testata inforMARE
4 ottobre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
15:58 GMT+2


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 30 NOVEMBRE 2019

TRASPORTO FERROVIARIO

RAPPORTO DELL'UNIONE EUROPEA ILLUSTRA I PASSAGGI PER MIGLIORARE LA COMPETITIVITÀ DEL SETTORE FERROVIARIO

Un gruppo di esperti istituito dall'Unione Europea in seguito all'adozione di una risoluzione volta a far sì che il settore dell'offerta ferroviaria europea resti competitivo ha pubblicato un rapporto che illustra le misure che a suo dire è necessario siano assunte dalla Commissione Europea, dagli stati membri e dal settore in questione.

Il rapporto ha constatato che le politiche dell'Unione Europea si occupano della maggior parte delle problematiche alle quali il settore dell'offerta ferroviaria europea deve far fronte.

Il gruppo per contro ha analizzato gli strumenti esistenti per individuare il modo in cui il settore possa utilizzarli maggiormente ed affinché l'Unione Europea adotti ulteriori misure assicurando nel contempo le sinergie con le misure politiche in vigore.

Il valore aggiunto del settore dell'offerta ferroviaria dell'Unione Europea nel 2017 è stato di approssimativamente 15,2 miliardi di euro, circa un terzo dei 49 miliardi di euro di ricavi generati dal settore.

Il rapporto ha constatato che il settore ha assistito ad una continua crescita dal 2011 ed è considerato all'avanguardia a livello mondiale dato il continuo saldo delle esposizioni nette, anche se la concorrenza è visibilmente in aumento.

Il Parlamento Europeo ha sottolineato la forte concorrenza a livello globale che il settore dell'offerta ferroviaria dell'Unione Europea ha dovuto affrontare nel 2016.

Esso ha altresì evidenziato la rilevanza strategica del settore, unitamente all'innovazione e ha sottolineato le problematiche inerenti alle PMI.

Il gruppo di lavoro è composto da 60 membri e comprende rappresentanti di stati membri, associazioni di categoria od organizzazioni nazionali, produttori, produttori di sistemi, poli di innovazione e tecnologia, nonché enti di standardizzazione.

Digitalizzazione

Il rapporto raccomanda che la Commissione Europea, gli organismi dell'Unione Europea ed il settore procedano più alla svelta possibile allo sviluppo dell'ERTMS coordinato dalla ERA (Agenzia Europa per le Ferrovie) e pilotato dal programma S2R (Shift2Rail).

Ciò consentirà alla Commissione Europea di includere lo ERTMS nella prossima versione del CCS TSI (Specifiche Tecniche di Controllo-Comando e Segnalamento per l'Interoperabilità) che ci si aspetta venga pubblicata nel 2022.

Esso raccomanda inoltre che la Commissione Europea e gli stati membri partano dal modello di ricerca collaborativo istituito nell'ambito dello S2R e propone lo sviluppo di un programma di ricerca sulle ferrovie nel contesto del Programma Quadro Horizon Europe 2021-2027.

La Commissione Europea e gli stati membri dovrebbero anche far sì che vengano attuati adeguati strumenti e assetti normativi, che comprendano la standardizzazione, al fine di agevolare l'impiego di tecnologie innovative sviluppate nell'ambito dell'attuale programma S2R e del suo potenziale successore.

Quarto Pacchetto Ferroviario

Il rapporto raccomanda che gli stati membri, la Commissione Europea e l'ERA attuino completamente il Quarto Pacchetto Ferroviario al più presto possibile, riducendo ulteriormente nel contempo il numero residuo delle regole tecniche ed operative nazionali.

La Commissione Europea dovrebbe anche monitorare l'implementazione del Quarto Pacchetto Ferroviario al fine di valutare se esso riduce i costi ed i temi inerenti all'autorizzazione relativa al veicolo e, in caso contrario, proporre azioni correttive.

Sotto il coordinamento della Commissione Europea, dell'ERA e dello S2R, il rapporto raccomanda di suddividere il sistema ferroviario in diversi moduli con interfacce standardizzate, compreso il lavoro sull'architettura del sistema CCS sulla base di principi operativi europei comuni.

Gli organismi di standardizzazione europei, gli stati membri, il settore, la Commissione e gli organi dell'Unione Europea dovrebbero sviluppare ed attuare un piano di lavoro allo scopo di migliorare la convergenza degli standard europei ed internazionali e convertire gli standard EN in standard IEC/ISO.

I bandi

Il settore e gli stati membri dovrebbero promuovere raccomandazioni da parte della CER (Community of European Railway and Infrastructure Companies), della EIM (European Rail Infrastructure Managers) e della Unife (The European Rail Supply Industry Association) ai fini dell'adozione del principio Meat (Bandi di gara Più Economicamente Vantaggiosi) per l'appalto di prodotti ferroviari di modo che i costi del ciclo vitale vengano presi in considerazione.

Gli stati membri e la Commissione Europea dovrebbero promuovere l'uso di un approccio strategico in ordine agli appalti ai fini di un'adozione più ampia di criteri di qualità fra cui gli aspetti ambientali, sociali ed innovativi.

La Commissione Europea dovrebbe inoltre supportare gli stati membri nella loro comprensione e valutazione di offerte eccessivamente basse.

Gli stati membri e la Commissione Europea dovrebbero anche raggiungere un accordo con il Parlamento Europeo al fine di adottare lo Strumento di Appalto Internazionale per far sì che esso sia idoneo allo scopo di conseguire relazioni più equilibrate ed economicamente reciproche.

Il rapporto raccomanda altresì che la Commissione Europea continui ad aprire ai paesi terzi i mercati degli appalti mediante accordi bilaterali e che lavori all'accesso dei paesi terzi al GPA (Accordo Governativo multilaterale sugli Appalti) della WTO (World Trade Organisation).

Essa dovrebbe poi continuare a lavorare con le parti del GPA WTO al miglioramento del GPA medesimo allo scopo di eliminare le misure discriminatorie ed estendere la sua copertura a tutte le parti sulla base della mutua reciprocità.

La Commissione Europea dovrebbe anche proporre nuove regole e ambiti disciplinari riguardo ai sussidi, compresi quelli destinati alle imprese statali, a livello della WTO per assicurare la concorrenza leale; continuare a proteggere ed applicare i Diritti di Proprietà Intellettuale con i paesi terzi; infine, nominare un funzionario responsabile del controllo del commercio per monitorare e migliorare la conformità degli accordi commerciali dell'Unione Europea con i paesi terzi.
(da: railjournal.com, 7 novembre 2019)



DALLA PRIMA PAGINA
Il governo finlandese vieta ad Helsinki Shipyard di esportare un nuovo rompighiaccio in Russia
Helsinki
Il mezzo navale è stato ordinato a fine 2021 dalla russa Nornickel
Il progetto “Women in Transport - the challenge for Italian Ports” compie un anno
Roma
Giampieri (Assoporti): la portualità deve essere protagonista anche nella lotta contro le disuguaglianze
MIMS, contributi all'acquisto di nuovi mezzi per il trasporto ferroviario delle merci
Roma
Fondi per 55 milioni di euro del Piano Complementare
Lomar Shipping ha comprato la tedesca Carl Büttner
Londra
Transazione del valore di quasi 160 milioni di dollari
La società armatrice Lomar Shipping del
Installato nel porto di Barcellona un nuovo sistema radar per migliorare la sicurezza del traffico marittimo
Barcellona
Monitoraggio istantaneo e preciso dei movimenti delle navi all'esterno e all'interno dello scalo
Il porto di Barcellona è stato dotato di un nuovo sistema radar per la sorveglianza e
In Svizzera i finanziamenti al servizio ferroviario transalpino di autostrada viaggiante sono stati estesi sino al 2026
Chiasso
RAlpin auspica che la scadenza sia prorogata a fine 2028
CDP, Intesa Sanpaolo e BEI concedono a La Spezia Container Terminal un finanziamento di 160 milioni
Transport & Environment, gli e-fuels per alimentare gli autoveicoli sono un bluff
Bruxelles
Nel 2035 - sottolinea l'organizzazione - potranno alimentare non più del 2% delle vetture europee. Aneris: è fondamentale che l'utilizzo dei carburanti sintetici sia destinato solo al settore aereo e a quello marittimo
È on-line la rinnovata edizione di inforMARE, da sempre quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
Genova
Sviluppata sulla base di una piattaforma proprietaria, offre nuove molteplici informazioni e opportunità ai lettori, agli studiosi e agli inserzionisti
Le associazioni marittimo-portuali europee chiedono di destinare al settore i proventi generati dall'inclusione dello shipping nell'UE ETS
Bruxelles
Lettera congiunta di ECSA, Advanced Biofuels Coalition, CLECAT, CLIA, ENMC, eFuel Alliance, ESC, ESPO, EWABA, FEPORT e SEA Europe
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Una delegazione della svizzera Groupement Fer ha visitato il porto di Genova
Genova
Dal 2018 il servizio ferroviario Southern Express di PSA Italy tra Genova e Basilea ha trasportato oltre 23.000 container
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Convegno “Riparazioni navali in crescita: investimenti per il futuro di Genova”
Si terrà il 23 settembre nel capoluogo ligure
Dal 26 settembre al primo ottobre la quinta edizione della Naples Shipping Week
Il programma un calendario di 40 eventi
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
Private developers sought for Dhalkout Port
(Oman Daily Observer)
Le secrétaire général de l'Elysée, Alexis Kohler, mis en examen pour "prise illégale d'intérêts"
(franceinfo)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf
Mobile