testata inforMARE
5 ottobre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
04:44 GMT+2


COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTSANNO XXXV - Numero 31 MARZO 2017

TRASPORTO STRADALE

MENO DI UN MILIONE DI TRANSITI DI AUTOCARRI SULLE ALPI SVIZZERE

L'anno scorso, per la prima volta da oltre venti anni, i transiti di autocarri sulle Alpi svizzere sono stati inferiori a un milione: nel 2016 il loro numero è diminuito del 3,4 per cento rispetto al 2015, scendendo a 975 000.

Parallelamente la quota di mercato della ferrovia nel traffico merci transalpino è salita al 71 per cento, raggiungendo così il valore più alto dal 2001, anno in cui sono mutate le condizioni quadro con l'introduzione della tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP) e l'aumento graduale del limite di peso a 40 tonnellate.

L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) oggi ha pubblicato il rapporto sull'evoluzione del traffico merci transalpino nel 2016, da cui emerge che l'anno scorso sulle Alpi svizzere sono stati trasportati complessivamente 40,4 milioni di tonnellate di merci (+3,7 %), il volume più alto mai registrato.

L'aumento è stato assorbito interamente dalla ferrovia.

Il volume delle merci trasportate su rotaia è salito a circa 28,6 milioni di tonnellate (+6,4%), proseguendo così la crescita iniziata nel 2012.

L'evoluzione positiva è riconducibile soprattutto al miglioramento della situazione economica in Germania, in Italia e in generale in tutta l'Europa, alla disponibilità relativamente elevata dell'infrastruttura ferroviaria e alla continuazione delle misure di accompagnamento volte a promuovere il trasferimento del traffico merci dalla strada alla rotaia.

Come l'anno scorso, la crescita è dovuta principalmente all'aumento del traffico sull'asse ferroviario del Lötschberg-Sempione, mentre l'asse del San Gottardo ha giocato un ruolo meno importante, anche perché molti tronchi sono stati interessati dai lavori di realizzazione del corridoio di 4 metri.

La galleria di base del San Gottardo è entrata in esercizio regolare solo a dicembre 2016.

Il segmento del trasporto in carri completi ha registrato nuovamente una crescita consistente (+12 %), mentre il trasporto di container e semirimorchi (trasporto combinato non accompagnato) è aumentato del 5 per cento e, con una quota del 63 per cento, continua a dominare nettamente il mercato del traffico merci ferroviario transalpino.

I trasporti dell'autostrada viaggiante (Rola) sono diminuiti del 6,3 per cento.

I transiti di autocarri sono scesi al livello di venti anni fa

La quantità di merci che ha attraversato le Alpi svizzere su autocarri o autoarticolati è scesa a 11,7 milioni di tonnellate, registrando quindi un calo del 2,5 per cento.

I transiti di veicoli merci pesanti nel 2016 sono stati 975 000, ossia 35 000 in meno rispetto al 2015, corrispondenti a un calo del 3,4 per cento.

Un numero così basso di transiti non si registrava più dalla metà degli anni Novanta; allora, però, il volume dei trasporti su strada era quasi la metà di quello attuale. Il San Gottardo si è confermato il principale valico alpino stradale, con il 72 per cento di tutti i transiti.

Con il rapporto sul trasferimento del traffico 2015 il Consiglio federale ha deliberato misure supplementari per promuovere il trasferimento del traffico merci transalpino dalla strada alla rotaia, ossia l'adeguamento della TTPCP dall'inizio del 2017 e la concessione alle ferrovie di uno sconto di durata limitata sul prezzo delle tracce per l'utilizzo delle tratte transalpine.

Prosegue così in modo coerente l'attuazione della politica di trasferimento del traffico approvata dal popolo.

Durante l'anno in corso il traffico merci ferroviario transalpino dovrà affrontare importanti sfide sul piano operativo: la tratta di Luino sull'asse del San Gottardo resterà infatti chiusa per sei mesi, per permettere l'esecuzione dei lavori di realizzazione del corridoio di 4 metri.

Di conseguenza, la capacità di tracce per il traffico merci ferroviario subirà limitazioni e alcuni degli impianti di trasbordo più importanti per il traffico merci transalpino saranno raggiungibili solo compiendo percorsi alternativi.
(da: transportjournal.com/bav.admin.ch, 24 marzo 2017)



DALLA PRIMA PAGINA
Hapag-Lloyd comprerà i terminal portuali e le attività logistiche della cilena SAAM
Amburgo, Santiago
Accordo del valore di un miliardo di dollari
Prossimo avvio della privatizzazione del porto greco di Volos
Atene
Gara per l'acquisizione di almeno il 67% del capitale dell'Autorità Portuale
Trasportounito, nel porto di Genova è necessario un autoparco nell'area ex Ilva a Cornigliano
Genova
Da destinare alla sosta giornaliera di 800 veicoli pesanti
Il progetto “Women in Transport - the challenge for Italian Ports” compie un anno
Roma
Giampieri (Assoporti): la portualità deve essere protagonista anche nella lotta contro le disuguaglianze
Il governo finlandese vieta ad Helsinki Shipyard di esportare un nuovo rompighiaccio in Russia
Helsinki
Il mezzo navale è stato ordinato a fine 2021 dalla russa Nornickel
MIMS, contributi all'acquisto di nuovi mezzi per il trasporto ferroviario delle merci
Roma
Fondi per 55 milioni di euro del Piano Complementare
Lomar Shipping ha comprato la tedesca Carl Büttner
Londra
Transazione del valore di quasi 160 milioni di dollari
La società armatrice Lomar Shipping del
Installato nel porto di Barcellona un nuovo sistema radar per migliorare la sicurezza del traffico marittimo
CDP, Intesa Sanpaolo e BEI concedono a La Spezia Container Terminal un finanziamento di 160 milioni
La Spezia
Saranno utilizzati, tra l'altro, per acquistare 20 nuovi mezzi di sollevamento
In Svizzera i finanziamenti al servizio ferroviario transalpino di autostrada viaggiante sono stati estesi sino al 2026
Chiasso
RAlpin auspica che la scadenza sia prorogata a fine 2028
Hupac attiverà un treno shuttle tra Italia e Polonia
Chiasso
Collegherà Gliwice e Pordenone tre volte alla settimana
Nei prossimi giorni l'operatore intermodale elvetico Hupac attiverà un treno shuttle tra Italia e Polonia aperto a tutti gli operatori di trasporto che avrà una frequenza
Transport & Environment, gli e-fuels per alimentare gli autoveicoli sono un bluff
Bruxelles
Nel 2035 - sottolinea l'organizzazione - potranno alimentare non più del 2% delle vetture europee. Aneris: è fondamentale che l'utilizzo dei carburanti sintetici sia destinato solo al settore aereo e a quello marittimo
È on-line la rinnovata edizione di inforMARE, da sempre quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
Genova
Sviluppata sulla base di una piattaforma proprietaria, offre nuove molteplici informazioni e opportunità ai lettori, agli studiosi e agli inserzionisti
Le associazioni marittimo-portuali europee chiedono di destinare al settore i proventi generati dall'inclusione dello shipping nell'UE ETS
Bruxelles
Lettera congiunta di ECSA, Advanced Biofuels Coalition, CLECAT, CLIA, ENMC, eFuel Alliance, ESC, ESPO, EWABA, FEPORT e SEA Europe
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Una delegazione della svizzera Groupement Fer ha visitato il porto di Genova
Genova
Dal 2018 il servizio ferroviario Southern Express di PSA Italy tra Genova e Basilea ha trasportato oltre 23.000 container
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Convegno “Riparazioni navali in crescita: investimenti per il futuro di Genova”
Si terrà il 23 settembre nel capoluogo ligure
Dal 26 settembre al primo ottobre la quinta edizione della Naples Shipping Week
Il programma un calendario di 40 eventi
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
Private developers sought for Dhalkout Port
(Oman Daily Observer)
Le secrétaire général de l'Elysée, Alexis Kohler, mis en examen pour "prise illégale d'intérêts"
(franceinfo)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf
Mobile