ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

15 dicembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 19:32 GMT+1



21 novembre 2019

Nuovo record delle merci imbarcate sulle navi transitate nel canale di Suez nel mese di ottobre

Ad ottobre 2019 è stato segnato il nuovo record storico di carichi a bordo delle navi in transito verso sud

Lo scorso mese il volume complessivo delle merci imbarcate sulle navi che sono transitate nel canale di Suez è risultato essere il più elevato mai registrato nel mese di ottobre essendo ammontato a quasi 91,4 milioni di tonnellate, con un incremento del +2,5% rispetto all'ottobre 2018 quando era stato segnato il precedente record relativo a questo mese.

Il nuovo picco, inferiore in senso assoluto solo al totale di oltre 91,4 milioni di tonnellate dell'agosto 2019, è stato raggiunto grazie al record assoluto di merci imbarcate sulle navi che hanno attraversato il canale dirette a sud, direttrice di traffico che negli ultimi tre anni è in decisa crescita ed ha sopravanzato il flusso delle merci imbarcate sulle navi transitate nella direzione opposta: ad ottobre 2019, infatti, il totale dei carichi sulle navi dirette a sud è risultato pari a 55,0 milioni di tonnellate, con un incremento del +10,9% sull'ottobre 2018 e con un rialzo del +6,7% rispetto al precedente record storico conseguito nell'agosto 2019 con 51,5 milioni di tonnellate.

Lo scorso mese, invece, le merci imbarcate sulle navi dirette a nord è risultato in calo del -8,0% essendo stato pari a 36,3 milioni di tonnellate rispetto a 39,5 milioni di tonnellate nell'ottobre 2018 quando era stato registrato il record relativamente a questo mese.

Delle 55,0 milioni di tonnellate di merci a bordo delle navi dirette a sud, 12,5 milioni di tonnellate erano costituite da petrolio e prodotti petroliferi (+7,2%) e 42,5 milioni di tonnellate di altre merci (+12,0%). I più consistenti volumi di carico erano costituiti da merci containerizzate con 22,8 milioni di tonnellate (+5,0%), minerali e metalli con 6,3 milioni di tonnellate (+86,3%), petrolio grezzo con 6,2 milioni di tonnellate (+32,3%), cereali con 5,8 milioni di tonnellate (+8,8%), carburanti con 2,4 milioni di tonnellate (-21,3%) e carbone e coke con 2,2 milioni di tonnellate (+29,8%).

Delle 36,3 milioni di tonnellate di carichi a bordo delle navi dirette a nord, 8,4 milioni di tonnellate erano costituite da petrolio e prodotti petroliferi (-15,5%) e da 27,9 milioni di tonnellate di altri carichi (5,5%). I maggiori volumi di merci erano costituiti da carichi containerizzati con 20,6 milioni di tonnellate (+0,5%), gasoli con 3,2 milioni di tonnellate (+62,4%), petrolio grezzo con 2,7 milioni di tonnellate (-54,4%), gas naturale liquefatto con 1,9 milioni di tonnellate (+18,7%), benzine con 1,7 milioni di tonnellate (+9,2%) e 1,3 milioni di tonnellate (-0,4%).

Quanto alle merci transitate lo scorso mese nel canale di Suez e imbarcate nei porti del Mediterraneo settentrionale, quindi provenienti principalmente dagli scali portuali italiani, il totale è stato di 6,8 milioni di tonnellate, con un deciso rialzo del +21,3%, mentre quelle destinate ai porti della stessa regione hanno registrato una altrettanto decisa flessione del -18,5% essendo ammontate a 6,2 milioni di tonnellate.

Ad ottobre 2019 nel canale egiziano sono transitate complessivamente 1.781 navi (+7,5%) per un totale di 108,9 milioni di tonnellate nette SCNT (+5,7%, di cui 482 petroliere (+9,0%) per 22,0 milioni di tonnellate nette (+5,6%) e 1.299 navi di altro tipo (+6,9%) per 86,9 milioni di tonnellate nette (+5,8%).

Nei primi dieci mesi di quest'anno il canale è stato attraversato da un totale di 15.635 navi, con una crescita del +3,5% sul corrispondente periodo del 2018, di cui 4.227 petroliere (+8,5%) e 11.408 navi di altra tipologia (+1,7%).

Nel periodo gennaio-ottobre del 2019 il volume complessivo delle merci imbarcate sulle navi transitate nel canale è stato di 857,7 milioni di tonnellate (+5,1%), di cui 467,8 milioni di tonnellate sulle navi dirette a sud (+8,9%) e 390,0 milioni di tonnellate su quelle dirette a nord (+1,0%). I più consistenti volumi di carichi imbarcati sulle navi dirette a sud erano costituiti da merci containerizzate con 213,7 milioni di tonnellate (+4,9%), petrolio grezzo con 45,3 milioni di tonnellate (+23,0%), cereali con 42,2 milioni di tonnellate (-1,6%), minerali e metalli con 38,4 milioni di tonnellate (+50,1%), carburanti con 22,9 milioni di tonnellate (-4,1%) e carbone e coke con 21,4 milioni di tonnellate (+20,4%), mentre i più rilevanti volumi di merci sulle navi dirette a nord erano costituiti da carichi containerizzati con 212,7 milioni di tonnellate (+3,5%), petrolio grezzo con 41,7 milioni di tonnellate (-29,7%), gasoli con 27,5 milioni di tonnellate (+25,2%), gas naturale liquefatto con 20,3 milioni di tonnellate (+46,0%), benzine con 19,5 milioni di tonnellate (+2,5%) e prodotti chimici con 12,8 milioni di tonnellate (+4,4%).

Nei primi dieci mesi del 2019 le merci transitate nel canale e imbarcate nei porti del Mediterraneo settentrionale sono ammontate a 49,4 milioni di tonnellate (-4,5%) e quelle transitate nel canale e sbarcate negli stessi porti a 71,3 milioni di tonnellate (-15,2%).






PSA Genova Pra' Salerno Container Terminal Logistics Solution
Vincenzo Miele    

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail