testata inforMARE
28 novembre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
22:27 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 15 DICEMBRE 2019

LEGISLAZIONE

LE RIVELAZIONI RIGUARDO ALL'ACCORDO VERDE DELL'UNIONE EUROPEA POTREBBERO ANDAR BENE AL SETTORE DEL TRASPORTO MERCI FERROVIARIO

La settimana scorsa è stata fatta trapelare la bozza di piano di Bruxelles in ordine all'Accordo Verde.

Se tutto ciò a cui si ambisce dovesse davvero accadere, il futuro per il trasporto merci ferroviario appare brillante.

Il piano risponde a molte delle domande che sono state fatte dal settore del trasporto merci ferroviario.

Soprattutto, l'Accordo Verde è destinato a supportare il passaggio dalla strada alla rotaia ed alle idrovie interne, dal momento che queste ultime sono le modalità di trasporto più ecocompatibili.

Nel piano si legge che dovrebbe esserci uno spostamento del 75% di tutti i traffici che attualmente vengono movimentati su strada.

Il settore del trasporto merci ferroviario si è fissato l'obiettivo di incrementare l'attuale quota delle ferrovie nel trasporto merci dal 18% ad almeno il 30% entro il 2030.

"Il passaggio alla ferrovia dovrebbe essere supportato per il trasporto merci ferroviario da un piano d'azione dell'Unione Europea e da misure a livello nazionale" ha preannunciato alcune settimane fa la CER (Community of European Railway and Infrastructure Companies) anticipando la proposta dell'Accordo Verde Europeo.

Piani d'azione

Sembra che questi piani di azione siano stati approntati.

"La Commissione adotterà una strategia esaustiva per una mobilità sostenibile ed intelligente entro il 2020 occupandosi di tutte le fonti di emissione del settore dei trasporti" si legge nella bozza.

Così facendo, essa vuole far sì che i prezzi riflettano il vero impatto sull'ambiente ed il benessere dei diversi servizi di trasporto.

La tariffazione, è stato sottolineato, è infatti uno dei principali temi del settore del trasporto merci ferroviario.

"L'Accordo Verde Europeo dovrebbe contribuire a mettere in atto una rigorosa tariffazione del carbonio per il trasporto in tutta l'Unione Europea.

Nello specifico, ciò dovrebbe consentire la tassazione dell'energia utilizzata nel trasporto aereo e nel trasporto marittimo internazionale e porre fine alle sovvenzioni per i voli.

Inoltre, dovrebbe rendere l'addebito per la strada più esaustivo" afferma la CER.

Pedaggi stradali

Il documento trapelato sembra risuonare queste idee.

"La Commissione ritirerà e ripresenterà le ambiziose proposte sull'Eurovignetta e sulle Direttive per la Mobilità Combinata per dare nuovo slancio ad efficaci pedaggi stradali nell'Unione Europea" vi si legge.

Questa proposta era stata fatta in precedenza ma attualmente è bloccata con gli stati membri dell'Unione Europea nel Consiglio dei Ministri.

Si ritiene che mediante una più rigorosa tariffazione delle strade il passaggio al trasporto merci ferroviario sarebbe più probabile e più semplice da fare.

Essa vorrebbe altresì ridurre il quantitativo dei crediti gratuiti per l'inquinamento assegnati alle linee aeree e proporre una nuova serie di standard per le emissioni che inquinano l'aria per i motori a combustione.

Inoltre, essa vorrebbe valutare la possibilità di includere le emissioni del trasporto stradale nel Sistema di Scambio delle Emissioni al fine di integrare gli attuali ed i futuri rafforzati standard di prestazione delle emissioni di CO2 per i veicoli.

Ulteriore slancio

La CER ha tuttavia suggerito misure di più vasta portata che non sono state ancora accolte.

Fra le altre, essa ha suggerito di incrementare in modo significativo lo stanziamento del CEF (Strumento per Collegare l'Europa) per i trasporti.

"Oltre che per lo sviluppo delle infrastrutture ferroviarie, è specificamente richiesto un investimento per l'elettrificazione di ulteriori binari ferroviari, digitalizzando ulteriormente le ferrovie e riducendo ancor di più il rumore del trasporto merci ferroviario.

Si dovrebbero assicurare cospicui finanziamenti per la ricerca e l'innovazione ferroviaria.

Si dovrebbe agevolare l'aumento dell'investimento privato nei progetti ferroviari".

Inoltre, la CER ed altri gruppi portatori d'interessi hanno ripetutamente sollecitato incentivi sotto forma di riduzione degli addebiti per l'accesso ai binari, allo scopo di conseguire l'obiettivo del 30% di ripartizione modale entro il 2030.

L'Accordo Verde Europeo è destinato ad essere svelato l'11 dicembre ed è un compito che si è assunto la Commissione Europea di Ursula von der Leyen di recente insediamento.

La bozza del documento:

https://www.euractiv.com/wp-content/uploads/sites/2/2019/11/europeangreendeal_summary_for_permreps_leak.pdf

è stata ottenuta venerdì scorso da Euractiv.
(da: railfreight.com, 2 dicembre 2019)



DALLA PRIMA PAGINA
Avviata nel porto di Danzica la costruzione del terzo container terminal di Baltic Hub
Danzica
Il progetto comporta un investimento di 450 milioni di euro
Samsung Heavy Industries porta a termine con successo un test di navigazione autonoma
Seul
La sperimentazione su una rotta di circa 950 chilometri
Porto di Gioia Tauro, ok del Comitato di gestione all'abbattimento delle tasse d'ancoraggio
Gioia Tauro
Stanziate le risorse per la realizzazione della struttura polifunzionale di ispezione transfrontaliera
Uiltrasporti, il governo non sostiene la decarbonizzazione del settore trasporti
Roma
Tarlazzi: assenti o insufficienti le misure nella bozza della nuova legge di Bilancio
Anche lo slancio dei risultati economici della CMA CGM ha perso forza
Marsiglia
Nuovo record di ricavi trimestrali. Nel periodo luglio-settembre i carichi trasportati dalla flotta sono tornati a crescere
Affidata la progettazione dell'elettrificazione di banchine dei porti di Bari e Brindisi
Bari
Contratto del valore di 488mila euro
La giapponese MOL ordinerà due nuove navi da crociera
Tokyo
Investimento di 100 miliardi di yen per unità da 35.000 tsl
Il porto di Trieste cresce nei primi dieci mesi del 2022 ma arretra nell'ultimo quadrimestre
Trieste
Nel periodo luglio-ottobre movimentate 18.325.525 tonnellate di carichi (-7,7%)
Prestito di 43 milioni di euro della BERS a Serbia Cargo
Londra
Fincanziato anche il potenziamento del porto kazako di Aktau
La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS) ha concesso un prestito di 43 milioni di euro alla società ferroviaria merci statale serba ...
FESCO acquisterà portacontainer da 6-7.000 teu di seconda mano per importare banane dall'Ecuador
Mosca
Da febbraio a marzo 2022 le spedizioni di banane ecuadoriane verso la Russia sono calate da 9,32 milioni a 5,83 milioni di casse
La prima nave di Explora Journeys prenderà il mare il prossimo 17 luglio
Ginevra
Partirà da Southampton verso il Nord Europa sino ad oltre il Circolo Polare Artico
FerMerci, l'aumento del costo dell'energia rischia di bloccare il trasporto ferroviario merci
Roma
Domani l'associazione proporrà un “Patto per la formazione del personale di esercizio nel trasporto ferroviario merci”
Taglio della prima lamiera della nave da crociera Silver Ray
Papenburg
Silverseas Cruises decide di rinviare di un mese il lancio della gemella “Silver Nova”
Il Korean Register autorizzato a fornire servizi di certificazione e sorveglianza alle navi greche
Atene
Accordo con Ministero delle Attività marittime e delle politiche insulari di Atene
La russa Uralchem sta realizzando un terminal portuale a Taman, in Crimea, per l'esportazione di ammoniaca
Mosca
Dovrebbe diventare operativo entro la fine del 2023
L'indiana Allcargo Logistics acquisisce il 75% del consolidatore tedesco Fair Trade
Mumbai
Investimento di circa 12 milioni di euro
Grimaldi potenzierà i collegamenti con la Grecia
Bari
La frequenza della linea Venezia - Bari - Patrasso diverrà giornaliera
Progetto per la produzione a bordo delle navi di idrogeno pulito e carbonio solido dal metano
Helsinki
Accordo tra le finlandesi Wärtsilä e Hycamite
Bucchioni: SNAM ha diritto di sviluppare la sua attività, ma il porto della Spezia ha il diritto di decidere come utilizzare le proprie infrastrutture
La Spezia
I terminal ex art.16 e art.18 - ha ricordato il presidente degli agenti marittimi - sono le imprese titolate a svolgere le operazioni di imbarco-sbarco merci
Nel terzo trimestre il traffico delle merci nel porto marocchino di Tanger Med è cresciuto del +19%
Ksar El Majaz
Nei primi nove mesi del 2022 l'incremento è stato del +11%
Progetto per realizzare un nuovo porto franco nel Galles
Londra
È stato presentato da Associated British Ports, da Port of Milford Haven e dalle contee di Neath Port Talbot e Pembrokeshire
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Nel 2021 il traffico delle merci nei porti dell'UE è aumentato del +4,1% (-3,5% sul 2019)
Bruxelles
Nel segmento dei container, il traffico in Italia è rimasto stabile mentre è cresciuto nelle altre principali nazioni marittime
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Genova, workshop “Nuove energie ai porti”
Genova
Si terrà venerdì a Palazzo San Giorgio
Interporto di Nola, convegno su ZES e logistica
Nola
Si terrà il 3 novembre
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
More than 80 injured as Indian police clash with Adani port protesters
(Reuters)
Unye Port Opened to the World
(Raillynews)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf
Mobile