testata inforMARE

24 ottobre 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 01:16 GMT+2

1. L'integrazione delle attività
portuali con il tessuto urbano


La riorganizzazione delle attività nel
bacino di Savona tende a spostare
la parte commerciale del porto ver-
so gli Alti Fondali, promuovendo
nella parte più direttamente a con-
tatto con la città le attività crocieri-
stiche, di nautica da diporto e turi-
stiche in genere. La visione di fon-
do è quella di permettere una pro-
gressiva liberazione della zona di
mare antistante la città, il cui bari-
centro negli anni '70 e '80 si era
collocato decisamente verso il Le-
timbro, con la realizzazione della
nuova stazione e di aree di parcheg-
gio per autovetture. Così, non solo
i cittadini potranno fruire di spazi
storici e ambientali di grande sug-
gestione, ma verranno poste le pre-
messe per favorire lo sviluppo del
dio di una nuova viabilità di acces-
so al porto, affiancata alla realizza-
zione di adeguati sistemi di gestio-
ne informatica delle operazioni ai
varchi e di controllo telematico del
traffico pesante ha l'obiettivo di tro-
vare nuove soluzioni che, integran-
dosi con iniziative degli Enti locali,
consentano l'agevole defluire dei
mezzi pesanti da e verso il porto,
limitando l'impatto sulla circolazio-
ne urbana ordinaria. Al di là delle
aree strettamente portuali, il Pro-
getto si estende ai litorali, che do-
vranno essere oggetto di azioni di
recupero (bonifica nel caso di aree
industriali dismesse) e riconfigura-
zione finalizzate alla massima frui-
bilità da parte della cittadinanza,
con l'allestimento di passeggiate e
percorsi pedonali.

 
settore turistico, nautico, espositi-
vo, culturale, commerciale e arti-
gianale considerati, in Italia, tra i
settori meno esposti all'aggressio-
 ne della tecnologia nei confronti dei
tassi di occupazione.
Tuttavia, la restituzione alla città
delle aree storiche attorno alla Dar-
sena Vecchia non rappresenta che
uno, anche se il più significativo in
termini di "segno forte", dei mo-
menti di integrazione tra attività
portuali e tessuto urbano previsti
dal Progetto. Si deve citare la frui-
bilità del parcheggio di fronte alla
Torretta, facilitata anche dalla pos-
sibilità di attivare un servizio di tra-
sporto sulla falsariga di quelli adot-
tati in Costa Azzurra. Inoltre, lo stu-
 Al fine di garantire la complessiva
coerenza urbanistica e logistica, è
fondamentale che il progetto si rac-
cordi con le altre iniziative che in-
sistono sull'ambito periportuale;
inoltre, la definizione del quadro
progettuale dovrà integrarsi con gli
strumenti istituzionali di program-
mazione, trovando riscontro nei
vincoli e nelle opportunità posti da
questi. In particolare, massima e
concertata attenzione dovrà venire
dedicata agli strumenti di pianifica-
zione a valenza territoriale, quali il
Piano Regolatore Generale e il Pia-
no Urbano del Traffico dei Comu-
ni interessati e il Piano Regolatore
Portuale, in via di definizione da
parte dell'Autorità Portuale. 

 

Indice Prima pagina  Forum
   Indice documento  precedente  seguente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail