testata inforMARE

26 ottobre 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 20:24 GMT+2






11 novembre 2013

INTERPORTO MARCHE vince il Premio Logistico dell'Anno

Premiata l'innovazione del progetto “Shakedown”. Nell'ambito del progetto “Intermodadria” avviato un case study.

Produrre efficienza nei processi logistici utilizzando la modalità ferroviaria nei territori di Marche ed Umbria: questa è la mission di Interporto Marche, che, da maggio 2012, ha avviato l'attività terminalistica favorendo collegamenti ferroviari verso gli hub logistici del nord Italia e da qui verso il nord Europa.

Grazie all'attività svolta nel progetto “Shakedown”, con test drive ai nuovi modelli di trattori prodotti nello stabilimento CNH di Jesi, Assologistica, nella 9' edizione del Premio “Il Logistico dell'Anno”, ha assegnato alla società Interporto Marche l'ambìto riconoscimento destinato agli operatori che si distinguono con progetti innovativi nel campo dei servizi logistici.

La capacità di rispondere alle esigenze del territorio tramite un nuovo modello di “business partecipativo” si traduce nella attenzione che Interporto Marche riserva alla formazione ed alla diffusione della cultura dell'intermodalità/sostenibilità; l'azienda collabora infatti con le principali associazioni di categoria del settore dei servizi di trasporto e manifatturiero, con 2 università - Parma e Urbino - ed alcuni istituti tecnici superiori del territorio, ospitando stage e tirocini formativi.

Anche la partecipazionea vari progetti comunitari quali “Synthesis” del programma Marco Polo II, “Medita - MEDiterranean Information Traffic Application” del programma MED ed “Intermodadria - Supporting Intermodal transport solutions in the Adriatic area” del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Adriatic IPA CBC, sono un esempio della volontà innovare nel segno della ecosostenibilità e dell'efficienza.

“L'approccio integrato operativo-commerciale, favorisce la crescita di un sistema infrastrutturale a rete - ha detto Nicola Paradiso, Responsabile dello Sviluppo del Business della società - secondo la logica “hub & spoke” che le regioni Marche ed Umbria devono fare proprio tramite le infrastrutture logistiche insistenti sul territorio, Porto di Ancona, Interporto delle Marche ed Aeroporto di Falconara, se vogliono aiutare il sistema delle imprese a vincere le sfide della competizione sui mercati internazionali.

Informazione pubblicitaria


Indice Prima pagina Indice "Le Aziende informano"

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail