testata inforMARE
31 gennaio 2023 - Anno XXVII
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
14:17 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 31 OTTOBRE 2019

CONFERENZE E CONVEGNI

ZOLFO 2020: I PORTATORI D'INTERESSE SI PREPARANO AL CAMBIAMENTO NEL SETTORE MARITTIMO DAL 1° GENNAIO 2020

Dal 1° gennaio 2020 le emissioni di ossido di zolfo dalle navi saranno ridotte considerevolmente ai sensi di una imminente regolamentazione dell'IMO (International Maritime Organization).

Questo comporterà significativi vantaggi per la salute delle persone e per l'ambiente, ma rappresenta altresì un cambiamento per il settore.

La preparazione di tutti i portatori d'interesse a questo significativo cambiamento - così come alle sue problematiche - è stata messa in evidenza nel corso di un "Simposio sull'IMO 2020 ed i Carburanti Alternativi" svoltosi presso l'IMO giovedì 17 e venerdì 18 ottobre scorsi.

Il simposio ha riunito vari relatori, compresi i rappresentanti dei governi dei paesi aderenti, così come del trasporto marittimo, delle raffinerie, dei fornitori di olio combustibile e di studi legali.

"La collaborazione fra fondamentali portatori d'interesse è essenziale per un atterraggio morbido dell'IMO 2020" ha dichiarato Kitack Lim, segretario generale dell'IMO, aprendo il simposio cui hanno partecipato più di 300 delegati.

Lim ha sottolineato l'incredibile quantità di lavoro fatto da tutti i portatori d'interesse in vista dell'IMO 2020, sin da quando la data del 2020 è stata confermata nel 2016, compresa una serie di guide e direttive per gli armatori nonché per gli stati di bandiera e portuali.

Dal 1° gennaio 2020 la regola "IMO 2020" significa che il limite allo zolfo nell'olio combustibile utilizzato a bordo delle navi che operano al di fuori delle aree di controllo delle emissioni designate sarà ridotto sino allo 0,50% m/m (massa per massa), mentre nelle ECA (aree di controllo delle emissioni) il limite resterà allo 0,10%.

Il limite attuale è del 3,50% di modo che il cambiamento risulta significativo e - per la maggior parte delle navi - significherà il passaggio a nuovi tipi di olii combustibili conformi, i cosiddetti VLSFO (olii combustibili a bassissimo contenuto di zolfo), ovvero al gasolio/diesel marino.

Le miscele VLSFO sono nuove per il mercato.

Gli stati aderenti che hanno parlato al simposio, compresi i rappresentanti di Danimarca, Giappone, Isole Marshall e Singapore, hanno affermato di essere pronti in qualità di stati di bandiera e portuali ad attuare ed applicare il limite allo zolfo del 2020.

Gli incontri fra portatori d'interessi sono stati una caratteristica in molti paesi, mettendo assieme rappresentanti del settore e funzionari governativi al fine di assicurare la preparazione.

In termini di offerta del nuovo olio combustibile necessario per rispettare il limite del 2020, i delegati dell'IPIECA, in rappresentanza del settore del petrolio e del gas, e dell'IBIA, in rappresentanza del settore del bunker, hanno confermato che ci si aspetta che la fornitura dell'olio combustibile a basso contenuto di zolfo sia prontamente disponibile nella maggior parte delle località e che sia già disponibile in alcune.

Molte navi cercheranno di imbarcare olio combustibile conforme ben prima della fine del 2019.

Tuttavia, l'instabilità dei prezzi era attesa ed offerta e domanda dovrebbero trovare un equilibrio che potrebbe richiedere tempo, specialmente dato che questo comporta il coinvolgimento di molti attori diversi, dalle raffinerie ai fornitori di bunker, alle navi ed al settore del trasporto marittimo.

"Tutto starà alle dinamiche del mercato, ma l'offerta e la domanda si troveranno in equilibrio.

Non sarà una transizione semplice, ma ci arriveremo" afferma Eddy van Bouwel, presidente della commissione carburanti marini dell'IPIECA.

I relatori hanno trattato le problematiche che le nuove miscele di olio combustibile potrebbe apportare, comprese le potenziali questioni di qualità che comportano criticità, in particolare per gli ingegneri navali, e la necessità di rinnovare la preparazione, comprese la formazione degli equipaggi e la revisione delle clausole nei contratti di noleggio.

Simon Bennett, vice segretario generale della ICS (International Chamber of Shipping) ha dichiarato che l'associazione degli armatori confida che l'IMO 2020 possa essere un successo.

"Tuttavia, la grandissima enormità di una tale rivoluzione normativa non è mai stata tentata prima ed occorre che venga compresa da tutti i portatori di interessi".

Un rappresentante dell'ISO (International Standardization Organization) ha illustrato lo standard di recente emanazione ISO:PAS 23263:2019 (https://www.iso.org/standard/75113.html) che contiene considerazioni in ordine alla qualità che valgono per i carburanti marini in vista dell'attuazione del limite allo zolfo 2020 e per la gamma di carburanti marini che saranno collocati sul mercato di conseguenza.

Altri relatori hanno spiegato come gli scrubber (che saranno installati su circa 4.000 navi) e - in misura minore - il gas naturale liquefatto vengano utilizzati per rispettare il limite allo zolfo 2020 così come il potenziale di riduzione delle altre emissioni derivanti dalle navi.

Riassumendo la prima giornata, Hiroyuki Yamada, direttore della divisione ambiente marino dell'IMO, ha ribadito l'importanza della cooperazione fra tutti i portatori di interessi e ha incoraggiato i governi degli stati aderenti, lo shipping, le raffinerie, i fornitori di olio combustibile ed i settori interessati, così come i noleggiatori, a completare la propria preparazione all'IMO 2020.

L'IMO farà ogni sforzo per supportare una coerente attuazione dell'IMO 2020 in relazione al limite allo zolfo.

La seconda giornata del simposio si è incentrata sul ruolo dei carburanti alternativi nella decarbonizzazione del trasporto marittimo internazionale.

(da: imo.org, 18 ottobre 2019)



DALLA PRIMA PAGINA
Il porto di Palermo stabilisce un proprio nuovo record storico di traffico delle merci
Il porto di Palermo stabilisce un proprio nuovo record storico di traffico delle merci
Palermo
Interamente recuperata la quota di passeggeri persa a causa della pandemia
Trimestre di accentuata flessione dei risultati finanziari per ONE
Trimestre di accentuata flessione dei risultati finanziari per ONE
Singapore
Nel periodo ottobre-dicembre il volume d'affari è calato del -24,9%
Hapag-Lloyd ha archiviato il 2022 con risultati finanziari record
Amburgo
Hapag-Lloyd ha archiviato il 2022 con risultati finanziari record
Inversione del trend nell'ultimo trimestre dell'anno
Porto di Gioia Tauro, prima spedizione via treno di auto provenienti dalla Cina
Porto di Gioia Tauro, prima spedizione via treno di auto provenienti dalla Cina
Gioia Tauro
Le vetture sono dirette al centro-nord Italia
Gli storici marchi Hamburg Süd e Sealand scompariranno
Copenhagen
Verranno sostituiti dal brand Maersk
Federlogistica denuncia che il processo di digitalizzazione dei porti è allo sbando
Roma
La Federazione sottolinea che non è stato speso un singolo euro delle risorse messe a disposizione dal PNRR e manca un disegno di grande profilo
Saldo negativo per -25,6 miliardi del commercio estero italiano con i paesi extra UE nel 2022
Saldo negativo per -25,6 miliardi del commercio estero italiano con i paesi extra UE nel 2022
Roma
Sul dato pesa un deficit energetico di -112,01 miliardi
Concluse oggi le operazioni di spegnimento dell'incendio sul traghetto La Superba
Concluse oggi le operazioni di spegnimento dell'incendio sul traghetto La Superba
Palermo
Sono durate due settimane
Il gruppo logistico francese STEF ha chiuso il 2022 con un fatturato annuale record
Parigi
In Italia - ha reso noto l'azienda - l'attività è stata particolarmente interessata dal calo del consumo alimentare
Gara del governo indiano per la realizzazione di un grande porto container di transhipment nell'Oceano Indiano
New Delhi
Gara del governo indiano per la realizzazione di un grande porto container di transhipment nell'Oceano Indiano
Avrà una capacità di 16 milioni di teu. Previsto un investimento di cinque miliardi di dollari
A causa della guerra in Ucraina il Registro navale cipriota ha perso 3,7 milioni di tsl
Nel 2022 il porto di Marsiglia Fos ha movimentato 77 milioni di tonnellate di merci (+3%)
Marsiglia
Nel 2022 il porto di Marsiglia Fos ha movimentato 77 milioni di tonnellate di merci (+3%)
Record dei container. Il traffico complessivo dei passeggeri è tornato ai livelli pre-pandemia
Il porto di New York ha stabilito un nuovo record storico di traffico annuale dei container
New York
Flessione dell'attività nel quarto trimestre del 2022
Le proposte di Conftrasporto per il settore dei trasporti e della logistica
Roma
Salvini: ho chiesto al commissario europeo dei Trasporti l'avvio della procedura d'infrazione nei confronti dell'Austria
Nel 2023 nei porti sardi sono attesi oltre 400mila crocieristi rispetto ai 221mila dello scorso anno
Cagliari
Ad oggi sono programmati 191 scali ai porti di Cagliari, Olbia, Porto Torres, Golfo Aranci, Oristano e Arbatax
Nuovo ricorso di Grimaldi Euromed contro l'ok al piano di concordato preventivo della Moby
Milano
È stato omologato dal Tribunale di Milano lo scorso 24 novembre
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Intelligenza artificiale e navigazione autonoma
Tokyo
Sono i campi d'attività in cui coopereranno le giapponesi NYK e Ghelia
Il porto rumeno di Costanza ha movimentato un traffico annuale record
Costanza
Il porto rumeno di Costanza ha movimentato un traffico annuale record
I container sono stati pari a 772.046 teu (+22,2%)
Soddisfazione di Confitarma per l'ok della commissione parlamentare UE alle disposizioni sul credito navale
Roma
Da molti anni - sottolinea la Confederazione - ci battiamo affinché, a fini regolamentari bancari, il credito navale venga gradualmente assimilato a quello infrastrutturale
Investire nella Blue Economy per creare posti di lavoro, aumentare i livelli di reddito e ridurre le emissioni
Losanna
Lo suggerisce uno studio scientifico pubblicato su “Frontiers in Marine Science”
Inaugurata ad Arenzano la nuova Scuola di Alta Formazione per Medici di Bordo
Arenzano
Messina (Assarmatori): è una risposta concreta alla necessità reale e impellente di garantire la salute e la sicurezza di chi naviga
Lo scorso anno il traffico delle merci nei porti sudcoreani è diminuito del -2,3%
Seul
I container sono stati pari a 28,8 milioni di teu (-4,1%)
Iniziativa per attivare a Livorno un percorso ITS dedicato alla logistica e ai trasporti
Livorno
A Noghere un nuovo polo produttivo integrato al porto di Trieste
Trieste
L'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale ha acquistato un'area di 350.000 metri quadri
Lunedì a Rapallo si terrà la prima edizione di “Shipping, Transport&Intermodal Forum”
Genova
Verranno analizzate la situazione attuale e le prospettive del comparto marittimo e logistico
A Livorno una tre giorni di Assoporti per approfondire gli aspetti della trasformazione urbana nella città portuali
Livorno
Si incontreranno due dei gruppi tecnici dell'associazione: quello specializzato sul tema dei rapporti porto-città e quello degli urbanisti
Corsica Sardinia Ferries partecipa al progetto di Neoline per realizzare una nave ro-ro a vela
Corsica Sardinia Ferries partecipa al progetto di Neoline per realizzare una nave ro-ro a vela
Vado Ligure
Sarà impiegata su una rotta transatlantica
Giovedì a Milano un convegno di Fedespedi su “La digitalizzazione logistica e il PNRR”
Milano
Fin dal 2020 la Federazione dà il proprio contributo alla costruzione del Piano
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
MEETINGS
A Livorno una tre giorni di Assoporti per approfondire gli aspetti della trasformazione urbana nella città portuali
Livorno
Si incontreranno due gruppi tecnici...
Giovedì a Milano un convegno di Fedespedi su “La digitalizzazione logistica e il PNRR”
Milano
Fin dal 2020 la Federazione dà il proprio contributo alla costruzione del Piano
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf Archivio storico
Mobile