testata inforMARE
Cerca
29 febbraio 2024 - Anno XXVIII
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
20:41 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook
Un muro contro muro con l'UE sulla tassazione dei porti non sembra producente per l'Italia
Utile un confronto con i funzionari della Commissione Europea per scindere le attività di pura natura pubblicistica da quelle economiche
7 dicembre 2020
Fra quelli che in Italia si sono chiesti perché la Commissione Europea abbia ripetutamente invitato a modificare il regime di tassazione delle Autorità di Sistema Portuale italiane abrogando l'esenzione dall'imposta sul reddito delle società di cui attualmente beneficiano, la quasi totalità ha desunto che a Bruxelles non abbiano capito com'è il sistema italiano di regolazione dei porti e, banalmente, che in sede europea non si comprenda, o non si voglia comprendere, che le AdSP italiane non sono imprese ma enti pubblici non economici.

Ora che la Commissione UE ha ultimativamente chiesto all'Italia di variare queste norme ( del 4 dicembre 2020), ci sembra che sia una domanda oziosa chiedersi se a Bruxelles di portualità italiana non ne capiscano nulla o piuttosto facciano orecchie da mercante. Una domanda veramente inutile sia se rivolta da quelli che ritengono che il governo italiano in passato abbia fatto poco per difendere le proprie tesi presso la Commissione Europea sia da quelli che reputano che a Bruxelles non ci sia - in buona o mala fede - nessuno in grado di comprendere il perché delle norme italiane sulla portualità.

Oltre che interrogarsi sulle proprie ragioni, nell'ottica di trovare una soluzione sarebbe forse il caso di chiedersi perché la Commissione Europea si ostina a chiedere all'Italia quello che quest'ultima si rifiuta di concedere.

Precipuo compito della Commissione è quello di proporre nuove leggi e di contribuire a definire la strategia dell'Unione Europea. Si può considerare quest'ultima come un'organizzazione delle Nazioni Unite d'Europa e credere che la Commissione sia uno degli organi che contribuiscono al mantenimento delle “buone relazioni” sociali ed economiche tra le nazioni europee. Non è così. L'UE non è l'Onu. L'Unione Europea ha sì con le Nazioni Unite alcuni importanti obiettivi comuni. Ma ne ha di assai differenti e più concreti, a partire dal compito di stabilire un'unione economica e monetaria. Basterebbe questo a far comprendere perché la Commissione Europea cerca incessantemente di armonizzare le norme che regolano le attività economiche degli Stati dell'Unione, e quindi perché cerca di farlo anche rispetto alla portualità.

I sistemi di governance dei porti europei nordeuropei e mediterranei sono assai differenti. Di integrale gestione imprenditoriale si può parlare solo dei porti del Regno Unito, dove le aziende non solo gestiscono in toto le attività portuali, ma sono anche proprietarie delle aree portuali. Si può comunque schematicamente parlare di natura prettamente pubblicistica delle autorità portuali degli Stati dell'UE sul Mediterraneo, in particolare dell'Italia con le sue AdSP che sono appunto enti pubblici non economici, e invece di natura privatistica delle autorità portuali degli Stati nordeuropei in quanto assimilabili a società per azioni anche se partecipate generalmente da enti pubblici locali e statali.

È ovvio che, svolgendo il suo compito di armonizzazione delle differenti norme in materia portuale, la Commissione UE debba imporre regole che evitino la possibilità di distorsioni del mercato, in particolare attuate con la concessione di aiuti di Stato in violazione delle specifiche normative europee. Sotto questo aspetto, al di là delle ampie “zone grigie” che caratterizzano entrambi i sistemi, appare più agevole accertare queste infrazioni nell'ambito del regime di governance portuale nordeuropeo piuttosto che in quello sudeuropeo. Le autorità portuali nordeuropee sono ben consce della preferenza dell'UE per il loro sistema di governance ritenuto più “trasparente”.

Arrancando, negli ultimi anni le autorità portuali sudeuropee non hanno fatto altro che sollecitare ripetutamente la Commissione Europea a prendere atto della validità del loro regime di governance, ma non hanno cercato di imporlo come riferimento per la legislazione europea sui porti. Forse ritenevano di rivolgersi alle Nazioni Unite d'Europa invece che all'Unione Europea, o forse sapevano di non avere alcuna possibilità di successo. Fatto sta che, oggi come oggi, pare impensabile che la Commissione Europea possa cambiare parere rispetto alla propria convinzione della natura imprenditoriale della gestione delle aree portuali affidate dalle autorità portuali.

Per l'Unione Europea, come ribadito dalla Commissione Europea e dalla Corte di Giustizia dell'UE, i profitti prodotti dai porti devono essere tassati, quale che sia la forma giuridica dell'operatore sotto cui ricadono queste attività economiche (tra queste lo sfruttamento commerciale delle infrastrutture portuali attraverso un rapporto contrattuale sinallagmatico).

Da tempo diverse nazioni dell'UE hanno preso atto di questo orientamento e, in ultimo la Spagna, hanno deciso di adeguare le proprie leggi senza snaturare il loro regime di governance. Sinora, invece, l'Italia non ha neppure preso in considerazione l'ipotesi di cedere di un passo, come se non si possa salvaguardare la natura pubblicistica della missione delle Autorità di Sistema Portuale pur introducendo modifiche al sistema di governance, come ad esempio ha fatto la Spagna attraverso l'individuazione - in contraddittorio con i funzionari della Commissione Europea - di quelle attività di pura natura pubblicistica svolte dagli enti, e quindi escluse dalle regole europee sugli aiuti di Stato, scindendole da quelle che sono da considerarsi attività economiche.

Forse sarebbe ora che il governo di Roma valuti questa strada. Il muro contro muro non sembra produttivo per l'Italia, che è rimasta l'ultima nazione dell'UE in cui si ritiene che o si è “pubblici” sino al midollo oppure si è “privati” con la conseguente deduzione - sbagliata - che i porti perdano la possibilità di ottenere il sostegno dello Stato.

In conclusione, invece che accanirsi in uno scontro ideologico, è forse più proficuo per l'Italia negoziare un adeguamento della propria legislazione portuale, anche a vantaggio di un'Unione Europea che non sia quella auspicata dagli europeisti della domenica o dai sovranisti che cercano di smantellarla.

Bruno Bellio
›››Archivio notizie
DALLA PRIMA PAGINA
Fondi per un miliardo dall'UE per progetti di infrastrutture per i carburanti alternativi
Bruxelles
Risorse per proposte relative al trasporto aereo, marittimo, fluviale e stradale
Grimaldi incrementa la capacità del servizio ro-pax tra i porti di Brindisi e Igoumenitsa
Napoli
Immissione della “Europlaink”, nave che può trasportare 930 passeggeri e 3.900 metri lineari di merce rotabile
CMA CGM annuncia il ripristino dei transiti delle proprie navi nel Mar Rosso meridionale
Marsiglia
CMA CGM completa l'acquisizione della Bolloré Logistics
Marsiglia
Transazione del valore di 4,85 miliardi di euro
Jumbo Shipping e SAL Heavy Lift estendono la loro collaborazione all'americana Intermarine
Houston/Schiedam/Amburgo
La joint venture JSI Alliance avrà una flotta di 50 navi
La fregata tedesca Hessen ha abbattuto due droni nel Mar Rosso
Berlino
La nave è impiegata nell'ambito della missione Aspides
Calo del traffico annuale delle merci nei porti di La Spezia e Carrara
La Spezia
Intesa per promuovere l'integrazione digitale tra il Port Community System dei due scali e i sistemi tecnologici delle società del Polo Logistica di FS
Porto di Ancona, aggiudicato l'appalto integrato per l'elettrificazione delle banchine
Ancona
Progettazione esecutiva e lavori per 4,3 milioni di euro
Nel 2023 il gruppo crocieristico Norwegian Cruise Line Holdings ha registrato ricavi record
Nel 2023 il gruppo crocieristico Norwegian Cruise Line Holdings ha registrato ricavi record
Miami
Oltre 2,7 milioni (+63,3%) i passeggeri ospitati a bordo delle navi
Nel 2023 il traffico delle merci nel porto di Amburgo è diminuito del -4,7%
Nel 2023 il traffico delle merci nel porto di Amburgo è diminuito del -4,7%
Amburgo
Nel solo quarto trimestre dell'anno il calo è stato del -1%
I partner di OCEAN Alliance rinnovano il loro accordo estendendolo al 31 marzo 2032
I partner di OCEAN Alliance rinnovano il loro accordo estendendolo al 31 marzo 2032
Hong Kong/Marsiglia/Taipei
Operano una flotta di portacontainer della capacità di 8,4 milioni di teu
L'AdSP dell'Adriatico Centro Settentrionale realizzerà la diga per il rigassificatore al largo di Ravenna
Ravenna
Sarà lunga circa 900 metri
Ok del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici all'adeguamento tecnico del PRP di Augusta
Augusta
Di Sarcina: l'operazione consentirà una gestione nettamente migliore delle aree operative del porto
L'AdSP di Venezia conferma che la concessione di VTP scadrà il 31 maggio 2026
Venezia
L'ente portuale boccia l'ultima proposta di Piano Economico Finanziario presentato dalla società in quanto «non è ricevibile né conducente al riequilibrio della concessione»
Bando per l'elettrificazione del primo lotto della banchina di Levante del porto di Gioia Tauro
Gioia Tauro
L'importo a base di gara è di oltre 14,5 milioni di euro
CMA CGM è tornata in perdita dopo 15 trimestri consecutivi di utili
CMA CGM è tornata in perdita dopo 15 trimestri consecutivi di utili
Marsiglia
Nel quarto trimestre dello scorso anno i ricavi sono diminuiti dl -37,4%
Promulgata negli USA la nuova legge sulla fatturazione dei costi di controstallia
Washington
La maggior parte delle disposizioni entreranno in vigore il 26 maggio
Indagine di Bruxelles sugli aiuti per la continuità territoriale concessi a Corsica Linea e La Méridionale
Primo via libera del Parlamento europeo alla riforma del codice doganale dell'UE
Bruxelles
Apprezzamento di ECSA, ECASBA, ESC, ESPO, FEPORT e WSC, che ricordano le questioni ancora da affrontare
La divisione Marine & Offshore di Bureau Veritas archivia il 2023 con performance record
Parigi
Nel segmento d'attività i ricavi sono ammontati a 455,7 milioni di euro (+8,9%)
Il porto di Palermo ha raggiunto un nuovo record storico di traffico annuale delle merci
Il porto di Palermo ha raggiunto un nuovo record storico di traffico annuale delle merci
Palermo
Volumi di carichi in crescita anche a Termini Imerese e Trapani. Calo a Porto Empedocle
Appiattimento della crescita dell'import-export delle nazioni del G20 nell'ultima parte del 2023
Parigi
Commercio dei servizi in lieve aumento
Biden firma un decreto per aumentare la sicurezza informatica delle navi, dei porti e delle strutture costiere degli USA
Biden firma un decreto per aumentare la sicurezza informatica delle navi, dei porti e delle strutture costiere degli USA
Washington
Fondi per oltre 20 miliardi di dollari saranno utilizzati per sostituire le gru prodotte in Cina. Prevista la ripresa, dopo 30 anni, della produzione di gru negli Stati Uniti
Gli spedizionieri doganali si interrogano su rischi e opportunità introdotti dal Regolamento UE sull'importazione di merci prodotte con elevate emissioni di gas serra
Venezia
Armella: possibile incorrere in sanzioni amministrative che hanno un'entità economica significativa
Acquisizione di Yusen Logistics nella logistica a servizio del mercato britannico dell'e-commerce
Tokyo
Comprata la holding Neol Topco
Accordo provvisorio del Parlamento e del Consiglio dell'UE per modificare le direttive sui requisiti dello Stato di bandiera e sulle attività di PSC
Bruxelles
ALIS sigla un accordo con Banca Monte dei Paschi di Siena
Roma/Siena
L'obiettivo è di soddisfare le esigenze finanziarie e di consulenza delle aziende associate
Il gruppo logistico italiano Codognotto apre una sede a Dubai
Salgareda
Diventerà l'hub centrale dell'azienda per il Medio Oriente
Nel secondo semestre del 2023 il traffico delle merci nei porti toscani è diminuito del -1,2%
Livorno
A Livorno i carichi sono calati del -6,7%. Incrementi del +32,6% a Piombino e del +4,5% all'Isola d'Elba
La francese Walden Group realizza due acquisizioni in Italia
Milano
L'azienda di logistica dei prodotti farmaceutici ha comprato la XCM Healthcare e la UnitEX
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Nel secondo trimestre del 2023 il traffico delle merci nei porti dell'UE è calato del -5,9%
Lussemburgo
In crescita solo i rotabili. Gli sbarchi sono diminuiti complessivamente del -6,2% e gli imbarchi del -5,4%
Firmato il contratto di concessione per l'insediamento di Baker Hughes a Corigliano Calabro
Gioia Tauro
L'azienda americana è presenta in Italia con otto siti specializzati nella produzione di turbomacchine per il mercato dell'industria e dell'energia
Nel 2023 l'utile netto di MPC Container Ships è calato del -25,3%
Oslo
Nel quarto trimestre i ricavi sono diminuiti del -5,7%
Battezzata la quinta nave full container entrata della flotta della genovese Messina
Genova
Costruita nel 2010, la “Jolly Clivia” ha una capacità di 4.400 teu
Nel 2023 i ricavi di Regional Container Lines sono diminuiti del -49,0%
Bangkok
Stabili i volumi di merci trasportati dalla flotta di portacontenitori
SILT (gruppo Finsea) ha inaugurato sedi operative a Vado Ligure e Trieste
Genova
La società di trasporti possiede una flotta di oltre 50 mezzi di proprietà
Pechino: del tutto infondata l'accusa secondo cui le gru cinesi comportano rischi per la sicurezza
Pechino/Washington
L'AAPA plaude alla decisione di Washington di sviluppare la capacità di produzione nazionale di attrezzature portuali
Avviso per raccogliere le manifestazioni di interesse per le aree del polo della cantieristica nautica a Cagliari
Cagliari
Il titolo concessorio non potrà superare i 40 anni
La Commissione Europea autorizza CMA CGM ad acquisire Bolloré Logistics
Bruxelles
Imposta la vendita di tutte le attività della società logistica in Guadalupa, Martinica, Saint-Martin e Guyana francese
Netto calo dei trasporti intermodali movimentati dalla Kombiverkehr
Netto calo dei trasporti intermodali movimentati dalla Kombiverkehr
Francoforte sul Meno
L'azienda tedesca teme che l'attuale difficile situazione del mercato perdurerà a lungo. Preoccupazione anche per l'esito delle politiche europee per il trasporto combinato
Oggi a Roma il convegno celebrativo dei 30 anni della legge 84/94
Roma
Istituì le Autorità Portuali e il Comando Generale delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera
Confronto tra l'Autorità del Canale di Suez e i vertici della compagnia genovese Messina
Ismailia
Rabie: apprezzamento per il crescente numero di navi del carrier italiano che attraversano il canale
Nel 2023 il traffico delle merci nei porti del Montenegro è calato del -17,7%
Podgorica
In lieve crescita (+1,2%) i carichi da e per l'Italia
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
MEETINGS
Il 26 e 27 marzo a Milano si terrà l'ottava edizione di “Shipping, Forwarding&Logistics meet Industry”
Milano
Tema dell'evento “I futuri possibili dell'Italia produttiva e logistica”
Venerdì a Livorno un convegno sul rilancio della Zona Logistica Semplificata toscana
Livorno
È organizzato dall'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
Le transport maritime national navigue à vue
(Aujourd'hui Le Maroc)
“Israel is facing silent sanctions”
(Globes - Israel's Business Arena)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Mario Mattioli
Roma, 27 ottobre 2023
››› Archivio
Gli interporti, con la privatizzazione dei gestori e delle aree, al centro della discussione alla Camera
Roma
Frijia (Fdi): con questa legge superiamo una disciplina che risale a più di 30 anni fa. Ghio (Pd): nuova svendita del nostro patrimonio e di strutture fondamentali per il Paese
Venerdì a Livorno un convegno sul rilancio della Zona Logistica Semplificata toscana
Livorno
È organizzato dall'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale
Il 26 e 27 marzo a Milano si terrà l'ottava edizione di “Shipping, Forwarding&Logistics meet Industry”
Milano
In deciso calo il traffico intermodale all'Interporto di Bologna nel 2023
Bentivoglio
Transitati 1,7 milioni di camion (-10,6%) e 3.391 treni (-33,2%)
Nel 2023 il valore delle esportazioni russe di beni non energetici è diminuito del -23%
Mosca
Complessivamente l'export ha segnato un calo del -28,3%, mentre l'import è cresciuto del +11,7%
Porto di Gioia Tauro, alteravano i controlli per favorire la 'ndrangheta nei traffici di droga
Reggio Calabria
GNV rafforza le funzionalità del proprio centro di assistenza alla flotta
Genova
Implementata la soluzione di Mass Notification Suite della Everbridge
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf Archivio storico
Mobile