ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

12 maggio 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 17:01 GMT+2



20 aprile 2021

L'UE multa i gruppi ferroviari ÖBB, DB e SNCB per aver costituito un cartello nel segmento del trasporto ferroviario delle merci

La sanzione di oltre 48 milioni di euro è quasi tutta a carico dell'azienda tedesca

La Commissione Europea ha comminato multe per oltre 48 milioni di euro al gruppo ferroviario austriaco ÖBB, a quello Deutsche Bahn (DB) e quello belga SNCB per violazione delle norme antitrust dell'UE nell'ambito dei servizi di trasporto ferroviario transfrontaliero delle merci con treni blocco lungo i corridoi ferroviari nell'UE. La Commissione ha specificato che le tre aziende ferroviarie hanno ammesso il loro coinvolgimento in un cartello per la ripartizione dei clienti ed hanno accettato di risolvere il caso.

L'indagine della Commissione UE ha appurato che le tre società ferroviarie si sono coordinate scambiandosi informazioni sulle richieste di offerte da parte dei clienti ed hanno concordato l'applicazione di tariffe più elevate per proteggere le rispettive attività. Le società hanno partecipato inoltre ad un sistema di assegnazione dei clienti vietato dalle regole di concorrenza dell'UE. La condotta anticoncorrenziale è durata dall'8 dicembre 2008 al 30 aprile 2014, con la partecipazione della SNCB solo dal 15 novembre 2011 e solo per i trasporti di ÖBB, DB e SNCB. Il cartello riguardava i settori del trasporto di merci convenzionali (ad eccezione dei trasporti di automobili).

Se ad DB e SNCB è stata riconosciuta una riduzione della multa a seguito della loro cooperazione durante le indagini, all'azienda austriaca ÖBB è stata riconosciuta la piena immunità evitando così una multa di circa 37 milioni di euro. La sanzione per DB è stata però aumentata del 50% in considerazione della precedente partecipazione dell'azienda tedesca ad un altro cartello, per cui è stata quindi considerata recidiva. DB dovrà così pagare 48,3 milioni di euro, mentre la multa a carico di SBCB è di 270mila euro.

«Il trasporto ferroviario delle merci - ha commentato la vicepresidente della Commissione Europea, Margrethe Vestager, responsabile della politica sulla concorrenza - è vitale per un modello di economia sostenibile. La concorrenza leale è importante per fornire ai clienti la migliore offerta quando si utilizza un trasporto sostenibile. Un cartello tra primari operatori che offrono servizi di trasporto merci su rotaia lungo i principali corridoi ferroviari in tutta l'UE va fondamentalmente contro questo obiettivo. La decisione odierna invia un chiaro segnale che questo tipo di comportamento collusivo non è accettabile».


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail