testata inforMARE
5 ottobre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
05:03 GMT+2


COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTSANNO XXXV - Numero 15 GIUGNO 2017

REEFER

LA CINA PIANIFICA IL REGIME DELLA FILIERA DEL FREDDO PER LA LOGISTICA DEI PRODOTTI ALIMENTARI POICHÉ LO SCARTO LIMITA I VOLUMI

La Cina si accinge a prendere provvedimenti in ordine alle preoccupazioni suscitate dall'inadeguatezza delle infrastrutture della filiera del freddo per la logistica dei prodotti alimentari.

Appena il 20% dei deperibili trasportati all'interno del paese vengono movimentati in condizioni refrigerate e lo scarto giunge sino al 30%.

Come riferisce l'agenzia di notizie Xinhua, il Consiglio di Stato, cioè il governo del paese, ha pubblicato un documento che richiede la realizzazione di un sistema logistico della filiera del freddo al fine di potenziare la sicurezza alimentare.

Esso desidera istituire un sistema di monitoraggio della temperatura nella filiera del freddo e realizzarne le infrastrutture sia nelle regioni di produzione che nei mercati di consumo.

La domanda di alimentari freschi si è impennata in Cina, indotta dal crescente benessere e dall'aumento della domanda di migliore qualità nella classe media in espansione del paese.

Per le linee aeree internazionali come la Cathay Pacific, il trasporto di deperibili dai produttori esteri ai varchi d'accesso cinesi è stato un segmento in rapida crescita delle loro attività di trasporto merci.

Secondo un rapporto di ricerca sul settore della logistica della catena del freddo in Cina, pubblicato a marzo dalla MRRS (Market Research Reports Store), oltre 130 milioni di tonnellate di merci sono stati trasportati attraverso la logistica delle filiera del freddo nel Regno di Mezzo nel 2016, che rappresentano una dimensione di mercato di 130 miliardi di yuan (18,87 miliardi di dollari USA).

Gli autori del progetto prevedono un tasso annuo di crescita composto di questo mercato del nord della Cina dell'ordine del 15% nel corso del periodo 2017-2021.

Il settore si sta affannando ad investire in infrastrutture dedicate alla filiera del freddo, ma non è riuscito finora a sostenere il ritmo della domanda.

Importanti porte d'accesso per il trasporto merci aereo come Shanghai e Canton dispongono di strutture per la filiera del freddo sul posto, ma molti altri aeroporti sono carenti di strutture adeguate.

Anche quegli aeroporti che dispongono di frigoriferi hanno problemi a provvedere alla crescita.

Lo YCH Group, ditta di Kunming attiva nella filiera distributiva, ha sottoscritto un protocollo d'intesa con la Kunming Airport Logistics Industry a marzo al fine di realizzare un edificio per la filiera del freddo su 175 acri dell'aeroporto.

La scorsa estate lo Henan Airport Group si è associato con la Dalian Port Yidu Cold Chain Logistics allo scopo di istituire uno "hub per la Cina Centrale di prodotti surgelati e freschi" con un investimento complessivo di 100 milioni di yuan.

Al di là delle porte d'accesso, la logistica della filiera del freddo è insufficiente.

Gli autori dello studio della MRRS hanno constatato che solo il 20% dei deperibili trasportati nel paese sono refrigerati (rispetto all'80-100% negli Stati Uniti).

Il tasso di scarto stimato è del 20-30%.

Lo studio suggerisce che alla fine dell'anno scorso la capacità complessiva della Cina di magazzinaggio del freddo ammontava a circa 114 milioni di m2 e che c'erano meno di 100.000 camion refrigerati nel sistema.

Per le ditte logistiche internazionali che movimentano deperibili le spedizioni alla volta della Cina normalmente terminano al punto d'ingresso, che nella maggior parte dei casi è rappresentato dalle grandi porte d'accesso.

"Siamo molto impegnati a portare i deperibili per via aerea e marittima al porto di Hong Kong così come a quelli in Cina, ma non siamo molto coinvolti nella distribuzione dopo l'arrivo e/o lo sdoganamento nel paese" afferma Markus Fellman, vice presidente globale della Helmann Perishable Logistics.

Chris Connell, presidente della Commodity Forwarders, dichiara: "I nostri volumi volano nei maggiori aeroporti come Pechino, Pudong e - in misura minore - Canton.

Gli orari dei voli sono la principale ragione al riguardo, ma anche l'approccio più centralizzato delle dogane e delle ispezioni nei grandi hub rispetto agli aeroporti più piccoli svolgono un ruolo".

Aggiunge Connell: "Alcuni di questi volumi vengono venduti in altre città dopo alcune ore, ma la cosa avviene a discrezione di chi importa le merci, a seconda del camion disponibile nella filiera del freddo e, in qualche modo, per una somministrazione del prodotto quasi in tempo reale a causa della refrigerazione limitata in queste città "ulteriori" nei mercati all'ingrosso".

Uno studio della LEK Consulting, pubblicato a marzo, ha appurato che l'uso della tecnologia attiva ULD è molto limitata in Cina, e gli autori ne hanno identificato tre ragioni: lo schiacciante dominio (quasi l'85%) degli aeromobili a fusoliera stretta nelle rotte nazionali; i frequenti disservizi nella filiera del freddo all'interfaccia fra trasporto aereo e terrestre; infine, gli investimenti richiesti, che non sono ancora fattibili per i vettori cinesi alla luce delle attuali dimensioni del mercato.

La carenza di capacità della filiera del freddo pone un limite ai volumi di alimentari freschi che potrebbero essere spediti in Cina.

Ad esempio, riguardo alle ciliegie provenienti da Washington e California, a detta di Connell devono essere vendute alla svelta onde evitare gli scarti.

"Un fattore limitante consiste nel fatto che queste derrate vanno dritte sul mercato all'ingrosso per la distribuzione, dove c'è un magazzinaggio del freddo limitato, di modo che occorre vendere i volumi piuttosto rapidamente.

"Ogni problema con i prodotti danneggia le movimentazioni del trasporto merci aereo per alcuni giorni lungo la linea di produzione, dal momento che il prezzo per contenitore cala allo scopo di liberare spazio per il freddo" afferma.

"Le ciliegie cilene alle quali capita di essere spedite nel corso dei mesi più freddi in Cina sono meno influenzate dalle limitazioni dei magazzini del freddo".

Bloomberg ha recentemente pubblicato una serie di articoli sul mercato alimentare nazionale cinese interessanti per chi è in questo settore.
(da: theloadstar.co.uk, 24 maggio 2017)



DALLA PRIMA PAGINA
Hapag-Lloyd comprerà i terminal portuali e le attività logistiche della cilena SAAM
Amburgo, Santiago
Accordo del valore di un miliardo di dollari
Prossimo avvio della privatizzazione del porto greco di Volos
Atene
Gara per l'acquisizione di almeno il 67% del capitale dell'Autorità Portuale
Trasportounito, nel porto di Genova è necessario un autoparco nell'area ex Ilva a Cornigliano
Genova
Da destinare alla sosta giornaliera di 800 veicoli pesanti
Il progetto “Women in Transport - the challenge for Italian Ports” compie un anno
Roma
Giampieri (Assoporti): la portualità deve essere protagonista anche nella lotta contro le disuguaglianze
Il governo finlandese vieta ad Helsinki Shipyard di esportare un nuovo rompighiaccio in Russia
Helsinki
Il mezzo navale è stato ordinato a fine 2021 dalla russa Nornickel
MIMS, contributi all'acquisto di nuovi mezzi per il trasporto ferroviario delle merci
Roma
Fondi per 55 milioni di euro del Piano Complementare
Lomar Shipping ha comprato la tedesca Carl Büttner
Londra
Transazione del valore di quasi 160 milioni di dollari
La società armatrice Lomar Shipping del
Installato nel porto di Barcellona un nuovo sistema radar per migliorare la sicurezza del traffico marittimo
CDP, Intesa Sanpaolo e BEI concedono a La Spezia Container Terminal un finanziamento di 160 milioni
La Spezia
Saranno utilizzati, tra l'altro, per acquistare 20 nuovi mezzi di sollevamento
In Svizzera i finanziamenti al servizio ferroviario transalpino di autostrada viaggiante sono stati estesi sino al 2026
Chiasso
RAlpin auspica che la scadenza sia prorogata a fine 2028
Hupac attiverà un treno shuttle tra Italia e Polonia
Chiasso
Collegherà Gliwice e Pordenone tre volte alla settimana
Nei prossimi giorni l'operatore intermodale elvetico Hupac attiverà un treno shuttle tra Italia e Polonia aperto a tutti gli operatori di trasporto che avrà una frequenza
Transport & Environment, gli e-fuels per alimentare gli autoveicoli sono un bluff
Bruxelles
Nel 2035 - sottolinea l'organizzazione - potranno alimentare non più del 2% delle vetture europee. Aneris: è fondamentale che l'utilizzo dei carburanti sintetici sia destinato solo al settore aereo e a quello marittimo
È on-line la rinnovata edizione di inforMARE, da sempre quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
Genova
Sviluppata sulla base di una piattaforma proprietaria, offre nuove molteplici informazioni e opportunità ai lettori, agli studiosi e agli inserzionisti
Le associazioni marittimo-portuali europee chiedono di destinare al settore i proventi generati dall'inclusione dello shipping nell'UE ETS
Bruxelles
Lettera congiunta di ECSA, Advanced Biofuels Coalition, CLECAT, CLIA, ENMC, eFuel Alliance, ESC, ESPO, EWABA, FEPORT e SEA Europe
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Una delegazione della svizzera Groupement Fer ha visitato il porto di Genova
Genova
Dal 2018 il servizio ferroviario Southern Express di PSA Italy tra Genova e Basilea ha trasportato oltre 23.000 container
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Convegno “Riparazioni navali in crescita: investimenti per il futuro di Genova”
Si terrà il 23 settembre nel capoluogo ligure
Dal 26 settembre al primo ottobre la quinta edizione della Naples Shipping Week
Il programma un calendario di 40 eventi
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
Private developers sought for Dhalkout Port
(Oman Daily Observer)
Le secrétaire général de l'Elysée, Alexis Kohler, mis en examen pour "prise illégale d'intérêts"
(franceinfo)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf
Mobile