testata inforMARE
4 ottobre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
16:12 GMT+2


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 31 MAGGIO 2019

TRASPORTO FERROVIARIO

LA SBB CARGO ALL'AVANGUARDIA DELL'AGGANCIO AUTOMATICO

La società svizzera di trasporto merci ferroviario SBB Cargo ha avviato un processo pilota per l'aggancio automatico di locomotive e materiale rotabile che a detta della società rappresenta potenzialmente il primo passo avanti verso l'automazione delle operazioni dell'ultimo miglio.

La società l'anno scorso ha attrezzato un centinaio di carri merci e 25 locomotive con ganci automatici.

La flotta è entrata in servizio regolare all'inizio di maggio sulle tratte di trasporto combinato che movimentano contenitori fra l'hub di Dottikon ed i terminal di Dietikon, Oensingen, Renens, Cadenazzo e Lugano Vedeggio così come alla volta di Biasca e Mendrisio.

I nuovi ganci automatici installati per l'iniziativa pilota contribuiscono ad accelerare e migliorare la sicurezza dello smistamento.

I carri e le locomotive vengono agganciati automaticamente senza rischio di lesioni per i lavoratori addetti allo smistamento e per sganciare i carri occorre una singola operazione, eliminando le perdite di tempo, la manodopera ed il lavoro costoso.

Il costo di conversione del materiale rotabile è di circa 15 milioni di franchi svizzeri (13,9 milioni di euro), al quale il governo federale svizzero contribuisce con circa 9 milioni di franchi svizzeri.

Questa sovvenzione è stata concessa ai sensi della Legge sul Trasporto Merci finalizzata a dare supporto finanziario alle innovazioni nel traffico merci ferroviario per promuovere lo sviluppo sostenibile.

Peter Füglistaler, direttore dell'Ufficio Federale Trasporti, ha elogiato lo spirito pionieristico della SBB Cargo in occasione di una conferenza stampa il 14 maggio scorso, ma ha sottolineato che questa spinta innovativa può conseguire il proprio pieno effetto solo se gli altri portatori d'interesse come i privati proprietari di carri vi prenderanno parte.

"Questo è essenziale se il traffico merci ferroviario vorrà essere in grado di rispettare i sempre maggiori requisiti del settore del trasporto merci e della logistica" afferma Füglistaler.

Frenata automatica

La SBB Cargo sta inoltre lavorando allo sviluppo della tecnologia della frenata automatica che è stata installata sui carri dotati di gancio automatico.

I partner in questo caso includono Voith, PJM e VTG oltre a due operatori di trasporto merci ferroviario, la Cargo Austria e Mercitalia.

Le prove di frenata manuale richiedono un treno lungo 500 e sino a 40 minuti oggi, mentre le prove automatiche richiedono appena 10 minuti.

Serrate sperimentazioni avranno luogo l'anno prossimo e ci si aspetta che la tecnologia diventi operativa nella primavera del 2020.

La SBB Cargo sta inoltre sperimentando un sistema di avviso di collisione sulle locomotive in fase di smistamento che utilizza un sistema di controllo a distanza con segnalazione visiva ed acustica.

Nicholas Perrin, amministratore delegato della SBB Cargo, ha sottolineato come la società stia cercando di trovare soluzioni non solo in Svizzera ma su scala europea allo scopo di soddisfare la domanda del mutevole mercato della logistica.

A suo dire la SBB Cargo punta a svolgere un ruolo all'avanguardia nella modernizzazione, urgentemente necessaria alla luce della concorrenza dell'autotrasporto.

L'aggancio automatico può anche affrontare i futuri problemi derivanti dalla carenza di personale esperto nello smistamento - si richiede appena un operatore anziché due - dato che molti lavoratori dovrebbero andare in pensione nei prossimi anni e ci sono pochi candidati a colmare i posti di lavoro vacanti.
(da: railjournal.com, 16 maggio 2019)



DALLA PRIMA PAGINA
Il governo finlandese vieta ad Helsinki Shipyard di esportare un nuovo rompighiaccio in Russia
Helsinki
Il mezzo navale è stato ordinato a fine 2021 dalla russa Nornickel
Il progetto “Women in Transport - the challenge for Italian Ports” compie un anno
Roma
Giampieri (Assoporti): la portualità deve essere protagonista anche nella lotta contro le disuguaglianze
MIMS, contributi all'acquisto di nuovi mezzi per il trasporto ferroviario delle merci
Roma
Fondi per 55 milioni di euro del Piano Complementare
Lomar Shipping ha comprato la tedesca Carl Büttner
Londra
Transazione del valore di quasi 160 milioni di dollari
La società armatrice Lomar Shipping del
Installato nel porto di Barcellona un nuovo sistema radar per migliorare la sicurezza del traffico marittimo
Barcellona
Monitoraggio istantaneo e preciso dei movimenti delle navi all'esterno e all'interno dello scalo
Il porto di Barcellona è stato dotato di un nuovo sistema radar per la sorveglianza e
In Svizzera i finanziamenti al servizio ferroviario transalpino di autostrada viaggiante sono stati estesi sino al 2026
Chiasso
RAlpin auspica che la scadenza sia prorogata a fine 2028
CDP, Intesa Sanpaolo e BEI concedono a La Spezia Container Terminal un finanziamento di 160 milioni
Transport & Environment, gli e-fuels per alimentare gli autoveicoli sono un bluff
Bruxelles
Nel 2035 - sottolinea l'organizzazione - potranno alimentare non più del 2% delle vetture europee. Aneris: è fondamentale che l'utilizzo dei carburanti sintetici sia destinato solo al settore aereo e a quello marittimo
È on-line la rinnovata edizione di inforMARE, da sempre quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
Genova
Sviluppata sulla base di una piattaforma proprietaria, offre nuove molteplici informazioni e opportunità ai lettori, agli studiosi e agli inserzionisti
Le associazioni marittimo-portuali europee chiedono di destinare al settore i proventi generati dall'inclusione dello shipping nell'UE ETS
Bruxelles
Lettera congiunta di ECSA, Advanced Biofuels Coalition, CLECAT, CLIA, ENMC, eFuel Alliance, ESC, ESPO, EWABA, FEPORT e SEA Europe
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Una delegazione della svizzera Groupement Fer ha visitato il porto di Genova
Genova
Dal 2018 il servizio ferroviario Southern Express di PSA Italy tra Genova e Basilea ha trasportato oltre 23.000 container
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Convegno “Riparazioni navali in crescita: investimenti per il futuro di Genova”
Si terrà il 23 settembre nel capoluogo ligure
Dal 26 settembre al primo ottobre la quinta edizione della Naples Shipping Week
Il programma un calendario di 40 eventi
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
Private developers sought for Dhalkout Port
(Oman Daily Observer)
Le secrétaire général de l'Elysée, Alexis Kohler, mis en examen pour "prise illégale d'intérêts"
(franceinfo)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf
Mobile