testata inforMARE
6 ottobre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
06:40 GMT+2


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 31 AGOSTO 2019

TRASPORTI ED AMBIENTE

LA FILA LUNGA 340 MIGLIA DI NAVI IN ATTESA DI ESSERE RIPULITE

Se si va nei cantieri navali di Shanghai, Singapore ed Amburgo li si troverà pieni zeppi di navi che hanno fretta di ripulirsi.

Nel corso di quest'anno, circa 2.200 navi installeranno i cosiddetti scrubber (filtri depuratori) che consentono loro di continuare a consumare carburante più inquinante che altrimenti sarebbe vietato.

Se si mettono in fila tutte quelle navi, se ne formerà una lunga circa 340 miglia, secondo le cifre della società di classificazione navale DNV GL.

Molto del lavoro si ammasserà nel quarto trimestre, minacciando di svuotare di capacità la flotta mondiale.

I lavori dovranno essere realizzati prima dell'entrata in vigore delle nuove regole dell'IMO (International Maritime Organization) che ridurranno il quantitativo di ossidi di zolfo che le navi potranno emettere da gennaio 2020.

Poiché alle navi sarà consentito di continuare ad utilizzare l'odierno carburante meno costoso purché installino gli scrubber, buona parte della flotta globale farà proprio così.

Stando così le cose, molti vettori saranno fuori servizio per settimane d'ora in poi fino alla fine dell'anno per le installazioni: buone notizie per gli armatori dato che coloro che noleggiano navi troveranno meno disponibilità.

"Questo butterà fuori un bel po' di navi dal mercato e la riduzione della loro offerta darà anche impulso alle tariffe di trasporto marittimo, specialmente nel quarto trimestre" afferma Burak Cetinok, responsabile delle ricerche presso il gruppo Arrow Shipbroking di Londra.

"Ci aspettiamo un sacco di turbativa per l'offerta di navi".

Come spesso accade, le tariffe di trasporto marittimo quest'anno si sono impennate o sono calate a seconda dei carichi trasportati.

I vettori di carichi secchi alla rinfusa come i minerali di ferro, il carbone ed i cereali hanno avuto un'annata eccellente con guadagni importanti dato che il mercato ha recuperato dopo un paio di enormi turbative dell'offerta alla fine del 2018 ed all'inizio del 2019.

È stato di aiuto anche lo stimolo economico cinese.

Il Baltic Dry Index è al suo punto più alto dell'anno dal 2010.

Avanti con i filtri depuratori

Nei mercati delle petroliere la OPEC ed i suoi alleati stanno cercando di tenere fuori dal mercato circa 650 milioni di barili all'anno di greggio nel tentativo di spingere in alto i prezzi.

Buona parte di quell'offerta mancante normalmente viaggerebbe per mare, di modo che le tariffe sono rimaste depresse.

La riduzione delle flotte mentre le navi installano gli scrubber dovrebbe aiutare tutto il settore, per quanto alcuni dei vettori procederanno all'installazione dell'equipaggiamento durante la loro costruzione.

Problematiche logistiche

Ma per le compagnie di navigazione che adottano gli scrubber, il boom di installazioni - benché sia una buona cosa per le aziende che le effettuano - presenta altresì un mal di testa logistico.

Rispetto alle complessive 3.000 navi che ci si aspetta che vengano dotate dell'equipaggiamento per la fine dell'anno, due società rappresentano quasi un terzo di quei volumi: la Wärtsilä Oyj e la Alfa Laval AB.

La Alfa Laval aveva venduto un anno fa tutto il suo spazio di cantiere per le installazioni in vista di gennaio 2020, il che significa che è una corsa contro il tempo far sì che l'equipaggiamento venga installato puntualmente.

"La drastica scadenza per la messa in atto delle misure ha ovviamente costituito una sfida commerciale e tecnica per noi" afferma l'amministratore delegato Tom Erixon.

"Non è stato necessariamente un vantaggio per noi il fatto che il ciclo di contrattazione sia stato così rapido".

Anche se è troppo presto per assistere ad un impatto sul mercato adesso, perché la maggior parte del lavoro dev'essere ancora fatto, è probabile che nondimeno le tariffe salgano quando le installazione aumenteranno e le navi saranno messe fuori noleggio, secondo Jonathan Chappell, un analista specializzato in titoli di capitale nel trasporto marittimo alla Evercore ISI.

Ogni ritardo potrebbe anche trasmettersi ai mercati del carburante.

Se per il ritorno in servizio delle navi ci volesse di più di quanto atteso, diminuirebbe la domanda di olio combustibile ad alto contenuto di zolfo in un momento in cui ci si aspetta che la maggior parte degli armatori della flotta mondiale di 90.000 navi abbandoni il prodotto.

Per il momento, peraltro, le società confidano i poter adempiere le proprie ordinazioni in tempo.

"L'aumento è alquanto grande" afferma Roger Holm, responsabile delle soluzioni marittime alla Wärtsilä, il maggior fornitore di scrubber.

"Operativamente parlando, stiamo davvero oltrepassando i limiti.

Dal punto di vista delle consegne, è piuttosto pesante concentrarsi sulla seconda metà dell'anno".
(da: gcaptain.com, 2 agosto 2019)



DALLA PRIMA PAGINA
L'AdSP dell'Adriatico Centrale ha presentato il proprio primo Bilancio di Sostenibilità
Ancona
Raccoglie quanto attuato nel 2021 coniugando sostenibilità economica, sociale e ambientale
Ruggerone (Assologistica): affrontare il tema dei costi della logistica per contenere l'onda inflattiva
Padova
Può essere fatto - ha specificato - solo congiuntamente con tutta la filiera, integrando anche la committenza
Patto di collaborazione per la promozione e lo sviluppo del Sistema Logistico Veneto
Padova
È stato sottoscritto dai rappresentanti dei porti di Venezia e Chioggia, degli interporti e degli aeroporti della regione
Il Cargo Integrity Group ha aggiornato la sua guida rapida sul CTU Code
Londra
La norma è volta alla sicurezza della movimentazione e del caricamento dei container
Partita la procedura per elettrificare le banchine del porto di La Spezia
La Spezia
Nei prossimi giorni il bando di gara relativo al primo lotto di interventi di realizzazione delle infrastrutture energetiche
Porto di Livorno, avviata la prima fase della riorganizzazione delle aree della sponda est della Darsena Toscana
Livorno
Pubblicato il primo Bilancio di Sostenibilità dell'AdSP
Il 26 ottobre a Lugano si terrà la quinta edizione di “Un mare di Svizzera”
Lugano
Grande spazio verrà dedicato al cronoprogramma delle nuove infrastrutture previste a sud della Svizzera
Nuovo servizio ferroviario tra il porto di Genova e l'Ungheria di InRail
Genova
È realizzato per conto di uno dei maggiori produttori mondiali di nerofumo
Nuovo servizio ferroviario tra il porto di Genova e l'Ungheria di InRail
Genova
È realizzato per conto di uno dei maggiori produttori mondiali di nerofumo
Maersk ordina a HHI sei portacontainer dual-fuel da 17.000 teu
Copenaghen
Potranno essere alimentate con metanolo verde e verranno prese in consegna nel 2025. Commessa del valore di 1,1 miliardi di dollari
La danese A.P. Møller-Mærsk ha ordinato alla società navalmeccanica sudcoreana Hyundai Heavy Industries
Parte da Genova un tour di Enel per parlare di elettrificazione dei porti e delle marine
Hapag-Lloyd comprerà i terminal portuali e le attività logistiche della cilena SAAM
Amburgo, Santiago
Accordo del valore di un miliardo di dollari
Interporto Padova inaugura il nuovo terminal di 35mila metri quadri dedicato ai semirimorchi
Padova
Pasqualetti: il prossimo traguardo sarà la totale automazione delle operazioni di movimentazione
Si fa più intenso il confronto tra carrier marittimi containerizzati e gli utenti dei loro servizi in vista della decisione sull'eventuale proroga del CBER
Bruxelles
I primi hanno inviato un documento alla Commissione UE motivando le ragioni del rinnovo del regolamento. I secondi hanno spedito una lettera alla commissaria Vestager in cui spiegano che l'attuale sistema premia solo i vettori marittimi
Hupac attiverà un treno shuttle tra Italia e Polonia
Chiasso
Collegherà Gliwice e Pordenone tre volte alla settimana
Nei prossimi giorni l'operatore intermodale elvetico Hupac attiverà un treno shuttle tra Italia e Polonia aperto a tutti gli operatori di trasporto che avrà una frequenza
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
CDP, Intesa Sanpaolo e BEI concedono a La Spezia Container Terminal un finanziamento di 160 milioni
La Spezia
Saranno utilizzati, tra l'altro, per acquistare 20 nuovi mezzi di sollevamento
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Il 26 ottobre a Lugano si terrà la quinta edizione di “Un mare di Svizzera”
Grande spazio verrà dedicato al cronoprogramma delle nuove infrastrutture previste a sud della Svizzera
Convegno “Riparazioni navali in crescita: investimenti per il futuro di Genova”
Si terrà il 23 settembre nel capoluogo ligure
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
Furious Phil Goff on a future without Port-omation
(Newsroom)
Le secrétaire général de l'Elysée, Alexis Kohler, mis en examen pour "prise illégale d'intérêts"
(franceinfo)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf
Mobile