testata inforMARE
5 ottobre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
04:06 GMT+2


COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTSANNO XXXV - Numero 15 FEBBRAIO 2017

TRASPORTO STRADALE

NOVE STATI EUROPEI FORMANO UN'ALLEANZA CONTRO LA CONCORRENZA "SLEALE" NELL'AUTOTRASPORTO DI MERCI

Nove stati europei hanno formato un'alleanza in ordine al trasporto stradale di merci al fine di difendere la concorrenza leale ed i diritti dei lavoratori nell'ambito del settore.

Ciò fa seguito alla lettera inviata dai ministri dei trasporti di un certo numero di stati europei alla commissaria europea ai trasporti Violeta Bulc ad ottobre dell'anno scorso con la quale si sottolineavano le loro crescenti preoccupazioni in ordine alle asserite violazioni della normativa sul lavoro dell'Unione Europea e le pratiche illegali di attività nell'ambito del settore del trasporto stradale di merci, che a loro dire hanno indotto alla concorrenza sleale ed al "dumping sociale".

Una fonte dell'Unione Europea ha dichiarato a Lloyd's Loading List che la Commissione Europea ha condiviso un certo numero di opinioni espresse nella lettera e sta attualmente lavorando ad un certo numero di iniziative per il settore del trasporto stradale da presentarsi nel 2017, "allo scopo di apportare più chiarezza ed una migliore applicazione della normativa sul lavoro".

Tuttavia, l'iniziativa Road Alliance rappresenta una prova lampante del sentimento diffuso fra alcuni governi nazionali nel senso che la Commissione Europea non si stia muovendo abbastanza alla svelta in risposta a tali questioni ed alle richieste di iniziative urgenti.

Gli stati che formano l'alleanza sono Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo e Svezia, oltre alla Norvegia che non fa parte dell'Unione Europea.

"Il settore del trasporto stradale oggi è particolarmente soggetto a frodi raffinate che eludono le regole del mercato interno (l'Unione Europea) e la normativa sull'occupazione" stabilisce il Protocollo d'Intesa.

Varata ufficialmente a Parigi il 31 gennaio, l'alleanza si concentra sull'attuazione di "un piano di azione comune per promuovere un mercato unico dell'autotrasporto che possa meglio assicurare i diritti sociali fondamentali e controlli più efficaci".

In conformità con l'attuale norma europea, i tre principali obiettivi della Road Alliance sono quelli di mettere assieme determinate misure che implementino i regolamenti europei (in particolare quelli inerenti al sociale) allo scopo di agevolare la loro applicazione da parte degli operatori, migliorare le pratiche di controllo sulla base delle reciproche esperienze e rafforzare la cooperazione "per rendere più efficace la lotta contro le frodi (relative al sociale, alla sicurezza personale ed alle regole sul lavoro) e le pratiche abusive" e, infine, "definire le posizioni comuni per il futuro della politica europea del trasporto stradale" finalizzate a contrastare il dumping sociale ed a promuovere la concorrenza leale.

Essa sottolinea altresì la necessità di una forte struttura normativa in ordine ai periodi di guida e riposo al fine di "assicurare un livello elevato di protezione" così come "meccanismi efficaci per il coordinamento e l'attuazione dei controlli finalizzati a verificare, in pratica, l'applicazione appropriata delle regole applicabili al settore".

Il Protocollo d'Intesa prosegue sottolineando che solo se l'armonizzazione della normativa sociale pertinente in ordine al trasporto stradale è stata attuata in pratica, "si può ipotizzare una qualsiasi discussione circa una ulteriore liberalizzazione del mercato dell'autotrasporto, in particolare riguardo al cabotaggio via strada".

Il primo motore delle realizzazione dell'Alleanza è stato il ministro dei trasporti francese Alain Vidalies che ha chiesto l'istituzione di un'agenzia europea allo scopo di regolare il trasporto stradale sulla falsariga di quelle che già esistono nei settori aereo e marittimo.

Evocando la concorrenza sleale mediante la falsificazione dei tachigrafi per celare le ore di guida eccedenti i limiti di legge, ha affermato che l'agenzia servirebbe a ripulire il settore e disfarsi delle ditte che sfruttano lavoratori "in trasferta" nell'Unione Europea.
(da: lloydsloadinglist.com, 1° febbraio 2017)



DALLA PRIMA PAGINA
Hapag-Lloyd comprerà i terminal portuali e le attività logistiche della cilena SAAM
Amburgo, Santiago
Accordo del valore di un miliardo di dollari
Prossimo avvio della privatizzazione del porto greco di Volos
Atene
Gara per l'acquisizione di almeno il 67% del capitale dell'Autorità Portuale
Trasportounito, nel porto di Genova è necessario un autoparco nell'area ex Ilva a Cornigliano
Genova
Da destinare alla sosta giornaliera di 800 veicoli pesanti
Il progetto “Women in Transport - the challenge for Italian Ports” compie un anno
Roma
Giampieri (Assoporti): la portualità deve essere protagonista anche nella lotta contro le disuguaglianze
Il governo finlandese vieta ad Helsinki Shipyard di esportare un nuovo rompighiaccio in Russia
Helsinki
Il mezzo navale è stato ordinato a fine 2021 dalla russa Nornickel
MIMS, contributi all'acquisto di nuovi mezzi per il trasporto ferroviario delle merci
Roma
Fondi per 55 milioni di euro del Piano Complementare
Lomar Shipping ha comprato la tedesca Carl Büttner
Londra
Transazione del valore di quasi 160 milioni di dollari
La società armatrice Lomar Shipping del
Installato nel porto di Barcellona un nuovo sistema radar per migliorare la sicurezza del traffico marittimo
CDP, Intesa Sanpaolo e BEI concedono a La Spezia Container Terminal un finanziamento di 160 milioni
La Spezia
Saranno utilizzati, tra l'altro, per acquistare 20 nuovi mezzi di sollevamento
In Svizzera i finanziamenti al servizio ferroviario transalpino di autostrada viaggiante sono stati estesi sino al 2026
Chiasso
RAlpin auspica che la scadenza sia prorogata a fine 2028
Hupac attiverà un treno shuttle tra Italia e Polonia
Chiasso
Collegherà Gliwice e Pordenone tre volte alla settimana
Nei prossimi giorni l'operatore intermodale elvetico Hupac attiverà un treno shuttle tra Italia e Polonia aperto a tutti gli operatori di trasporto che avrà una frequenza
Transport & Environment, gli e-fuels per alimentare gli autoveicoli sono un bluff
Bruxelles
Nel 2035 - sottolinea l'organizzazione - potranno alimentare non più del 2% delle vetture europee. Aneris: è fondamentale che l'utilizzo dei carburanti sintetici sia destinato solo al settore aereo e a quello marittimo
È on-line la rinnovata edizione di inforMARE, da sempre quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
Genova
Sviluppata sulla base di una piattaforma proprietaria, offre nuove molteplici informazioni e opportunità ai lettori, agli studiosi e agli inserzionisti
Le associazioni marittimo-portuali europee chiedono di destinare al settore i proventi generati dall'inclusione dello shipping nell'UE ETS
Bruxelles
Lettera congiunta di ECSA, Advanced Biofuels Coalition, CLECAT, CLIA, ENMC, eFuel Alliance, ESC, ESPO, EWABA, FEPORT e SEA Europe
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Una delegazione della svizzera Groupement Fer ha visitato il porto di Genova
Genova
Dal 2018 il servizio ferroviario Southern Express di PSA Italy tra Genova e Basilea ha trasportato oltre 23.000 container
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Convegno “Riparazioni navali in crescita: investimenti per il futuro di Genova”
Si terrà il 23 settembre nel capoluogo ligure
Dal 26 settembre al primo ottobre la quinta edizione della Naples Shipping Week
Il programma un calendario di 40 eventi
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
Private developers sought for Dhalkout Port
(Oman Daily Observer)
Le secrétaire général de l'Elysée, Alexis Kohler, mis en examen pour "prise illégale d'intérêts"
(franceinfo)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf
Mobile