ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

28 novembre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 12:04 GMT+1



14 settembre 2020

Provinciali: forte e pesante l'impatto della crisi sul porto di Livorno

Richiesti più dati alle imprese per pianificare le misure per affrontare l'emergenza

Gli effetti dell'emergenza sanitaria per la pandemia di coronavirus hanno avuto un notevole impatto sull'attività del porto di Livorno. Lo ha sottolineato oggi il segretario generale dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, Massimo Provinciali, intervenendo nella sala del consiglio comunale di Livorno al tavolo di lavoro città-porto promosso dall'amministrazione cittadina assieme all'AdSP con un focus sull'organizzazione del lavoro portuale e la situazione occupazionale, sia all'interno dello scalo sia per quanto attiene alle aziende della catena logistica integrata.

Dall'analisi dei dati - ha riferito Provinciali - risulta che l'impatto iniziale delle restrizioni emergenziali è stato forte e pesante, soprattutto per le imprese che operavano in alcuni settori merceologici. Per esempio, per i rotabili e le auto nuove il crollo dei traffici è stato quasi verticale, così come per i contratti di appalto, per i quali il Covid ha inciso come una bomba. In altri settori - ha specificato - il sistema, aiutato dalla cassa integrazione, ha sostanzialmente retto, e in certi casi si sono aperte nuove opportunità.

In occasione della riunione Provinciali ha sollecitato i rappresentanti delle imprese a fornire analisi, proposte e dati sempre più dettagliati, piani di impresa completi di informazioni riguardanti il lavoro, in modo che sia possibile rendersi conto se il sistema può uscire dall'emergenza con la solidarietà reciproca tra operatori, o se occorre provvedere a riorganizzazioni e decisioni straordinarie.

Anche l'assessora comunale a Porto e integrazione porto-città, Barbara Bonciani, ha evidenziato che servono ulteriori dati, soprattutto per quanto riguarda gli esuberi, per capire se è possibile mettere in atto un piano per gestirli (per esempio con l'accompagnamento al prepensionamento). Inoltre - ha precisato - servono dati sulle ore di straordinario e dati qualitativi sul lavoro temporaneo per capire quali sono le professionalità più richieste, e risposte sul come attrezzarsi per i picchi di lavoro in una fase in cui le aziende tendono ad alleggerire la forza lavoro, e su come affrontare le grandi difficoltà del settore dell'autotrasporto.

PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail