testata inforMARE

17 maggio 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 04:01 GMT+2



2 maggio 2022

COSCO Shipping Holdings registra ricavi record per il sesto trimestre consecutivo

Flessione dei volumi di container trasportati dalla flotta. Positive anche le performance finanziarie di COSCO Shipping Ports

A partire dal quarto trimestre del 2020, da quando cioè il gruppo armatoriale cinese ha superato per la prima volta il proprio livello record di ricavi trimestrali in precedenza stabilito nell'ultimo trimestre del 2007 prima della crisi finanziaria mondiale, COSCO Shipping Holdings Co. ha segnato trimestre dopo trimestre nuovi record storici, e così è stato anche nel primo trimestre del 2022 quando i ricavi sono risultati pari alla quota record di 105,5 miliardi di yuan (16 miliardi di dollari), registrando un forte incremento del +62,7% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno e superando il precedente picco storico segnato nel quarto trimestre del 2021. La maggior parte dei ricavi, pari a 103,8 miliardi di yuan (+63,5%), è derivata dal core business del trasporto marittimo containerizzato in cui il gruppo opera attraverso la società integralmente controllata COSCO Shipping Lines e attraverso la controllata Orient Overseas Container Line (OOCL). Nei primi tre mesi di quest'anno le attività terminalistiche operate dal gruppo attraverso la controllata COSCO Shipping Ports hanno totalizzato ricavi pari a 329,7 milioni di dollari (+24,2%).

Nel primo trimestre di quest'anno i costi operativi di COSCO Shipping Holdings si sono attestati a 66,6 miliardi di yuan (+42,8%). L'utile operativo è ammontato a 39,7 miliardi di yuan (+109,7%), con un apporto di 39,5 miliardi dal trasporto marittimo containerizzato (+107,0%), e l'utile netto a 32,5 miliardi di yuan (+82,9%), con un contributo di 33,1 miliardi dal trasporto marittimo containerizzato (+88,5%).

Se nel primo trimestre del 2022 i ricavi direttamente correlati all'attività della flotta di portacontainer del gruppo sono cresciuti del +63,6% essendo stati pari a 99,3 miliardi di yuan, i volumi di carichi containerizzati trasportati dalle navi del gruppo hanno invece registrato il terzo calo trimestrale consecutivo essendo stati pari a meno di 6,2, milioni di teu (-9,2%). Sulle sole rotte transpacifiche la flotta ha trasportato 1,2 milioni di teu (-7,7%) generando ricavi pari a 30,3 miliardi di yuan (+93,3%). Sulle rotte Asia-Europa i volumi trasportati sono stati pari ad oltre 1,2 milioni di teu (-4,2%) e l'attività ha prodotti ricavi pari a 29,2 miliardi di yuan (+64,5%). I volumi trasportati dai servizi intra-asiatici sono ammontati a 2,0 milioni di teu (-10,9%) con relativi ricavi pari a 23,6 miliardi di yuan (+48,6%). Sulle rotte nazionali cinesi le navi della COSCO hanno trasportato meno di 1,1 milioni di teu (-15,6%) e i relativi ricavi a 2,9 miliardi di yuan (+1,9%). Sulle altre rotte internazionali la flotta ha trasportato 659mila teu (-3,9%) totalizzando ricavi pari a 13,3 miliardi di yuan (+66,6%).

Nel primo trimestre di quest'anno i costi operativi registrati dalla filiale terminalista COSCO Shipping Ports hanno segnato un aumento di poco inferiore a quello dei ricavi essendosi attestati a 248,8 milioni di dollari (+22,3%). L'utile operativo è stato di 43,2 milioni di dollari (+24,2%) e l'utile netto di 89,7 milioni di dollari (+13,9%).

Nei primi tre mesi del 2022 i terminal portuali che fanno capo al gruppo cinese hanno movimentato un traffico dei container record pari a 30,3 milioni di teu, con una lieve progressione del +0,3% sul corrispondente periodo del 2021, di cui 7,5 milioni di teu (+39,5%) movimentati dalle sole società terminaliste di cui COSCO Shipping Ports possiede una quota azionaria di controllo.







Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail