testata inforMARE
4 ottobre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
15:57 GMT+2


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 15 FEBBRAIO 2019

PROGRESSO E TECNOLOGIA

L'ALBA DELLA 5G

Poiché la digitalizzazione dell'industria e dell'economia globale continua, continua a crescere la necessità di reti affidabili, più veloci e più sicure per connettere le aziende e la filiera distributiva mondiale.

Non sorprende il fatto che le principali imprese ed i principali fornitori di servizi, come la IBM e la Vodafone, stiano realizzando iniziative di compartecipazione per collaudare e sviluppare un ecosistema 5G che, secondo il presidente delle reti mobili alla Nokia, Tommi Uitto, è in grado di generare nuovo potenziale per operazioni automatizzate ed intelligenza artificiale.

Mentre le implicazioni a livello mondiale della tecnologia 5G sono una miriade, con le primarie imprese Nokia e China Mobile alla ricerca della realizzazione di una forma più aperta ed interoperabile di architettura per reti ad alta velocità, le sue applicazioni ai porti ed ai terminal potrebbero essere rivoluzionarie.

Come spiega il Dr. Yvo Saanen, fondatore del TBA Group specialista in simulatori, c'è la necessità di connettere strumenti del porto, macchinari e persone ai sistemi, incrementando perciò la sicurezza personale e l'efficienza delle operazioni di movimentazione delle merci.

La capacità della 5G di ottimizzare le operazioni e di "trasmettere dati in sicurezza nel giro di millisecondi" è già in fase di prova nell'ambito del progetto di ricerca WIVE (Wireless for Verticals), una delle molte iniziative che stanno a dimostrare il valore della tecnologia quale catalizzatore di prestazioni migliori.

Reti più veloci e più intelligenti

Sarebbe facile concentrarsi solo sulla velocità della 5G, specialmente quando è probabile che lo sviluppo di questa tecnologia produca tempi di risposta di rete più brevi per un'ampia varietà di settori, compresi quelli dei porti e della logistica.

Tuttavia, come sottolinea il leader a livello mondiale 5G Innovation Center dell'Università del Surrey, la prossima evoluzione della connettività è più significativa rispetto al mero provvedere alle singole esigenze dei consumatori di tutti i giorni: la 5G riguarda tanto il "da macchina a machina" quanto il "dalla gente alla gente".

La flessibilità delle reti 5G di "evolversi, adattarsi e crescere" è decisiva per il progresso e la messa in atto di questa prossima fase tecnologica che consentirà applicazioni atte ad eseguire i compiti alla "grande larghezza di banda" richiesta in futuro.

Altri vantaggi della 5G, così come sono stati valutati da importanti soggetti del settore come la Nokia, includono le sue capacità di previsione, la sicurezza personale e l'affidabilità, collocando la tecnologia nella posizione di fondamenta decisive per lo sviluppo di strumenti di apprendimento automatico.

Marc Rouanne, ex presidente delle reti mobili alla Nokia, una volta dichiarò che "l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico consentiranno una miriade di nuove opportunità di servizio", oltre a ridurre i costi per l'utente finale ed a minimizzare il consumo di energia.

Rivoluzionare i porti

Come una pletora di altri settori che stanno cercando di cavalcare l'onda della digitalizzazione, le aziende del settore marittimo, come i fornitori di servizi, sperano di sfruttare la 5G a proprio comune vantaggio.

La Kalmar, un fornitore di soluzioni di sollevamento, sta già provando applicazioni 5G e realizzando una "tabella di marcia tecnologica" che costituirà la prossima fase della parte di connettività dello "standard industriale del futuro".

Prevedendo il potenziale rivoluzionario della 5G, il direttore delle ricerche sull'automazione della Kalmar Pekka Yli-Paunu ha anticipato che "i progressi nella connettività ci daranno l'opportunità di sviluppare la prossima generazione di controllo a distanza che potrebbe utilizzare non solo la modalità video, ma anche quella audio e quella tattile".

Oltre a ciò, i principali porti stanno conducendo in proprio le prove della 5G, collaudando la sua capacità di indurre progressi in altre aree e di assicurare un caposaldo per operazioni più intelligenti ed efficienti.

Il Porto di Amburgo ha già salutato il successo del proprio progetto, con risultati intermedi che indicano come "la 5G consenta nuove tipologie di applicazioni cellulari per l'attività dell'Autorità Portuale di Amburgo".

Guardando avanti, Amburgo ha individuato "la segmentazione della rete 5G" come un'area che avrà un particolare impatto sulle operazioni, gettando le "basi per le nuove applicazioni di Internet delle Cose" ed i "modelli aziendali" che daranno impulso alla competitività dell'intero settore portuale.

