ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

17 maggio 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 03:33 GMT+2



15 marzo 2021

Filt, Fit e Uilt chiedono alle aziende di trasporto di mettere a disposizione medici competenti per le vaccinazioni

Questo contributo - sottolineano - servirà anche per ricordare al Paese che i trasporti sono uno dei suoi assi portanti

I segretari generali di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti, Stefano Malorgio, Salvatore Pellecchia e Claudio Tarlazzi, chiedono alle imprese del settore dei trasporti di mettere subito a disposizione medici competenti per la somministrazione dei vaccini per il Covid-19. «In questo momento storico in cui lo sforzo del Paese è massimo per uscire dalla pandemia - spiegano - chiediamo a tutte le aziende dei trasporti in Italia di mettere a disposizione immediatamente i loro medici competenti affinché contribuiscano alla campagna vaccinale e di rendersi parte attiva nel Piano Vaccinale Anti Covid».

«Questo contributo - aggiungono Malorgio, Pellecchia e Tarlazzi - servirà anche per ricordare al Paese che i trasporti sono uno dei suoi assi portanti. Un settore che anche durante il lockdown non si è mai fermato, garantendo sempre la mobilità di persone e beni essenziali. Per questa ragione riteniamo sia urgente recuperare il ritardo e la dimenticanza per cui le lavoratrici e i lavoratori dei trasporti non siano stati ricompresi nei servizi essenziali delle “Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-CoV-2/Covid-19” dello scorso 10 marzo, dopo ovviamente il personale sanitario e le forze dell'ordine, per la somministrazione dei vaccini, dato che in maggioranza lavorano a contatto con il pubblico».

PSA Genova Pra

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail