testata inforMARE
29 gennaio 2023 - Anno XXVII
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
06:11 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook
Uno studio dell'UIRR sollecita investimenti per realizzare una rete europea di trasporto intermodale efficiente
Necessari 490 miliardi di euro per l'infrastruttura ferroviaria TEN-T e 47 miliardi di euro provenienti per l'ampliamento e il potenziamento delle risorse intermodali
Bruxelles
29 novembre 2022
L'attuale rete ferroviaria e di terminal intermodali dell'Unione Europea non sarà in grado di far fronte all'attesa crescita del trasporto delle merci su rotaia e, in particolare, delle spedizioni intermodali. Lo evidenzia lo studio “Roadmap to Zero-Carbon Combined Transport 2050” commissionato a d-fine dall'UIRR (International Union for Road-Rail Combined Transport) che precisa come questa constatazione tenga conto degli effetti del Green Deal dell'UE sul settore dei trasporti. Il programma europeo di decarbonizzazione, infatti, ha l'obiettivo generale di rendere l'Europa il primo continente carbon neutral del pianeta e, per conseguirlo, è stata concordata da qui al 2030 una riduzione delle emissioni di carbonio del 55% (rispetto al 1990), mentre il raggiungimento della completa neutralità del carbonio è previsto entro il 2050, con un obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra per il settore dei trasporti che è del 90%.

Lo studio sottolinea che, in questo ambito, il trasporto combinato door-to-door può contribuire a raggiungere questo obiettivo in quanto offre un potenziale di risparmio di CO2 fino all'89% rispetto al trasporto su strada. Inoltre, già oggi sono disponibili le tecnologie necessarie per azzerare le emissioni di carbonio del trasporto combinato.

Il documento rileva che lo scenario di riferimento dell'UE prevede un aumento dei volumi di trasporto delle merci in Europa del +27% entro il 2030 rispetto al 2020, e del +51% entro il 2050. Inoltre, conformemente agli obiettivi del settore ferroviario e alla roadmap della Commissione Europea verso uno spazio unico europeo dei trasporti, si ipotizza che entro il 2050 si possa raggiungere il raddoppio della quota di merci trasportate su rotaia, con una conseguente triplicazione delle prestazioni dei treni merci in termini di tonnellate-chilometro trasportate. Lo studio precisa che questo aumento sarà essenzialmente trainato dalla crescita del trasporto combinato che dovrebbe raggiungere una quota del 70% del totale del trasporto ferroviario europeo delle merci in termini di tonnellate-chilometro entro il 2050. A tale riguardo lo studio chiarisce che l'attuale infrastruttura ferroviaria e i terminal intermodali attualmente in servizio non sarebbero in grado di far fronte a questo rialzo, precisando tuttavia che per le diverse modalità di trasporto coinvolte nel trasporto combinato esistono varie misure per consentire aumenti di capacità all'interno dell'infrastruttura esistente e, in combinazione tra loro, per soddisfare la domanda.

Lo studio osserva, inoltre, che realizzando gli adeguamenti della rete ferroviaria europea agli standard TEN-T è possibile utilizzare notevoli riserve di capacità, mentre, per quanto riguarda il trasbordo intermodale, l'ammodernamento dell'infrastruttura esistente e l'aumento della densità dei terminal sono di importanza decisiva per consentire di realizzare catene di trasporto intermodale efficienti in tutta Europa. A tale proposito, il documento ricorda che la valutazione realizzata nell'ambito del processo di revisione della rete trans-europea TEN-T indica che saranno necessari circa 300 terminal aggiuntivi per creare una rete resiliente e completa. Lo studio precisa che, tuttavia, la rete di terminal risultante dovrebbe anche offrire le riserve di capacità necessarie per far fronte ad un maggiore utilizzo determinato da una quota modale più elevata della ferrovia entro il 2050.

Lo studio specifica anche quale potrebbe essere il valore degli investimenti per creare un'infrastruttura resiliente sia per il trasporto ferroviario che per il trasporto combinato, valutando in 537 miliardi di euro le spese che sarebbe necessario realizzare fino al 2050, di cui 490 miliardi di euro per l'infrastruttura ferroviaria della rete TEN-T - inclusi 330 miliardi di investimenti già programmati e 160 miliardi necessari per eliminare i colli di bottiglia - e 47 miliardi di euro provenienti dal settore privato per l'ampliamento e il potenziamento delle risorse intermodali, ovvero terminal e altri asset.
››› Archivio notizie
DALLA PRIMA PAGINA
Gara del governo indiano per la realizzazione di un grande porto container di transhipment nell'Oceano Indiano
New Delhi
Gara del governo indiano per la realizzazione di un grande porto container di transhipment nell'Oceano Indiano
Avrà una capacità di 16 milioni di teu. Previsto un investimento di cinque miliardi di dollari
A causa della guerra in Ucraina il Registro navale cipriota ha perso 3,7 milioni di tsl
Limassol
Nel frattempo si sono iscritte navi per due milioni di tsl. Nuovo ufficio di Royal Caribbean a Limassol
Nel 2022 il porto di Marsiglia Fos ha movimentato 77 milioni di tonnellate di merci (+3%)
Marsiglia
Record dei container. Il traffico complessivo dei passeggeri è tornato ai livelli pre-pandemia
Il porto di New York ha stabilito un nuovo record storico di traffico annuale dei container
New York
Flessione dell'attività nel quarto trimestre del 2022
Le proposte di Conftrasporto per il settore dei trasporti e della logistica
Roma
Salvini: ho chiesto al commissario europeo dei Trasporti l'avvio della procedura d'infrazione nei confronti dell'Austria
Hapag-Lloyd acquisirà il 35% dell'indiana J M Baxi Ports & Logistics
Hapag-Lloyd acquisirà il 35% dell'indiana J M Baxi Ports & Logistics
Amburgo
Accordo per elevare la quota al 40% con un aumento di capitale
Hapag-Lloyd ha effettuato un altro investimento nel settore dei terminal portuali, settore in cui la compagnia di navigazione containerizzata tedesca è recentemente entrata prepotentemente...
Stabile nel 2022 il traffico delle merci movimentato dai porti della Sardegna
Cagliari
Prosegue la ripresa nel settore dei passeggeri
MSC e Maersk decidono di sciogliere l'alleanza 2M con effetto a gennaio 2025
MSC e Maersk decidono di sciogliere l'alleanza 2M con effetto a gennaio 2025
Ginevra, Copenhagen
È stata attivata nel 2015
Soddisfazione di Confitarma per l'ok della commissione parlamentare UE alle disposizioni sul credito navale
Roma
Da molti anni - sottolinea la Confederazione - ci battiamo affinché, a fini regolamentari bancari, il credito navale venga gradualmente assimilato a quello infrastrutturale
Investire nella Blue Economy per creare posti di lavoro, aumentare i livelli di reddito e ridurre le emissioni
Losanna
Lo suggerisce uno studio scientifico pubblicato su “Frontiers in Marine Science”
Inaugurata ad Arenzano la nuova Scuola di Alta Formazione per Medici di Bordo
Arenzano
Messina (Assarmatori): è una risposta concreta alla necessità reale e impellente di garantire la salute e la sicurezza di chi naviga
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Lo scorso anno il traffico delle merci nei porti sudcoreani è diminuito del -2,3%
Seul
I container sono stati pari a 28,8 milioni di teu (-4,1%)
Iniziativa per attivare a Livorno un percorso ITS dedicato alla logistica e ai trasporti
Livorno
A Noghere un nuovo polo produttivo integrato al porto di Trieste
Trieste
L'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale ha acquistato un'area di 350.000 metri quadri
Lunedì a Rapallo si terrà la prima edizione di “Shipping, Transport&Intermodal Forum”
Genova
Verranno analizzate la situazione attuale e le prospettive del comparto marittimo e logistico
A Livorno una tre giorni di Assoporti per approfondire gli aspetti della trasformazione urbana nella città portuali
Livorno
Si incontreranno due dei gruppi tecnici dell'associazione: quello specializzato sul tema dei rapporti porto-città e quello degli urbanisti
Corsica Sardinia Ferries partecipa al progetto di Neoline per realizzare una nave ro-ro a vela
Corsica Sardinia Ferries partecipa al progetto di Neoline per realizzare una nave ro-ro a vela
Vado Ligure
Sarà impiegata su una rotta transatlantica
Giovedì a Milano un convegno di Fedespedi su “La digitalizzazione logistica e il PNRR”
Milano
Fin dal 2020 la Federazione dà il proprio contributo alla costruzione del Piano
RINA ha comprato l'americana Patrick Engineering
Genova
È un'azienda di consulenza ingegneristica attiva principalmente nei settori infrastrutture, trasporti ed energie rinnovabili
Lo scorso anno il traffico delle merci nel porto di Ancona è diminuito del -2,3%
Ancona
Ripresa dei passeggeri
La nave inclinatasi nel porto di Genova è stata sottoposta a fermo amministrativo
Genova
Accertate oltre 20 deficienze di cui alcune particolarmente gravi
Saipem si è aggiudicata due contratti offshore per un importo di 900 milioni di dollari
Milano
Attività nell'Atlantico Meridionale e nel Mare di Norvegia
Cambiaso Risso compra la tedesca Trident Special Risks
Genova
Nel 2022 l'azienda genovese ha raggiunto un volume premi di 440 milioni di dollari e ricavi netti per 57 milioni di dollari
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
MEETINGS
A Livorno una tre giorni di Assoporti per approfondire gli aspetti della trasformazione urbana nella città portuali
Livorno
Si incontreranno due gruppi tecnici...
Giovedì a Milano un convegno di Fedespedi su “La digitalizzazione logistica e il PNRR”
Milano
Fin dal 2020 la Federazione dà il proprio contributo alla costruzione del Piano
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf Archivio storico
Mobile