Sbloccare il potenziale

La cooperazione fra protagonisti di molteplici campi industriali e tecnologici sta attualmente costituendo un punto di accesso alla 5G per aziende di tutti i settori.

La Nokia ha evidenziato il suo lavoro con "un sacco di partner nei porti e negli spazi terminalistici, come la Konecranes, per consentire lo sviluppo di un ecosistema connesso", con la società "in buona posizione per comprendere le applicazioni ed i risparmi resi possibili dalle tecnologie senza fili indispensabili per tali compiti".

Secondo le statistiche della Nokia, i porti e gli approdi rappresentano una notevole percentuale delle imprese di tipo verticale proprie clienti, le quali tutte quante impiegano attualmente reti private LTE per le esigenze del proprio campus operativo.

Nel caso di porti come HaminaKotka (situato in Finlandia) il punto focale delle "esigenze operative" ancora una volta si sposta sulla connettività, essendo correlato alla macchina intelligente che il Dr. Yvo Saanen immagina nella sua valutazione della 5G.

Sulla base della buona conoscenza della situazione in ordine alla movimentazione dei container, alla logistica dei magazzini ed alla sicurezza in porto che la connettività da macchina a macchina e da macchina a persona offre, le operazioni possono essere migliorate in molteplici campi, dalla sicurezza personale e dall'efficienza alle prestazioni ambientali ed al rapporto costo/efficacia.

La misura del potenziale impatto della 5G sui porti ed i terminal è ancora incerta, ma poiché gli operatori ed i fornitori di servizio sono alla ricerca di soluzioni più intelligenti e di modi per avvalersi delle tecnologie automatizzate, la parola chiave per il futuro è connettività.
(da: porttechnology.org, 4 febbraio 2019)



DALLA PRIMA PAGINA
Il governo finlandese vieta ad Helsinki Shipyard di esportare un nuovo rompighiaccio in Russia
Helsinki
Il mezzo navale è stato ordinato a fine 2021 dalla russa Nornickel
Il progetto “Women in Transport - the challenge for Italian Ports” compie un anno
Roma
Giampieri (Assoporti): la portualità deve essere protagonista anche nella lotta contro le disuguaglianze
MIMS, contributi all'acquisto di nuovi mezzi per il trasporto ferroviario delle merci
Roma
Fondi per 55 milioni di euro del Piano Complementare
Lomar Shipping ha comprato la tedesca Carl Büttner
Londra
Transazione del valore di quasi 160 milioni di dollari
La società armatrice Lomar Shipping del
Installato nel porto di Barcellona un nuovo sistema radar per migliorare la sicurezza del traffico marittimo
Barcellona
Monitoraggio istantaneo e preciso dei movimenti delle navi all'esterno e all'interno dello scalo
Il porto di Barcellona è stato dotato di un nuovo sistema radar per la sorveglianza e
In Svizzera i finanziamenti al servizio ferroviario transalpino di autostrada viaggiante sono stati estesi sino al 2026
Chiasso
RAlpin auspica che la scadenza sia prorogata a fine 2028
CDP, Intesa Sanpaolo e BEI concedono a La Spezia Container Terminal un finanziamento di 160 milioni
Transport & Environment, gli e-fuels per alimentare gli autoveicoli sono un bluff
Bruxelles
Nel 2035 - sottolinea l'organizzazione - potranno alimentare non più del 2% delle vetture europee. Aneris: è fondamentale che l'utilizzo dei carburanti sintetici sia destinato solo al settore aereo e a quello marittimo
È on-line la rinnovata edizione di inforMARE, da sempre quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
Genova
Sviluppata sulla base di una piattaforma proprietaria, offre nuove molteplici informazioni e opportunità ai lettori, agli studiosi e agli inserzionisti
Le associazioni marittimo-portuali europee chiedono di destinare al settore i proventi generati dall'inclusione dello shipping nell'UE ETS
Bruxelles
Lettera congiunta di ECSA, Advanced Biofuels Coalition, CLECAT, CLIA, ENMC, eFuel Alliance, ESC, ESPO, EWABA, FEPORT e SEA Europe
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Una delegazione della svizzera Groupement Fer ha visitato il porto di Genova
Genova
Dal 2018 il servizio ferroviario Southern Express di PSA Italy tra Genova e Basilea ha trasportato oltre 23.000 container
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Convegno “Riparazioni navali in crescita: investimenti per il futuro di Genova”
Si terrà il 23 settembre nel capoluogo ligure
Dal 26 settembre al primo ottobre la quinta edizione della Naples Shipping Week
Il programma un calendario di 40 eventi
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
Private developers sought for Dhalkout Port
(Oman Daily Observer)
Le secrétaire général de l'Elysée, Alexis Kohler, mis en examen pour "prise illégale d'intérêts"
(franceinfo)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf
Mobile