testata inforMARE

29 giugno 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 04:56 GMT+2



19 gennaio 2022

Genting HK ha confermato di aver presentato un'istanza di liquidazione

Meyer e Geue ( Meclemburgo-Pomerania): è la conferma che il prestito di 78 milioni di euro non avrebbe impedito questo sviluppo

Il gruppo Genting Hong Kong ha confermato oggi di aver depositato presso la Corte Suprema delle Bermuda un'istanza di liquidazione, atto preannunciato ieri quando la società, che opera nel settore delle crociere e delle costruzioni navali e in quello alberghiero, aveva prospettato la concreta e immediata possibilità di procedere ad una estinzione ordinata dell'azienda dopo aver ricevuto il rifiuto del Länder del Meclemburgo-Pomerania all'erogazione di un prestito di 78 milioni di euro alla MV Werften, società navalmeccanica che fa parte del gruppo cinese che conseguentemente aveva presentato istanza di fallimento ( del 18 gennaio 2022).

Genting HK ha precisato che l'istanza è volta a richiedere alla Corte Suprema delle Bermuda un'ordinanza che autorizzi i liquidatori provvisori a facilitare e ad assistere la società nello sviluppare e proporre una ristrutturazione dell'indebitamento finanziario del gruppo in modo da consentire la continuità aziendale al fine di raggiungere un compromesso o un accordo con i creditori.

Commentando ieri la comunicazione della Genting HK dell'intenzione di presentare nella stessa giornata istanza di liquidazione, i ministri dell'Economia e delle Finanze del Meclemburgo-Pomerania, Reinhard Meyer e Heiko Geue, avevano affermato che «il Land vede l'annuncio della Genting confermare il suo scetticismo circa il fatto che, nella situazione attuale, il prestito di 78 milioni di euro sarebbe stato sufficiente per impedire questo sviluppo. I problemi causati dalla pandemia di coronavirus sembrano essere maggiori rispetto all'impegno per il prestito alla società madre della MV Werften che - avevano evidenziato i due ministri a confermare la bontà della loro decisione di non concedere il prestito - era stato negoziato nell'ottica di garantire una prospettiva di proseguimento dell'attività. Il Land era pronto ad erogare a Genting il prestito destinato ad una situazione differente e nell'ambito di una soluzione globale per MV Werften. Ora - avevano concluso Meyer e Geue - il fatto che ci siamo rivolti al tribunale per tutelarci dall'erogazione di un prestito nell'ambito di uno scenario di insolvenza è stato anche nell'interesse dei contribuenti».


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail