testata inforMARE

20 maggio 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 13:50 GMT+2



28 aprile 2022

Convenzione AdSP dello Stretto - Università di Messina per la promozione della salute dei lavoratori portuali

Le attività coinvolgeranno un campione di 200 persone che verranno seguite per 18 mesi

L'Autorità di Sistema Portuale dello Stretto e il Dipartimento di Scienze Biomediche, Odontoiatriche e delle Immagini Morfologiche e Funzionali “Biomorf” dell'Università di Messina hanno sottoscritto una “Convenzione per la realizzazione del progetto di promozione della salute dei lavoratori portuali dell'Autorità di Sistema Portuale dello Stretto” che prevede di implementare un programma di promozione della salute a vantaggio dei lavoratori portuali operanti in ognuno dei porti di Milazzo, Tremestieri, Villa San Giovanni, Reggio Calabria e Saline gestiti dall'AdSP.

Le attività coinvolgeranno un campione di 200 persone che verranno seguite per 18 mesi con un monitoraggio dei parametri metabolici e antropometrici e alle quali verranno somministrati protocolli psicodiagnostici. Il personale dell'U.O. di Medicina del Lavoro effettuerà un'osservazione periodica a cadenza mensile, per tutta la durata dello studio, al fine di valutare l'aderenza dei lavoratori coinvolti al piano di promozione della salute.

L'ente portuale e il Dipartimento Biomorf avevano già condotto nel 2019 uno primo studio pilota che, grazie alla somministrazione di questionari, test psico-diagnostici e dosaggio di biomarcatori, aveva evidenziato l'utilità di un attento monitoraggio delle condizioni di salute dei lavoratori e dell'organizzazione del lavoro, necessario anche ai fini del miglioramento dei livelli di sicurezza delle attività in ambito portuale. «Sulla base di queste premesse, ed attesa la mutata situazione del contesto ambientale avvenuta negli ultimi 24 mesi a causa dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 - ha spiegato il presidente dell'AdSP, Mario Mega - è apparso opportuno intervenire con una nuova analisi dello stato di salute dei lavoratori. Abbiamo pertanto ritenuto importante intervenire con un programma mirato alla promozione della salute di questa categoria con elevato rischio di stress lavoro, amplificatosi in questi ultimi anni di pandemia che, come è tristemente noto, sta avendo importanti ripercussioni sul benessere psicofisico e sull'organizzazione del lavoro in tutti i contesti e a livello mondiale».


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail