testata inforMARE

28 giugno 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 13:36 GMT+2



1 giugno 2022

La guerra determina una riduzione dei volumi di merci trasportati su rotaia da Russian Railways

A maggio registrata una diminuzione del -5,6%

Dall'inizio della guerra, quando il 24 febbraio scorso le truppe russe hanno iniziato l'invasione dell'Ucraina, il conflitto ha provocato una virata verso il basso dei volumi di merci trasportati dal gruppo ferroviario russo Russian Railways. Se a febbraio 2022, con 97,1 milioni di tonnellate trasportate, era stato registrato un lieve incremento del +0,5% sullo stesso mese dello scorso anno, a marzo scorso è stata rilevata una diminuzione del -2,5% dei volumi essendo state trasportate 106,7 milioni di tonnellate. Trend negativo che si è accentuato lo scorso aprile quando, con 102,4 milioni di tonnellate, la flessione è stata del +4,9%, e poi il mese successivo quando, con 104,6 milioni di tonnellate, la riduzione è stata del -5,6%.

A maggio 2022, tra i più rilevanti volumi di carichi trasportati, il carbone è diminuito del -9,1% essendo ammontato a 28,8 milioni di tonnellate e il petrolio grezzo e i prodotti petroliferi, con 17,4 milioni di tonnellate, hanno segnato una contrazione del -1,7%.

Nei primi cinque mesi di quest'anno Russian Railways ha trasportato 514,9 milioni di tonnellate di merci, con una riduzione del -2,1% sullo stesso periodo del 2021. I soli carichi di carbone si sono attestati a 149,3 milioni di tonnellate (-3,7%) e quelli di petrolio greggio e derivati a 89,5 milioni di tonnellate (-0,4%).


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail