testata inforMARE

18 maggio 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 05:57 GMT+2



14 aprile 2022

Duecento navi sono state rifornite nel porto di Singapore con fuel contenente sostanze inquinanti

Erogato fuel con elevate concentrazioni di organo-clorurati

La Maritime and Port Authority di Singapore ha reso noto che nelle scorse settimane a diverse navi che hanno fatto rifornimento di combustibile nel porto asiatico è stato erogato olio combustibile ad ad alto tenore di zolfo (HSFO) contenente elevati livelli di concentrazione di composti organici clorurati, inquinanti a bassissima degradabilità e non solubili in acqua.

L'Autorità Portuale di Singapore ha spiegato che le prime indagini hanno appurato che tale combustibile è stato fornito dalla Glencore Singapore che, informata della contaminazione, ha proceduto a testare i propri combustibili accertando che uno di questi, proveniente dall'estero, conteneva circa 15.000 parti per milione di COC, fuel che in parte era stato già venduto alla PetroChina International (Singapore) che a sua volta lo aveva fornito alle navi nel porto di Singapore. La MPA ha specificato che tale carburante è stato fornito a circa 200 navi e che 80 di queste hanno segnalato vari problemi alle pompe del carburante e ai motori.


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.




Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail