testata inforMARE
4 ottobre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
12:19 GMT+2
Clean Shipping Coalition, Transport & Environment e Seas at Risk furiose per l'esito della MEPC 77
Abbasov: i negoziati all'IMO sono come una telenovela
29 novembre 2021
Se le organizzazioni armatoriali International Chamber of Shipping e World Shipping Council hanno genericamente accusato i governi rappresentati alla riunione della scorsa settimana del comitato MEPC dell'IMO di non aver voluto imprimere la necessaria accelerazione alle iniziative per la decarbonizzazione dello shipping, l'associazione non-profit e non-governativa Clean Shipping Coalition (CSC), che si occupa delle questioni ambientali del trasporto marittimo, ha fatto, per così dire, i nomi e cognomi delle nazioni che si sono opposte a questo impulso facendo mancare il loro sostegno all'adozione della risoluzione delle Isole del Pacifico: sono «Russia, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Cina e Argentina che - ha denunciato l'organizzazione - si oppongono al consenso di oltre 100 Paesi a favore dell'allineamento dello shipping agli obiettivi dell'Accordo di Parigi».

«All'IMO - ha affermato il rappresentante della CSC, John Maggs - l'ambizione è stata nuovamente tenuta in ostaggio da un piccolo gruppo di Paesi decisi a rendere l'organizzazione impotente sulla questione più urgente della nostra epoca. Alla riunione c'era una maggioranza chiara e reale per una maggiore ambizione climatica, ma Russia, Arabia Saudita ed altri hanno fatto sì che ancora una volta l'IMO non sia riuscita a fare un passo verso misure sul clima per il trasporto marittimo».

«Quando si tratta di misure vincolanti sui combustibili verdi per lo shipping - ha confermato Faig Abbasov dell'associazione Transport & Environment - si sceglie di tergiversare in vista del 2022 senza senza alcun impegno per accelerarne l'adozione. I negoziati all'IMO - ha denunciato Abbasov - sono come una telenovela: ogni volta che pensi che lo slancio per l'azione sia maturo, ti rendi conto che ci vorranno ancora molte stagioni prima che venga assunta una decisione definitiva».

Delusione per l'esito della sessione della MEPC è stata espressa anche dall'associazione Seas at Risk: «coloro che all'IMO bloccano l'azione sul clima - ha spiegato la rappresentante dell'associazione, Lucy Gilliam - stanno impedendo anche all'organizzazione di occuparsi di molte altre questioni ambientali importanti. Coloro che bloccano hanno causato pericolosi ritardi su quasi tutti i punti all'ordine del giorno. Dopo due anni di rinvii - ha precisato - all'urgente tema dell'inquinamento da plastica dovuto al trasporto marittimo è stata concessa appena un'ora di discussione ed ogni questione è stata rinviata al prossimo anno».
›››Archivio notizie
DALLA PRIMA PAGINA
Nel porto di Civitavecchia sono stati inaugurati 10 nuovi silos per la raccolta di oli vegetali
Civitavecchia
Sono stati realizzati dalla Stock Sinergy Civiterminal
MIMS, contributi all'acquisto di nuovi mezzi per il trasporto ferroviario delle merci
Roma
Fondi per 55 milioni di euro del Piano Complementare
Lomar Shipping ha comprato la tedesca Carl Büttner
Londra
Transazione del valore di quasi 160 milioni di dollari
La società armatrice Lomar Shipping del
Installato nel porto di Barcellona un nuovo sistema radar per migliorare la sicurezza del traffico marittimo
Barcellona
Monitoraggio istantaneo e preciso dei movimenti delle navi all'esterno e all'interno dello scalo
Il porto di Barcellona è stato dotato di un nuovo sistema radar per la sorveglianza e
In Svizzera i finanziamenti al servizio ferroviario transalpino di autostrada viaggiante sono stati estesi sino al 2026
Chiasso
RAlpin auspica che la scadenza sia prorogata a fine 2028
CDP, Intesa Sanpaolo e BEI concedono a La Spezia Container Terminal un finanziamento di 160 milioni
La Spezia
Saranno utilizzati, tra l'altro, per acquistare 20 nuovi mezzi di sollevamento
A Napoli il Forum delle Funzioni di Guardia Costiera del Mediterraneo
Transport & Environment, gli e-fuels per alimentare gli autoveicoli sono un bluff
Bruxelles
Nel 2035 - sottolinea l'organizzazione - potranno alimentare non più del 2% delle vetture europee. Aneris: è fondamentale che l'utilizzo dei carburanti sintetici sia destinato solo al settore aereo e a quello marittimo
È on-line la rinnovata edizione di inforMARE, da sempre quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
Genova
Sviluppata sulla base di una piattaforma proprietaria, offre nuove molteplici informazioni e opportunità ai lettori, agli studiosi e agli inserzionisti
Le associazioni marittimo-portuali europee chiedono di destinare al settore i proventi generati dall'inclusione dello shipping nell'UE ETS
Bruxelles
Lettera congiunta di ECSA, Advanced Biofuels Coalition, CLECAT, CLIA, ENMC, eFuel Alliance, ESC, ESPO, EWABA, FEPORT e SEA Europe
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Una delegazione della svizzera Groupement Fer ha visitato il porto di Genova
Genova
Dal 2018 il servizio ferroviario Southern Express di PSA Italy tra Genova e Basilea ha trasportato oltre 23.000 container
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Convegno “Riparazioni navali in crescita: investimenti per il futuro di Genova”
Si terrà il 23 settembre nel capoluogo ligure
Dal 26 settembre al primo ottobre la quinta edizione della Naples Shipping Week
Il programma un calendario di 40 eventi
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
Private developers sought for Dhalkout Port
(Oman Daily Observer)
Le secrétaire général de l'Elysée, Alexis Kohler, mis en examen pour "prise illégale d'intérêts"
(franceinfo)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf
Mobile