ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

5 agosto 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 00:10 GMT+2



1 giugno 2021

Nei primi cinque mesi del 2021 sono state ordinate nuove portacontenitori per 2,2 milioni di teu

Tutte le commesse sono andate ai cantieri navali di Cina, Corea del Sud e Giappone

Al deciso incremento delle performance economiche delle compagnie di navigazione containerizzate verificatosi negli ultimi mesi si affianca anche un rilevantissimo aumento degli ordini per la costruzione di navi portacontenitori emessi da queste aziende. Nei primi cinque mesi di quest'anno, infatti - secondo le rilevazioni dell'associazione marittima internazionale Bimco - ne sono state ordinate per una capacità di carico complessiva pari a 2,2 milioni di teu, volume - quasi tutto in consegna nel 2023 - che risulta di oltre 12 volte superiore rispetto alle navi per una capacità totale di 184mila teu commissionate nei primi cinque mesi del 2020 nonché superiore di oltre il 60% rispetto al precedente record di ordinativi di inizio 2005.

Particolarmente consistente, nei primi mesi del 2021, sono stati gli ordinativi di portacontainer di grande capacità: di Ultra Large Container Ships (ULCS), navi della capacità di almeno 15.000 teu, ne sono state ordinate 89 per una capacità media di 16.622 teu. Il Bimco ha precisato che in questa fascia di navi sono mancati gli ordinativi di navi di capacità compresa fra 16.000 e 23.000 teu, con una domanda che è risultata incentrata su unità di capacità compresa tra 15.000 e 16.000 teu o superiore a 24.000 teu. Sono stati infatti 14 gli ordini di navi di capacità tra 24.000 e 24.100 teu e più numerosi quelli per navi tra 15.000 a 16.000 teu essendone state ordinate 75 per una capacità di carico totale di 1,1 milioni di teu.

«Le più grandi delle ULCS - ha osservato Peter Sand, chief shipping analyst del Bimco - si stanno rivelando meno popolari tra i vettori che considerano le navi da 15-16.000 teu un'opzione migliore. Ciò perché offrono ancora notevoli risparmi determinati dalle economie di scala senza porre gli stessi limiti alla flessibilità delle navi da 20.000 teu in termini di modelli commerciali».

Il Bimco ha specificato che gli ordini per la costruzione di portacontainer sono andati tutti ai cantieri navali delle tre prime nazioni cantieristiche mondiali, con la Cina che ha ottenuto il maggior numero di commesse (145), la Corea del Sud al secondo posto (63) e a seguire il Giappone (21).



Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail