testata inforMARE

17 maggio 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 03:10 GMT+2



3 maggio 2022

Nei primi tre mesi di quest'anno il traffico delle merci nel porto della Spezia è diminuito del -4,5%

A Carrara incremento del +76,4%

Nel primo trimestre di quest'anno il porto di La Spezia ha movimentato 3,03 milioni di tonnellate di merci, volume che rappresenta una flessione del -4,5% sul corrispondente periodo del 2021 e decrementi più marcati del -12,6% sul primo trimestre del 2020 quando gli effetti della pandemia di Covid-19 sulle attività economiche e sociali avevano appena iniziato a manifestarsi e del -24,3% sul primo trimestre del 2019 quando la crisi sanitaria era ancora lontana.

Nei primi tre mesi del 2022 nel primario comparto delle merci varie sono state movimentate 2,89 milioni di tonnellate, volume costituito per la quasi totalità da carichi containerizzati, con un calo del -1,0% sullo stesso periodo dello scorso anno e flessioni del -4,5% e -11,3% rispettivamente sui primi tre mesi del 2020 e del 2019. In termini di contenitori da 20 piedi movimentati, nel primo trimestre di quest'anno il traffico è stato pari a 330mila teu (rispettivamente +0,7%, +6,8% e -6,4%), di cui 321mila teu in import-export (+2,4%, +16,3% e +0,5%) e 9mila teu di trasbordi (-36,1%, -72,3% e -72,7%).

Più accentuata la contrazione del traffico delle rinfuse liquide che è ammontato a 122mila tonnellate (-50,5%, -70,9% e -75,3%), mentre le rinfuse secche hanno segnato un rialzo con 13mila tonnellate movimentate (+1.263,7%, -19,5% e -94,8%). Relativamente ai flussi di carichi liquidi, l'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale ha specificato che, con particolare riferimento al traffico di gas naturale liquefatto, si prevede che a partire dal mese di aprile si assista ad una qualche ripresa.

Quanto al settore passeggeri, nei primi tre mesi di quest'anno alla Spezia sono approvate 15 navi da crociera per un transito di 21mila passeggeri, traffico che lo scorso anno era fermo a causa della pandemia.

Nel primo trimestre del 2022 il porto di Marina di Carrara, anch'esso gestito dall'AdSP del Mar Ligure Orientale, ha movimentato globalmente 1,28 milioni di tonnellate di merci, con un accentuato incremento del +76,4% sullo stesso periodo dello scorso anno nonché sensibili rialzi anche rispetto al primo trimestre del 2020 (+82,7%) e al primo trimestre del 2019 (+65,2%). Nel solo settore delle merci varie il traffico si è attestato a 891mila tonnellate (+34,0%, +40,3% e +82,7%), con un traffico containerizzato che è stato pari a 23mila teu (+5,4%, +15,3% e +39,5%) e un traffico di rotabili di 11mila unità ro-ro (+74,5%, +91,5% e +161,6%). Nel segmento delle rinfuse solide sono state movimentate 390mila tonnellate di carichi (+538,9%, +492,1% e +35,5%). A Carrara il traffico delle crociere è ancora fermo e l'AdSP prevede che la ripartenza avverrà ad iniziare dal secondo trimestre di quest'anno.





Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail