ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

29 novembre 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 09:34 GMT+1



15 ottobre 2021

A settembre sul porto di Long Beach si abbatte l'impatto della congestione della supply chain

Primo calo del traffico dei container dopo 14 mesi di crescita

Se a settembre 2021 il porto di Long Beach ha totalizzato il secondo maggior volume di traffico containerizzato movimentato dallo scalo californiano in questo mese dell'anno, ha tuttavia registrato anche la prima flessione mensile dell'attività dopo 14 mesi di crescita ininterrotta. Al cambiamento di trend ha contribuito la congestione del traffico marittimo che verte su Long Beach così come sull'altro principale porto container statunitense, il vicino scalo di Los Angeles. «Stiamo riscontrando - ha confermato il direttore generale della Port of Long Beach, Mario Cordero - problemi di capacità a causa del numero senza precedenti di container in attesa di uscire dai terminal, e con i magazzini che hanno poco o nessuno spazio per accogliere questo continuo picco di merci in transito attraverso il nostro porto. Non si tratta solo di un numero record di navi in attesa al largo della costa - ha specificato Cordero chiarendo che il problema non è solo dal lato mare, ma anche da quello di terra - stiamo lavorando con partner statali, federali, locali e industriali per affrontare i problemi dell'intera supply chain che infine ci hanno coinvolto».

Questa situazione problematica non verrà comunque risolta nel giro di qualche settimana. «Si prevede - ha spiegato il presidente della Commissione della Port of Long Beach, Steven Neal - che questa ondata di merci durerà sino al 2022. Quindi dobbiamo iniziare a pensare a nuove modalità per soddisfare la prevista crescita del traffico delle merci e l'aumento della domanda dei consumatori».

Anche il porto di Long Beach, così come quello di Los Angeles, sta aumentando l'orario di lavoro per consentire a tutti i camion di varcare i gate portuali per caricare e scaricare le merci, così come richiesto anche dall'amministrazione Biden.

Quando al traffico containerizzato movimentato da Long Beach lo scorso mese, è stato pari complessivamente a 748mila teu, con una diminuzione del -5,9% sul settembre 2020 quando era stato segnato il record per questo mese. A settembre 2021 il volume di container pieni allo sbarco è risultato inferiore solo a quello movimentato lo stesso mese dello scorso anno essendo stato pari a 370mila teu (-8,7%). Anche il volume di container vuoti movimentati è risultato inferiore solo a quello di settembre 2020 essendo ammontato a 267mila teu (-3,6%). Il traffico dei container pieni all'imbarco ha totalizzato 111mila teu (-1,6%).

Nei primi nove mesi di quest'anno il porto di Long Beach ha movimentato un totale di 7,09 milioni di teu, con un rialzo del +24,3% sul corrispondente periodo del 2020, di cui 3,48 milioni di teu pieni allo sbarco (+23,8%), 1,09 milioni di teu pieni all'imbarco (-1,8%) e 2,53 milioni di teu vuoti (+41,3%).





Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail