testata inforMARE

25 settembre 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 10:15 GMT+2



23 settembre 2022

Il ministro Orlando ha firmato il decreto per i fondi agli eredi dei lavoratori portuali vittime dell'amianto

Il limite di spesa è di dieci milioni di euro per ciascuno degli anni 2021 e 2022

Mercoledì il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Andrea Orlando, ha firmato il decreto interministeriale che stabilisce le procedure e le modalità di erogazione, per gli anni 2021 e 2022, delle prestazioni a carico del Fondo per le vittime dell'amianto, istituito nello stato di previsione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in favore degli eredi di coloro che sono deceduti a seguito di patologie correlate all'esposizione all'amianto nell'esecuzione di operazioni portuali.

Il limite di spesa è pari a dieci milioni di euro per ciascuno degli anni 2021 e 2022. Possono accedere alla prestazione gli eredi delle vittime che risultino destinatari del risarcimento del danno patrimoniale e non patrimoniale, sulla base di quanto liquidato con sentenza esecutiva o con verbale di conciliazione giudiziale. Potranno presentare domanda anche le Autorità di Sistema Portuale soccombenti in sentenze esecutive o comunque parti debitrici in verbali di conciliazione giudiziale.

Le domande potranno essere presentate all'INAIL entro e non oltre 60 giorni dalla data di pubblicazione del decreto. L'INAIL sarà responsabile della procedura di valutazione della domanda e procederà all'erogazione della prestazione del Fondo a favore degli eredi o delle Autorità di Sistema Portuale grazie al trasferimento delle relative risorse finanziarie da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail