testata inforMARE
1 febbraio 2023 - Anno XXVII
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
04:14 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook
Traffico trimestrale in lieve flessione nel porto di Rotterdam
Nel periodo luglio-settembre i carichi containerizzati sono diminuiti del -8,0%
Rotterdam
21 ottobre 2022
Escludendo il periodo aprile-settembre dello scorso anno, quando l'attività aveva registrato un rialzo rispetto alla decisa flessione determinata nello stesso periodo del 2020 dalla pandemia di Covid-19, negli ultimi trimestri il traffico delle merci nel porto di Rotterdam, che è il principale scalo europeo per volume di carichi movimentati, segna limitate variazioni percentuali tendenziali e così è stato anche nel terzo trimestre del 2022 quando sono state movimentate 117,56 milioni di tonnellate, il -0,8% in meno rispetto al periodo luglio-settembre dello scorso anno. Una flessione che è stata determinata dalla riduzione dei carichi all'imbarco che sono ammontati a 33,88 milioni di tonnellate (-6,8%), proseguendo un trend negativo in atto dall'ultimo trimestre dello scorso anno. Le merci allo sbarco, invece, sono aumentate del +1,9% salendo a 83,68 milioni di tonnellate.

Inoltre il calo accusato nel terzo trimestre di quest'anno è stato generato dal traffico dei container che è stato di 35,75 milioni di tonnellate, con una sensibile contrazione del -8,0%, volume che è stato realizzato con una movimentazione di contenitori pari a 3,72 milioni di teu (-4,5%). Una riduzione dei container che l'Autorità Portuale di Rotterdam ha specificato essere stata causata soprattutto dalla perdita dei volumi con la Russia per l'applicazione delle sanzioni, flusso che negli ultimi anni rappresentava circa l'8% del totale. Le altre merci varie sono cresciute del +11,2% a 8,85 milioni di tonnellate, di cui 6,90 milioni di tonnellate di rotabili (+11,5%) e 1,95 milioni di tonnellate di altri carichi (+10,0%).

In aumento anche il traffico delle rinfuse liquide con un totale di 52,49 milioni di tonnellate (+2,5%), di cui 25,61 milioni di tonnellate di petrolio greggio (+7,8%), 14,25 milioni di tonnellate di prodotti petroliferi raffinati (-19,5%), 9,21 milioni di tonnellate di gas naturale liquefatto (+157,0%) e 9,42 milioni di tonnellate di altre rinfuse liquide (+10,7%). Pressoché stabile il dato delle rinfuse secche con 20,46 milioni di tonnellate movimentate (+0,1%), incluse 7,12 milioni di tonnellate di carbone (+15,7%), 6,85 milioni di tonnellate di minerale di ferro e rottami (-12,7%), 2,07 milioni di tonnellate di rinfuse agricole (-14,3%) e 4,42 milioni di tonnellate di altre merci (+9,6%). I consistenti aumenti dei volumi di gas naturale liquefatto e di carbone - ha spiegato l'authority portuale olandese - sono effetto delle nuove importazioni quale alternativa al gas naturale russo.

A tal proposito l'amministratore delegato della Port of Rotterdam Authority, Allard Castelein, ha rilevato che se «il volume complessivo fa sembrare che l'attività portuale sia normale, tuttavia i grandi cambiamenti, soprattutto per quanto riguarda il Gnl e il carbone, indicano che il panorama energetico è radicalmente cambiato. Con i prezzi elevati dell'energia, l'industria chimica, in particolare, che è ad alta intensità energetica, sta attraversando tempi difficili. Se una transizione energetica più rapida ci rende meno dipendenti dagli sviluppi geopolitici a lungo termine - ha osservato Castelein - a breve termine dobbiamo fare tutto il possibile per salvaguardare l'industria chimica, che è così importante per la nostra società».

Nei primi nove mesi del 2022 lo scalo portuale olandese ha movimentato globalmente 351,03 milioni di tonnellate di carichi, con una progressione del +0,3% sullo stesso periodo dello scorso anno, di cui 249,15 milioni di tonnellate di merci allo sbarco (+2,9%) e 101,89 milioni di tonnellate all'imbarco (-5,6%). Il dato complessivo dei carichi containerizzati è stato di 106,79 milioni di tonnellate (-8,6%) con una movimentazione di contenitori risultata pari a 11,00 milioni di teu (-4,4%). I volumi di rotabili e altre merci varie hanno registrato entrambi incrementi del +15,0% attestandosi rispettivamente a 20,66 milioni e 5,81 milioni di tonnellate. Nel settore delle rinfuse liquide il totale è stato di 157,95 milioni di tonnellate (+3,9%), di cui 78,17 milioni di tonnellate di petrolio grezzo (+5,4%), 42,07 milioni di tonnellate di prodotti petroliferi raffinati (-13,1%), 8,62 milioni di tonnellate di Gnl (+73,8%) e 29,09 milioni di tonnellate di altri carichi (+18,4%). Le rinfuse solide sono ammontate a 59,82 milioni di tonnellate (+2,9%), incluse 21,69 milioni di tonnellate di carbone (+24,8%), 18,77 milioni di tonnellate di minerale di ferro e rottami (-17,9%), 5,93 milioni di tonnellate di rinfuse agricole (-14,8%) e 13,44 milioni di tonnellate di altre rinfuse (+22,6%).

L'Autorità Portuale di Rotterdam prevede che nell'intero 2022 il volume di traffico sarà analogo a quello movimentato lo scorso anno e, date le attuali difficili circostanze - ha evidenziato l'ente - «si tratterebbe di una performance notevole per la comunità imprenditoriale di Rotterdam».
››› Archivio notizie
DALLA PRIMA PAGINA
Il porto di Palermo stabilisce un proprio nuovo record storico di traffico delle merci
Il porto di Palermo stabilisce un proprio nuovo record storico di traffico delle merci
Palermo
Interamente recuperata la quota di passeggeri persa a causa della pandemia
Trimestre di accentuata flessione dei risultati finanziari per ONE
Trimestre di accentuata flessione dei risultati finanziari per ONE
Singapore
Nel periodo ottobre-dicembre il volume d'affari è calato del -24,9%
Hapag-Lloyd ha archiviato il 2022 con risultati finanziari record
Amburgo
Inversione del trend nell'ultimo trimestre dell'anno
Porto di Gioia Tauro, prima spedizione via treno di auto provenienti dalla Cina
Porto di Gioia Tauro, prima spedizione via treno di auto provenienti dalla Cina
Gioia Tauro
Le vetture sono dirette al centro-nord Italia
Gli storici marchi Hamburg Süd e Sealand scompariranno
Copenhagen
Verranno sostituiti dal brand Maersk
Federlogistica denuncia che il processo di digitalizzazione dei porti è allo sbando
Roma
La Federazione sottolinea che non è stato speso un singolo euro delle risorse messe a disposizione dal PNRR e manca un disegno di grande profilo
Saldo negativo per -25,6 miliardi del commercio estero italiano con i paesi extra UE nel 2022
Concluse oggi le operazioni di spegnimento dell'incendio sul traghetto La Superba
Concluse oggi le operazioni di spegnimento dell'incendio sul traghetto La Superba
Palermo
Sono durate due settimane
MSC includerà il porto di Livorno nel servizio West Med - Middle East/India
Ginevra
Il collegamento ha frequenza settimanale
UPS registra un calo del fatturato dopo 40 trimestri consecutivi di crescita
Atlanta
UPS registra un calo del fatturato dopo 40 trimestri consecutivi di crescita
Nel 2022 i ricavi hanno superato per la prima volta i 100 miliardi di dollari
Nel 2022 i ricavi del gruppo Wärtsilä sono aumentati del +22%
Helsinki
Il valore delle nuove commesse è cresciuto del +6%
Nel 2023 nei porti sardi sono attesi oltre 400mila crocieristi rispetto ai 221mila dello scorso anno
Cagliari
Ad oggi sono programmati 191 scali ai porti di Cagliari, Olbia, Porto Torres, Golfo Aranci, Oristano e Arbatax
Nuovo ricorso di Grimaldi Euromed contro l'ok al piano di concordato preventivo della Moby
Milano
È stato omologato dal Tribunale di Milano lo scorso 24 novembre
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Intelligenza artificiale e navigazione autonoma
Tokyo
Sono i campi d'attività in cui coopereranno le giapponesi NYK e Ghelia
Il porto rumeno di Costanza ha movimentato un traffico annuale record
Costanza
Il porto rumeno di Costanza ha movimentato un traffico annuale record
I container sono stati pari a 772.046 teu (+22,2%)
Soddisfazione di Confitarma per l'ok della commissione parlamentare UE alle disposizioni sul credito navale
Roma
Da molti anni - sottolinea la Confederazione - ci battiamo affinché, a fini regolamentari bancari, il credito navale venga gradualmente assimilato a quello infrastrutturale
Investire nella Blue Economy per creare posti di lavoro, aumentare i livelli di reddito e ridurre le emissioni
Losanna
Lo suggerisce uno studio scientifico pubblicato su “Frontiers in Marine Science”
Inaugurata ad Arenzano la nuova Scuola di Alta Formazione per Medici di Bordo
Arenzano
Messina (Assarmatori): è una risposta concreta alla necessità reale e impellente di garantire la salute e la sicurezza di chi naviga
Lo scorso anno il traffico delle merci nei porti sudcoreani è diminuito del -2,3%
Seul
I container sono stati pari a 28,8 milioni di teu (-4,1%)
Iniziativa per attivare a Livorno un percorso ITS dedicato alla logistica e ai trasporti
Livorno
A Noghere un nuovo polo produttivo integrato al porto di Trieste
Trieste
L'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale ha acquistato un'area di 350.000 metri quadri
Lunedì a Rapallo si terrà la prima edizione di “Shipping, Transport&Intermodal Forum”
Genova
Verranno analizzate la situazione attuale e le prospettive del comparto marittimo e logistico
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
MEETINGS
A Livorno una tre giorni di Assoporti per approfondire gli aspetti della trasformazione urbana nella città portuali
Livorno
Si incontreranno due gruppi tecnici...
Giovedì a Milano un convegno di Fedespedi su “La digitalizzazione logistica e il PNRR”
Milano
Fin dal 2020 la Federazione dà il proprio contributo alla costruzione del Piano
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf Archivio storico
Mobile