fattori esterni: il ripiegamento della globalizzazione alla luce dell'aumento del protezionismo; la crescente instabilità finanziaria dal 2009, nel contesto della quale gran parte della crescita a partire dalla crisi finanziaria è stata finanziata dall'aumento del livello del debito; un cambiamento strutturale della natura della domanda in cui molte economie sviluppate ora effettivamente hanno raggiunto l'apice dei risultati produttivi containerizzati; le problematiche apportate dalle strategie di approvvigionamento nelle vicinanze; le problematiche tecnologiche poste dalla catena di blocchi e dalla stampa in 3D; infine, la crescente importanza dell'ambiente, sul quale gli operatori portuali non hanno alcun controllo ma di cui devono tenere conto quando programmano nuovi progetti.

Ma c'è anche un lungo elenco di fattori interni ai settori del trasporto marittimo e dei terminal con i quali molti si sono già familiarizzati: l'eccesso di capacità e la sottoutilizzazione di trasporto marittimo; l'instabilità delle alleanze, che aumenta in termini di rischio di pari passo con il rallentamento della crescita dei volumi; l'investimento in terminal delle linee di navigazione, che è sempre più nei pensieri degli operatori terminalistici indipendentemente dal coinvolgimento dei vettori; la pressione da parte delle dimensioni navali sempre più grandi; l'eccesso di capacità terminalistica in alcune regioni; infine, la potenziale perturbazione per il settore da parte di operatori del tutto nuovi.

"Il mondo sta cambiando e l'impatto sul settore dei porti containerizzati resta poco chiaro.

Poiché importanti nuove società commerciali e logistiche come Amazon e Alibaba incrementano la loro presenza sul mercato, chiaramente ci sarà una pressione su di loro affinché investano verticalmente nella filiera distributiva.

Questo potrebbe senz'altro far assistere ad un incremento del potenziale di associazioni imprenditoriali ma potrebbe anche comportare la concorrenza per gli investimenti in un mercato incerto" si legge nel rapporto.

La buona notizia, tuttavia, è che anche nel caso dello scenario peggiore immaginato dagli autori da qui al 2030 ci sarà un po' di crescita per il mercato.

Se la minaccia di guerre commerciali e protezionismo dovesse dissolversi e l'economia globale dovesse fruire di un periodo di stabile crescita, il rapporto prevede risultati produttivi per i porti mondiali pari a 1,37 miliardi di TEU nel 2025, in aumento del 35,4% rispetto all'anno scorso, quando i volumi globali hanno oltrepassato il segno del miliardo di TEU per la prima volta, nonché un'ulteriore crescita sino a 1,7 miliardi di TEU entro il 2030.

"Dovesse registrarsi un'altra recessione, le possibilità di una rapida ripresa saranno più limitate.

Nel mercato attuale ci sono possibilità molto minori di una incentivazione della domanda dati i tassi di interesse a livelli già molto bassi e l'indebitamento dei governi a livelli così alti che l'incentivo fiscale sarebbe difficile da conseguire.

Le attuali implicazioni di questa incertezza sono difficili da prevedere ma, in termini generali, c'è spazio per una riduzione completa della domanda nel corso del periodo 2019-2021. Le previsioni sviluppate nel rapporto potrebbero sottostimare in modo significativo il rischio al ribasso di questo scenario" si afferma.

(da: theloadstar.com, 22 ottobre 2019)



MSC will include the Port of Livorno in the West Med-Middle East / India service
Geneva
The link has weekly frequency
UPS records a decline in turnover after 40 consecutive quarters of growth
Atlanta
UPS records a decline in turnover after 40 consecutive quarters of growth
In 2022, revenue surpassed 100 billion for the first time.
In 2022 the revenues of the Wärtsilä Group increased by 22%
Helsinki
The value of new commits has grown by 6%
In 2023, more than 400mila crucierists were expected in Sardinians compared to 221mila last year.
Cagliari
To date, 191 airports are planned at the ports of Cagliari, Olbia, Porto Torres, Gulf Aranci, Oristano and Arbatax.
New appeal of Grimaldi Euromed against the ok to the Moby's pre-emptive plan
Milan
It was approved by the General Court in Milan last November 24
SAILING LIST
Visual Sailing List
Departure ports
Arrival ports by:
- alphabetical order
- country
- geographical areas
Artificial intelligence and autonomous navigation
Tokyo
They are the fields of activity in which the Japanese NYK and Ghelia will cooperate
The Romanian port of Constance has handled a record annual traffic
Constancy
The Romanian port of Constance has handled a record annual traffic
The containers were equal to 772,046 teu (+ 22.2%)
Confitweapon's satisfaction with the EU parliamentary committee's approval of the provisions on naval credit
Rome
For many years, it has been for many years to strive to ensure that, for bank regulatory purposes, the naval credit is gradually assimilated to infrastructure.
Investing in the Blue Economy to create jobs, raise income levels, and reduce emissions
Losanne
This suggests a scientific study published in "Frontiers in Marine Science"
Inaugurated in Arenzano the new School of High Training for Doctors of Bordo
Arenzano
Messina (Assshipowners) : It is a concrete response to the real and compelling need to ensure the health and safety of those navigating
Last year, freight traffic in South Korean ports decreased by -2.3%
Seoul
The containers were equal to 28.8 million teu (-4.1%)
Initiative to activate Livorno an ITS path dedicated to logistics and transport
Livorno
To Noghere a new productive cluster integrated at the port of Trieste
Trieste
The Port System Authority of the Eastern Adriatic Sea has purchased an area of 350,000 square meters
Monday in Rapallo will be held in the first edition of "Shipping, Transport & Intermodal Forum"
Genoa
The current situation and prospects of the maritime and logistics sector will be analyzed.
PORTS
Italian Ports:
Ancona Genoa Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Leghorn Taranto
Cagliari Naples Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venice
Italian Interports: list World Ports: map
DATABASE
ShipownersShipbuilding and Shiprepairing Yards
ForwardersShip Suppliers
Shipping AgentsTruckers
MEETINGS
In Livorno a three days of Assoports to deepen the aspects of urban transformation in the port city
Livorno
You will meet two technical groups ...
On Thursday in Milan a conference of Fedespedi on "The logistics digitalization and the PNRR"
Milan
Since 2020 the Federation has made its contribution to the construction of the Plan
››› Meetings File
PRESS REVIEW
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Press Review File
FORUM of Shipping
and Logistics
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› File
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genoa - ITALY
phone: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
VAT number: 03532950106
Press Reg.: nr 33/96 Genoa Court
Editor in chief: Bruno Bellio
No part may be reproduced without the express permission of the publisher
Search on inforMARE Presentation
Feed RSS Advertising spaces

inforMARE in Pdf
Mobile