testata inforMARE
30 gennaio 2023 - Anno XXVII
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
17:08 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook
MSC contesta i dati sulle emissioni della propria flotta diffusi da T&E
Il gruppo armatoriale specifica che solo il 40-45% delle 11 milioni di tonnellate di emissioni riportate nel MRV risultavano effettivamente avvenute nell'UE
13 dicembre 2019
Il gruppo armatoriale Mediterranean Shipping Company (MSC), confermando il proprio forte impegno volto alla riduzione delle emissioni di CO2 della propria flotta, ha contestato i dati pubblicati lunedì dall'organizzazione non-profit Transport & Environment (T&E) sul contributo alle emissioni di gas serra da parte delle compagnie di navigazione che operano nel settore del trasporto containerizzato, in base ai quali le navi del gruppo armatoriale elvetico darebbero il maggior apporto alle emissioni di CO2 del settore in Unione Europea avendone prodotto nel 2018 un totale di 11,04 milioni di tonnellate ( del 9 dicembre 2019).

MSC ha rilevato che T&E propone un'analisi incompleta di questi dati e pertanto non fornisce un quadro preciso delle emissioni originate dal settore dello shipping. Il gruppo armatoriale ha evidenziato che, in particolare, l'analisi di Transport & Environment non tiene pienamente conto di una serie di aspetti operativi dei servizi marittimi della MSC e quindi non offre una valutazione completa del ruolo e dell'impatto dell'attività del gruppo quanto ad emissioni.

Inoltre, secondo MSC, le emissioni di anidride carbonica dovrebbero essere comparate su base paritaria, mentre l'analisi di T&E si concentra sulle emissioni nell'UE e - ha osservato il gruppo armatoriale - per essere pienamente comparabile tra le diverse compagnie di navigazione e i vari settori industriali, dovrebbe tener conto solo delle emissioni effettivamente prodotte nell'area geografica dell'Unione Europea. Invece - ha spiegato il gruppo elvetico - «in base ad un'analisi dei registri operativi del gruppo MSC, solo il 40-45% delle 11 milioni di tonnellate di emissioni riportate nel MRV (il sistema di monitoraggio, comunicazione e verifica delle emissioni, ndr) risultavano effettivamente avvenute nell'UE».

MSC ha osservato pure che per valutare con precisione il ruolo del gruppo nella decarbonizzazione dello shipping è essenziale tener conto del fatto che «gli armatori sono tenuti a comunicare i dati relativi al consumo e alle emissioni di CO2 per i viaggi che iniziano e terminano nei porti dell'UE, inclusi i viaggi tra i porti dell'UE. Queste emissioni - ha specificato MSC - sono calcolate in base all'ultimo porto di scalo prima di entrare nell'UE o al primo porto di scalo dopo aver lasciato l'UE. Ad esempio, una nave che trasporta frutta dai Caraibi al Nord Europa e ritorno deve segnalare le emissioni per l'intera distanza del viaggio, anche se solo una parte di questa ha avuto luogo nell'UE. Di conseguenza - ha sottolineato il gruppo armatoriale - le emissioni effettivamente avvenute nell'UE per questa specifica nave potrebbero essere inferiori del 65% rispetto a quelle registrate nel MRV. Ciò è particolarmente rilevante per un'azienda globale come MSC che opera su tutte le principali rotte di navigazione del mondo».

Inoltre il gruppo armatoriale ha ricordato che realizza in proprio i servizi di feederaggio, «il che significa - ha evidenziato - che anche queste navi sono incluse nella nostra impronta di carbonio complessiva. Queste navi feeder, più piccole - trasferiscono i container tra le navi più grandi e i porti più piccoli. Altri vettori che utilizzano operatori feeder terzi non sono ritenuti responsabili per queste emissioni. Esternalizzando tali servizi - ha rilevato MSC - le compagnie containerizzate possono riportare cifre sulle emissioni molto più basse, dato che è responsabilità degli armatori registrare le emissioni nel MRV».

Il gruppo elvetico ha sottolineato poi che «l'indicatore operativo di efficienza energetica (EEOI) fornisce un'indicazione affidabile sulle prestazioni ambientali di una nave e il rapporto di emissioni di CO2 per tonnellata di carico» e che per MSC tale indicatore «è tra i più bassi del settore». Ricordando che lo studio di T&E classifica la MSC al terzo posto tra le compagnie di navigazione containerizzate quanto ad indicatore EEOI, il gruppo armatoriale elvetico ha evidenziato che l'indicatore di 19,92 presentato nell'analisi di Transport & Environment «differisce in modo significativo dai dati di MSC prodotti utilizzando una metodologia verificata da terzi. Nel 2018 - ha precisato il gruppo - il dato EEOI globale per MSC era di 14,56 e ciò denota che il divario tra questo dato verificato e quello incluso nel rapporto è irrealistico. In base a ciò - ha rimarcato il gruppo - MSC potrebbe posizionarsi ancora più in alto nella scala di efficienza».

›››Archivio notizie
DALLA PRIMA PAGINA
Porto di Gioia Tauro, prima spedizione via treno di auto provenienti dalla Cina
Porto di Gioia Tauro, prima spedizione via treno di auto provenienti dalla Cina
Gioia Tauro
Le vetture sono dirette al centro-nord Italia
Gli storici marchi Hamburg Süd e Sealand scompariranno
Copenhagen
Verranno sostituiti dal brand Maersk
Federlogistica denuncia che il processo di digitalizzazione dei porti è allo sbando
Roma
La Federazione sottolinea che non è stato speso un singolo euro delle risorse messe a disposizione dal PNRR e manca un disegno di grande profilo
Saldo negativo per -25,6 miliardi del commercio estero italiano con i paesi extra UE nel 2022
Saldo negativo per -25,6 miliardi del commercio estero italiano con i paesi extra UE nel 2022
Roma
Sul dato pesa un deficit energetico di -112,01 miliardi
Concluse oggi le operazioni di spegnimento dell'incendio sul traghetto La Superba
Concluse oggi le operazioni di spegnimento dell'incendio sul traghetto La Superba
Palermo
Sono durate due settimane
Il gruppo logistico francese STEF ha chiuso il 2022 con un fatturato annuale record
Parigi
In Italia - ha reso noto l'azienda - l'attività è stata particolarmente interessata dal calo del consumo alimentare
Gara del governo indiano per la realizzazione di un grande porto container di transhipment nell'Oceano Indiano
New Delhi
Gara del governo indiano per la realizzazione di un grande porto container di transhipment nell'Oceano Indiano
Avrà una capacità di 16 milioni di teu. Previsto un investimento di cinque miliardi di dollari
A causa della guerra in Ucraina il Registro navale cipriota ha perso 3,7 milioni di tsl
Nel 2022 il porto di Marsiglia Fos ha movimentato 77 milioni di tonnellate di merci (+3%)
Marsiglia
Nel 2022 il porto di Marsiglia Fos ha movimentato 77 milioni di tonnellate di merci (+3%)
Record dei container. Il traffico complessivo dei passeggeri è tornato ai livelli pre-pandemia
Il porto di New York ha stabilito un nuovo record storico di traffico annuale dei container
New York
Flessione dell'attività nel quarto trimestre del 2022
Le proposte di Conftrasporto per il settore dei trasporti e della logistica
Roma
Salvini: ho chiesto al commissario europeo dei Trasporti l'avvio della procedura d'infrazione nei confronti dell'Austria
Intelligenza artificiale e navigazione autonoma
Tokyo
Sono i campi d'attività in cui coopereranno le giapponesi NYK e Ghelia
Il porto rumeno di Costanza ha movimentato un traffico annuale record
Costanza
Il porto rumeno di Costanza ha movimentato un traffico annuale record
I container sono stati pari a 772.046 teu (+22,2%)
Soddisfazione di Confitarma per l'ok della commissione parlamentare UE alle disposizioni sul credito navale
Roma
Da molti anni - sottolinea la Confederazione - ci battiamo affinché, a fini regolamentari bancari, il credito navale venga gradualmente assimilato a quello infrastrutturale
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Investire nella Blue Economy per creare posti di lavoro, aumentare i livelli di reddito e ridurre le emissioni
Losanna
Lo suggerisce uno studio scientifico pubblicato su “Frontiers in Marine Science”
Inaugurata ad Arenzano la nuova Scuola di Alta Formazione per Medici di Bordo
Arenzano
Messina (Assarmatori): è una risposta concreta alla necessità reale e impellente di garantire la salute e la sicurezza di chi naviga
Lo scorso anno il traffico delle merci nei porti sudcoreani è diminuito del -2,3%
Seul
I container sono stati pari a 28,8 milioni di teu (-4,1%)
Iniziativa per attivare a Livorno un percorso ITS dedicato alla logistica e ai trasporti
Livorno
A Noghere un nuovo polo produttivo integrato al porto di Trieste
Trieste
L'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale ha acquistato un'area di 350.000 metri quadri
Lunedì a Rapallo si terrà la prima edizione di “Shipping, Transport&Intermodal Forum”
Genova
Verranno analizzate la situazione attuale e le prospettive del comparto marittimo e logistico
A Livorno una tre giorni di Assoporti per approfondire gli aspetti della trasformazione urbana nella città portuali
Livorno
Si incontreranno due dei gruppi tecnici dell'associazione: quello specializzato sul tema dei rapporti porto-città e quello degli urbanisti
Corsica Sardinia Ferries partecipa al progetto di Neoline per realizzare una nave ro-ro a vela
Corsica Sardinia Ferries partecipa al progetto di Neoline per realizzare una nave ro-ro a vela
Vado Ligure
Sarà impiegata su una rotta transatlantica
Giovedì a Milano un convegno di Fedespedi su “La digitalizzazione logistica e il PNRR”
Milano
Fin dal 2020 la Federazione dà il proprio contributo alla costruzione del Piano
RINA ha comprato l'americana Patrick Engineering
Genova
È un'azienda di consulenza ingegneristica attiva principalmente nei settori infrastrutture, trasporti ed energie rinnovabili
Lo scorso anno il traffico delle merci nel porto di Ancona è diminuito del -2,3%
Ancona
Ripresa dei passeggeri
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
MEETINGS
A Livorno una tre giorni di Assoporti per approfondire gli aspetti della trasformazione urbana nella città portuali
Livorno
Si incontreranno due gruppi tecnici...
Giovedì a Milano un convegno di Fedespedi su “La digitalizzazione logistica e il PNRR”
Milano
Fin dal 2020 la Federazione dà il proprio contributo alla costruzione del Piano
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf Archivio storico
Mobile