testata inforMARE
29 January 2023 - Year XXVII
Independent journal on economy and transport policy
10:40 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 31 OTTOBRE 2019

TRASPORTO INTERMODALE

LA SOLUZIONE DELL'ASSAI CONTROVERSA QUESTIONE CAMION CONTRO TRENO

Qual è più veloce?

Il treno o il camion per andare in Cina?

La risposta dipenderà dai punti di vista e quindi le diverse parti esprimono pareri variabili in ordine alla controversa questione treno contro camion per la direttrice da e verso la Cina.

In verità, la velocità del viaggio è più o meno la stessa.

Il vantaggio del camion sta nella consegna all'ultimo miglio, sottolinea Viacheslav Vikentyev della Delegazione Permanente per l'Eurasia dell'IRU.

L'IRU è un'organizzazione dell'autotrasporto globale appassionatamente coinvolta nelle iniziative per la ristrutturazione della Nuova Via della Seta.

"Quando i primi treni giunsero a Duisburg dalla Cina si trattava di un evento rivoluzionario.

Ora ci sono migliaia di treni lungo questa tratta.

Il prossimo passo è quello di diversificare il modo in cui le merci vengono spedite fra questi continenti" afferma Vikentyev.

Il 27 novembre Vikentyev parlerà in ordine a questo argomento in occasione dell'European Silk Road Summit.

Si riporta di seguito un'anteprima della sua presentazione.

Camion contro treno

A novembre del 2018, la Alblas Int. Transport ha organizzato un viaggio su strada da Khorgos (al confine con il Kazakhistan) alla città polacca di Slubice in 13 giorni.

Secondo Vikentyev un viaggio dallo stesso posto alla volta della Spagna potrebbe essere completato in 17-18 giorni.

In confronto, un viaggio da Xi'an nella Cina orientale a Mannheim in Germania viene effettuato in 15 giorni.

"In termini di velocità, il camion e il treno sono più o meno la stessa cosa.

Sono entrambi sicuramente più rapidi del trasporto via mare.

Ma il vantaggio del camion consiste nel fatto che esso assicura servizi da porta a porta di modo che non c'è necessità di trasbordo.

E questo può essere assai interessante per certe tipologie di prodotto" afferma il rappresentante dell'IRU.

I vantaggi dei TIR

Quest'anno, il governo cinese ha aperto tutti i suoi punti di controllo al trasporto internazionale su strada TIR.

È successo il 25 giugno.

Il TIR (Transport International Routiers) è un sistema di transito doganale e di garanzia internazionale applicabile a livello globale che consente alle merci di essere spedite da un paese di partenza, attraverso paesi di transito, alla volta di un paese di destinazione in vani di carico sigillati.

Con il TIR, il carico non dev'essere sottoposto a verifica o tirato fuori nel corso del viaggio.

Ciò significa che un trasporto camionistico può essere effettuato da un singolo autista dall'inizio alla fine.

Questo può far risparmiare un notevole quantitativo di tempo e denaro poiché non lo si perde a causa delle lunghe attese alle frontiere.

Questi vantaggi dei TIR sono ora disponibili per le tratte da e per la Cina, spiega Vikentyev.

Sorprendente

"Per la prima volta, ci sono stati autisti stranieri in Cina.

Tutto ciò è davvero una novità".

A marzo è stato effettuato un viaggio pilota con camion stranieri che hanno fatto ingresso in profondità nel territorio della Cina.

Dall'inizio dell'estate sono stati effettuati 250 viaggi da paesi come la Russia, la Polonia, la Germania, il Kazakhistan e la Turchia.

Ma le operazioni non sono state completamente prive di problemi, ci sono ancora ostacoli sulla strada.

"Poiché il TIR è una novità in questa parte del mondo, non tutti sono bene informati.

Qualcuno non conosce le nuove possibilità che hanno dinanzi a loro.

I camionisti vengono spesso fermati dalle autorità cinesi.

Gli ci vogliono uno o due giorni per chiarire se la spedizione è permessa.

Tali barriere devono essere rimosse se si vuole riuscire.

Al fine di farlo, abbiamo bisogno di far accrescere la consapevolezza".

Ambiente

È un momento problematico perché il settore del trasporto stradale possa dire di stare per immettere più camion sulle strade.

A causa dell'impatto ambientale dell'autotrasporto, il settore è sotto pressione e quello del trasporto merci ferroviario richiede il dirottamento dei traffici alla ferrovia.

Ma ci sarà sempre una domanda di trasporto su camion, afferma Vikentyev.

"La gente vorrà sempre pagare per consegne da porta a porta, specialmente quando si tratta di prodotti che richiedono consegne rapide e sicure.

Tuttavia i camion non subentreranno completamente al trasporto ferroviario di merci nel corridoio fra Europa e Cina" afferma il rappresentante dell'IRU.

"Queste modalità si integreranno a vicenda.

I traffici fra Cina ed Unione Europea hanno ora passato il segno dei 500 miliardi di dollari e ci si aspetta che raggiungano gli 800 miliardi di dollari entro il 2020, con una quota di traffico merci prossima ai 170 milioni di tonnellate.

A causa delle congestioni nelle rotte marittime e nei porti, i corridoi di trasporto terrestre eurasiatici potrebbero raggiungere l'8-10% dei traffici merci Cina-Unione Europea".

L'European Silk Road Summit

Si vuole saperne di più ascoltando la relazione di Viacheslav Vikentyev su questo argomento?

L'European Silk Road Summit si svolgerà dal 26 al 27 novembre a Venlo nei Paesi Bassi.

Le registrazioni per la partecipazione all'evento sono aperte.

Il programma dell'evento può trovarsi consultando il sito:
https://www.silkroadsummit.eu/programme/
(da: railfreight.com, 15 ottobre 2019)



Confitweapon's satisfaction with the EU parliamentary committee's approval of the provisions on naval credit
Rome
For many years, it has been for many years to strive to ensure that, for bank regulatory purposes, the naval credit is gradually assimilated to infrastructure.
Investing in the Blue Economy to create jobs, raise income levels, and reduce emissions
Losanne
This suggests a scientific study published in "Frontiers in Marine Science"
Inaugurated in Arenzano the new School of High Training for Doctors of Bordo
Arenzano
Messina (Assshipowners) : It is a concrete response to the real and compelling need to ensure the health and safety of those navigating
SAILING LIST
Visual Sailing List
Departure ports
Arrival ports by:
- alphabetical order
- country
- geographical areas
Last year, freight traffic in South Korean ports decreased by -2.3%
Seoul
The containers were equal to 28.8 million teu (-4.1%)
Initiative to activate Livorno an ITS path dedicated to logistics and transport
Livorno
To Noghere a new productive cluster integrated at the port of Trieste
Trieste
The Port System Authority of the Eastern Adriatic Sea has purchased an area of 350,000 square meters
Monday in Rapallo will be held in the first edition of "Shipping, Transport & Intermodal Forum"
Genoa
The current situation and prospects of the maritime and logistics sector will be analyzed.
In Livorno a three days of Assoports to deepen the aspects of urban transformation in the port city
Livorno
Two of the association's technical groups will meet : the one specialized on the theme of port-city relations and that of urban planners.
Corsica Sardinia Ferries participates in Neoline's project to realize a ro-ro sailing ship
Corsica Sardinia Ferries participates in Neoline's project to realize a ro-ro sailing ship
Go Ligure
Will be employed on a transatlantic route
On Thursday in Milan a conference of Fedespedi on "The logistics digitalization and the PNRR"
Milan
Since 2020 the Federation has made its contribution to the construction of the Plan
RINA bought American Patrick Engineering
Genoa
It is an active engineering consulting firm primarily in the fields of infrastructure, transport and renewable energy
Last year the traffic in goods in the port of Ancona decreased by -2.3%
Ancona
Resumption of passengers
The ship inclinatasi in the port of Genoa has been subject to administrative detention.
Genoa
Ascertained over 20 deficiencies of which some particularly severe
Saipem awarded two offshore contracts for an amount of 900 million
Milan
Activities in the South Atlantic and the Sea of Norway
Changed Risso buys German Trident Special Risks
Genoa
In 2022, the Genovese company reached a premium volume of 440 million and net income of 57 million.
PORTS
Italian Ports:
Ancona Genoa Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Leghorn Taranto
Cagliari Naples Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venice
Italian Interports: list World Ports: map
DATABASE
ShipownersShipbuilding and Shiprepairing Yards
ForwardersShip Suppliers
Shipping AgentsTruckers
MEETINGS
In Livorno a three days of Assoports to deepen the aspects of urban transformation in the port city
Livorno
You will meet two technical groups ...
On Thursday in Milan a conference of Fedespedi on "The logistics digitalization and the PNRR"
Milan
Since 2020 the Federation has made its contribution to the construction of the Plan
››› Meetings File
PRESS REVIEW
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Press Review File
FORUM of Shipping
and Logistics
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› File
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genoa - ITALY
phone: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
VAT number: 03532950106
Press Reg.: nr 33/96 Genoa Court
Editor in chief: Bruno Bellio
No part may be reproduced without the express permission of the publisher
Search on inforMARE Presentation
Feed RSS Advertising spaces

inforMARE in Pdf
Mobile