ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

20 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 22:27 GMT+2



29 giugno 2020

A maggio il traffico delle merci nei porti di Genova e di Savona Vado è diminuito rispettivamente del -30,6% e del -22,9%

Ancora pressoché azzerato il traffico dei passeggeri

L'impatto degli effetti della pandemia di Covid-19 sull'attività dei porti di Genova e di Savona Vado ha determinato accentuati cali rispettivamente del -30,6% e del -22,9% dei volumi di traffico delle merci movimentati lo scorso mese dai due scali liguri rispetto a quelli totalizzati nel maggio 2019 nonostante la graduale ripresa delle attività commerciali e produttive seguita al blocco attuato per contenere i contagi.

Così come nei due mesi precedenti, la riduzione del traffico movimentato dal porto genovese è stata determinata da contrazioni dei volumi in tutti i principali segmenti merceologici. Nel solo comparto dei container il totale è stato di 1,6 milioni di tonnellate con una movimentazione di contenitori risultata pari a 164mila teu, con flessioni rispettivamente del -28,3% e -29,3% sul maggio 2019. Le merci convenzionali sono diminuite del -29,9% a 630mila tonnellate. Più accentuata la riduzione degli oli minerali che sono ammontati a 644mila tonnellate (-37,3%), mentre le altre rinfuse liquide si sono attestate a 56mila tonnellate (-20,2%) incluse 31mila tonnellate di prodotti chimici (-46,9%) e 26mila tonnellate di oli vegetali e vino (+102,8%). Il traffico di rinfuse solide nel segmento commerciali è stato di 65mila tonnellate (-18,9%) e in quello industriale di 112mila tonnellate (-48,9%). Lo scorso mese il traffico totale delle merci movimentato dal porto di Genova è stato di 3,2 milioni di tonnellate. Nel settore dei passeggeri, il traffico crocieristico si è azzerato rispetto a 149mila crocieristi movimentati nel maggio 2019, mentre il traffico dei passeggeri dei traghetti è calato del -90,2% a sole 9mila persone.

Lo scorso mese il traffico delle merci nel porto di Savona Vado è stato di 999mila tonnellate rispetto a 1,3 milioni di tonnellate nel maggio 2019. Complessivamente le merci varie sono diminuite del -13,4% scendendo a 433mila tonnellate, di cui 130mila tonnellate di merci in container, con un aumento del +125,7% che è frutto dell'entrata in attività alla fine dello scorso anno della nuova piattaforma container di Vado Ligure, 235mila tonnellate di rotabili (-37,0%), 33mila tonnellate di frutta (-21,0%), 30mila tonnellate di prodotti forestali (+39,3%) e 5mila tonnellate di acciai (-6,1%). Meno rilevante la flessione delle rinfuse liquide che hanno totalizzato 457mila tonnellate (-1,3%), di cui 396mila di petrolio grezzo (-7,6%), 54mila tonnellate di prodotti petroliferi raffinati (+59,9%) e 6mila tonnellate di altri carichi. Le rinfuse secche sono state 109mila tonnellate (-67,2%), incluse 50mila tonnellate di carbone (-37,4%), 31mila tonnellate di cereali e semi oleosi (-49,3%), 2mila tonnellate di minerali (-79,0%) e 26mila tonnellate di altre rinfuse solide (-85,8%). Nel maggio 2020 il traffico dei passeggeri nel porto savonese si è azzerato rispetto a 68mila crocieristi e 15mila passeggeri dei traghetti nel maggio 2019.

Nei primi cinque mesi del 2020 il porto di Genova ha movimentato globalmente 18,7 milioni di tonnellate di merci, con una diminuzione del -16,4% sul corrispondente periodo dello scorso anno, e 228mila passeggeri (-69,9%). A Savona Vado il traffico delle merci è stato di 5,5 milioni di tonnellate (-12,9%) e quello dei passeggeri di 83mila persone (-69,8%).




PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail