ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 giugno 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 07:30 GMT+2



9 giugno 2021

Elevato a -14 metri il pescaggio massimo delle portacontainer che arrivano al terminal portuale LSCT della Spezia

Al momento esclusi ulteriori incrementi di pescaggio

A seguito all'analisi dei risultati di specifiche simulazioni di manovra, la Commissione Accosti del porto della Spezia di cui fanno parte numerosi membri della comunità portuale ha stabilito l'aumento del pescaggio massimo delle navi che scalano il Molo Fornelli Est del porto mercantile, elevandolo a -14,00 metri rispetto al precedente limita di -13,70 metri, consentendo quindi da oggi l'arrivo al terminal LSCT di portacontainer con maggiore carico a bordo.

L'adeguamento del limite è stato possibile grazie al programma di dragaggio eseguito dall'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale. L'ente ha specificato che per ora sono stati esclusi ulteriori incrementi di pescaggio in considerazione dell'attuale morfologia dei fondali e che questa possibilità verrà affrontata una volta eseguite le previste operazioni di bonifica e dragaggi previsti per settembre 2022.

Restano invariate le prescrizioni di sicurezza già previste dalla Capitaneria di Porto della Spezia per unità con pescaggi fino a 13,70 metri, mentre per le unità con pescaggio da 13,71 a 14,00 metri le manovre, almeno in una fase iniziale, dovranno essere eseguite in orario diurno con l'ausilio di due piloti (sia in ingresso che in uscita), tre rimorchiatori di adeguata potenza con un ulteriore rimorchiatore disponibile all'occorrenza in banchina.

In occasione della riunione operativa della Commissione Accosti che ha deciso l'aumento del pescaggio massimo, il comandante della Capitaneria di Porto della Spezia, Giovanni Stella, ha avanzato, in accordo con la Corporazione Piloti, una proposta ai fini cautelativi riferiti alla sicurezza della navigazione, accolta dall'ADSP, per un monitoraggio dello stato dei fondali del porto interessato dall'ingresso/uscita e del bacino di evoluzione delle navi di particolare pescaggio (sostanzialmente dal canale di ingresso del porto fino all'accosto del Molo Fornelli), attraverso l'effettuazione, da parte di una società specializzata e certificata, di un'analisi batimetrica, da realizzarsi almeno due volte l'anno (entro il 30 giugno ed entro il 31 dicembre).

PSA Genova Pra
Salerno Container Terminal

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail