testata inforMARE
29 novembre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
14:34 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTSANNO XXXIII - Numero 31 DECEMBRE 2015

PORTI

IL DGT GDANSK DANNEGGIATO PIÙ DI TUTTI DAI PROBLEMI ECONOMICI RUSSI, MA LE GRANDI NAVI SISTEMANO LE COSE

Il maggior porto ad acque profonde della Polonia, il DCT Gdansk di Danzica, assisterà ad un calo dei risultati produttivi relativi ai contenitori del 10% circa quest'anno rispetto agli 1,2 milioni di TEU movimentati nel 2014, malgrado lo hub abbia conseguito scali settimanali dalle alleanze 2M e G6.

L'amministratore delegato Maciek Kwiatkowski ha dichiarato a The Loadstar che il declino dei carichi di trasbordo alla volta della Russia è stato “sensibile”: una conseguenza della rovina dell'economia russa.

A suo dire, tali carichi sono diminuiti di oltre il 30% rispetto ad un anno fa.

Egli, peraltro, ha aggiunto che i nuovi carichi derivanti dalla MSC, attraverso la sua associazione con la Maersk nella 2M, e dai vettori della G6, che hanno iniziato ad impiegare il proprio servizio Circuito 7 Asia-Nord Europa ad agosto, hanno mitigato molto l'impatto del calo.

“Per la prima volta nella storia del DCT ci sarà un calo dei volumi da un anno all'altro” afferma il comandante Kwiatkowski, “non di molto, ma del tutto dovuto ai problemi in Russia”.

La Polonia è una delle più brillanti storie di successo dell'Unione Europea ed ora ha la seconda economia in termini di grandezza dell'Europa centrale.

Il paese ha resistito alla recessione, facendo registrare una crescita di segno positivo quando la maggior parte delle altre nazioni sono scivolate in un PIL negativo ed ancora continua a conseguire prestazioni superiori a quelle della maggior parte dell'Unione Europea.

La Polonia sta attirando imprese produttive e tecnologiche che vorrebbe facessero parte della nuova “Polonia imprenditoriale”, incoraggiata da un mucchio di incentivi di liquidità ed agevolazioni fiscali nelle sue zone economiche speciali, offerte dal governo regionale e nazionale.

Una di tali infrastrutture è un parco logistico situato dietro al DCT, che ha già ultimato lo sviluppo della propria Fase 1 e che sta ingenerando un numero maggiore di importazioni ed esportazioni da parte dei vettori marittimi che utilizzano il porto.

“L'interesse da parte delle linee di navigazione che non sono ancora nostri clienti è piuttosto elevato” ha dichiarato il comandante Kwiatkowski, affermando poi che il DCT sta parlando con la CMA CGM, il cui partner nella O3 UASC ed il suo noleggiatore di slot Hamburg Süd sono anche loro suoi clienti, attraverso i servizi feeder della Seago.

La Maersk Line è stata la sola cliente vettore a lungo raggio del DCT fino a quando non sono cominciati i viaggi della 2M all'inizio dell'anno.

Adesso, le navi di APL, Hapag-Lloyd, HMM, MOL, NYK ed OOCL appartenenti alla G6 prevedono orari con scalo al DCT al lunedì, con partenza al mercoledì, mentre la finestra di scalo per il servizio AE10/Silk va da martedì fino a domenica, a causa del molto maggiore scambio di circa 8.000 box a scalo.

Finora non ci sono stati arrivi in conflitto di mega-navi grazie alla pre-programmazione, sebbene il terminal T1 non sia in grado di ormeggiare due navi alla volta.

Peraltro, la costruzione dell'adiacente terminal T2 è in fase avanzata e ci si aspetta che il completamento venga portato a termine nel trimestre finale dell'anno prossimo.

Il nuovo terminal avrà 650 metri di banchina e cinque gru a cavaliere bordo-terra in grado di lavorare 25 file attraverso il ponte di coperta delle future navi da 22-24.000 TEU attualmente sui tavoli da disegno degli architetti navali.

La strategia del DCT nell'ordinare le cinque gru alla Liebherr, che vanno al di là delle attuali esigenze, afferma il comandante Kwiatkowski, “consiste nel pensare avanti”, data la storia del settore degli ultimi 10 anni che ha assistito al raddoppio della capacità delle portacontainer.

Infatti, le gru che servono le Tripla-E della Maersk da 18.000 TEU ed altre portacontainer ultra-grandi presso il DCT possono estendersi solo fino a 19 file, rispetto alle 22 delle navi in questione.

Ciò ha comportato che in alcuni dei primi scali delle portacontainer ultra-grandi della Maersk le unità hanno dovuto essere girate all'interno del bacino, il che ovviamente è una cosa lontana dall'ideale.

Alla domanda circa i possibili cambiamenti nella composizione delle alleanze, in seguito alla fusione fra Cosco e CSCL ed all'acquisizione delle APL da parte della CMA CGM, il comandante Kwiatkowski si è dichiarato ottimista.

“C'è sempre un rischio” ha detto “ma noi vediamo i cambiamenti come opportunità piuttosto che come minacce”.
(da: theloadstar.co.uk, 17 dicembre 2015)



DALLA PRIMA PAGINA
Analisi dell'UNCTAD sul trasporto marittimo nel 2021, anno di ripresa e da incorniciare per il segmento dei container
Ginevra
Futuro all'insegna dell'incertezza. Tra agosto e settembre i noli dei servizi containerizzati sono calati drasticamente, ma risultano comunque più che doppi rispetto alle medie pre-pandemia
L'ultima lettura del barometro della WTO sugli scambi mondiali delle merci indica “pioggia”
Ginevra
Atteso un rallentamento del commercio anche nel 2023
Avviata nel porto di Danzica la costruzione del terzo container terminal di Baltic Hub
Danzica
Il progetto comporta un investimento di 450 milioni di euro
Samsung Heavy Industries porta a termine con successo un test di navigazione autonoma
Seul
La sperimentazione su una rotta di circa 950 chilometri
Porto di Gioia Tauro, ok del Comitato di gestione all'abbattimento delle tasse d'ancoraggio
Gioia Tauro
Stanziate le risorse per la realizzazione della struttura polifunzionale di ispezione transfrontaliera
Uiltrasporti, il governo non sostiene la decarbonizzazione del settore trasporti
Roma
Tarlazzi: assenti o insufficienti le misure nella bozza della nuova legge di Bilancio
Anche lo slancio dei risultati economici della CMA CGM ha perso forza
Marsiglia
Nuovo record di ricavi trimestrali. Nel periodo luglio-settembre i carichi trasportati dalla flotta sono tornati a crescere
Affidata la progettazione dell'elettrificazione di banchine dei porti di Bari e Brindisi
Bari
Contratto del valore di 488mila euro
La giapponese MOL ordinerà due nuove navi da crociera
Tokyo
Investimento di 100 miliardi di yen per unità da 35.000 tsl
Il porto di Trieste cresce nei primi dieci mesi del 2022 ma arretra nell'ultimo quadrimestre
Trieste
Nel periodo luglio-ottobre movimentate 18.325.525 tonnellate di carichi (-7,7%)
Assarmatori, le tempistiche di applicazione dell'ETS per il trasporto marittimo, in particolare per le Autostrade del Mare, e per il trasporto stradale devono essere allineate
Roma
Messina: è necessario prevenire pericolosi, e potenzialmente irreversibili, fenomeni di trasferimento modale
MSC ha preso in consegna il proprio primo aereo cargo
Ginevra
Verrà impiegato tra Cina. USA, Messico ed Europa
La russa Uralchem sta realizzando un terminal portuale a Taman, in Crimea, per l'esportazione di ammoniaca
Mosca
Dovrebbe diventare operativo entro la fine del 2023
L'indiana Allcargo Logistics acquisisce il 75% del consolidatore tedesco Fair Trade
Mumbai
Investimento di circa 12 milioni di euro
Grimaldi potenzierà i collegamenti con la Grecia
Bari
La frequenza della linea Venezia - Bari - Patrasso diverrà giornaliera
Progetto per la produzione a bordo delle navi di idrogeno pulito e carbonio solido dal metano
Helsinki
Accordo tra le finlandesi Wärtsilä e Hycamite
Bucchioni: SNAM ha diritto di sviluppare la sua attività, ma il porto della Spezia ha il diritto di decidere come utilizzare le proprie infrastrutture
La Spezia
I terminal ex art.16 e art.18 - ha ricordato il presidente degli agenti marittimi - sono le imprese titolate a svolgere le operazioni di imbarco-sbarco merci
Nel terzo trimestre il traffico delle merci nel porto marocchino di Tanger Med è cresciuto del +19%
Ksar El Majaz
Nei primi nove mesi del 2022 l'incremento è stato del +11%
Progetto per realizzare un nuovo porto franco nel Galles
Londra
È stato presentato da Associated British Ports, da Port of Milford Haven e dalle contee di Neath Port Talbot e Pembrokeshire
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Nel 2021 il traffico delle merci nei porti dell'UE è aumentato del +4,1% (-3,5% sul 2019)
Bruxelles
Nel segmento dei container, il traffico in Italia è rimasto stabile mentre è cresciuto nelle altre principali nazioni marittime
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Genova, workshop “Nuove energie ai porti”
Genova
Si terrà venerdì a Palazzo San Giorgio
Interporto di Nola, convegno su ZES e logistica
Nola
Si terrà il 3 novembre
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
More than 80 injured as Indian police clash with Adani port protesters
(Reuters)
Unye Port Opened to the World
(Raillynews)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf
Mobile