ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

20 janvier 2022 Le quotidien en ligne pour les opérateurs et les usagers du transport 23:30 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXIX - Numero 6/2011 - GIUGNO 2011

Safety & security

Il responsabile della sicurezza statunitense rivela la possibile abrogazione della normativa sulla scansione al 100% dei contenitori

Gli Stati Uniti hanno confermato di star valutando le alternative alle norme secondo cui tutti i container caricati presso un porto estero dovrebbero essere scansionati prima di poter entrare nel paese.

Il responsabile della Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti, Janet Napolitano, parlando alla stampa presso il World Port Centre di Rotterdam, ha dichiarato che la scansione al 100% "probabilmente non costituisce la migliore via da seguire".

Il disposto normativo in questione, approvato dal Congresso nel 2007, stabilisce che entro il 2014 tutti i contenitori dovranno essere sottoposti ad un esame a raggi X presso il porto estero di carico.

La Napolitano ha spiegato che il Congresso sta ora valutando l'ipotesi di un approccio più graduato alla sicurezza in materia di contenitori e sta sviluppando un sistema combinato che comprenderebbe la scansione, l'analisi dei dati, l'analisi dei rischi, i controlli fisici ed una più stretta collaborazione con i porti ed i paesi di tutto il mondo.

Afferma la Napolitano: "Penso che ciò che abbiamo appreso col tempo sia che esistono molti diversi modi di conseguire l'obiettivo della sicurezza.

Occorre poter disporre di una molteplicità di fattori che operino in modo efficiente".

Tuttavia, Matthew Beddow, direttore della rivista gemella Containerisation International, sottolinea come la Napolitano non abbia garantito che il requisito della scansione al 100% venga abrogato.

Afferma infatti: "Allo stato attuale delle cose, il governo statunitense ancora richiede la scansione al 100% entro il 2014, e tutti i porti esteri si sono attrezzati al riguardo.

Pertanto, le parole della Napolitano potrebbero incoraggiare alcuni di loro a togliere il piede dal pedale, in particolare perché non è la prima volta che i suoi dubbi vengono apertamente rivelati.

D'altro canto, la Napolitano non è incaricata della politica estera degli Stati Uniti ed a Washington possono senz'altro avere opinioni diverse".

Inizialmente, la scadenza per l'implementazione della controversa norma era stata fissata al 2012, ma in seguito essa è stata allungata sino al 2014 a causa della preoccupazione che i porti non sarebbero stati in grado di far fronte alla scadenza medesima.

Tutti i contenitori diretti negli Stati Uniti dovrebbero essere scansionati alla ricerca di minacce convenzionali - oltre a quelle indotte dalla radioattività - prima di essere caricate su una nave in un porto estero.

Questo progetto era stato criticato perché la sua implementazione dovrebbe essere pagata dai porti non statunitensi e perché tale procedura comporterebbe interruzioni nella filiera della fornitura.
(da: cargosystems.net, 28.06.2011)



PSA Genova Pra LineaMessina


Rechercher des hôtels
Destination
Date d'arrivée
Date de départ


Index Première Page Bulletin C.I.S.Co.
Page précédente

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail